Elenco di controllo per l'aggiornamento basato sul collegamento di database (SharePoint Foundation 2010)

SharePoint 2010
 

Si applica a: SharePoint Foundation 2010

Ultima modifica dell'argomento: 2016-11-30

In questo articolo è incluso un elenco di controllo che può essere utilizzato per verificare di aver effettuato tutti i passaggi necessari durante la preparazione dell'aggiornamento, l'esecuzione dell'aggiornamento e l'esecuzione della procedura post-aggiornamento.

Contenuto dell'articolo:

Per alcuni passaggi sono presenti note relative al tempo necessario per l'esecuzione. Si tratta di semplici stime il cui scopo è quello di dare un'idea approssimativa della durata del passaggio. Per stabilire quanto tempo richiederanno i singoli passaggi per l'ambiente in uso, è consigliabile eseguire aggiornamenti di prova in un ambiente di testing. Per ulteriori informazioni, vedere Calcolare la durata del processo di aggiornamento e lo spazio necessario (SharePoint Foundation 2010) e Utilizzare un aggiornamento di prova per individuare possibili problemi (SharePoint Foundation 2010).

Prima di iniziare un aggiornamento basato sul collegamento di database, eseguire i passaggi seguenti nell'ordine indicato:

 

Passaggi pre-aggiornamento per un aggiornamento basato sul collegamento di database Note

Effettuare i preparativi per l'aggiornamento

[ ]

Eseguire lo strumento di verifica pre-aggiornamento

Eseguire lo strumento di verifica pre-aggiornamento e risolvere gli eventuali problemi rilevati. Fare riferimento al report generato da tale strumento per completare il foglio di lavoro Upgrade planning worksheet.

Passaggi dettagliati: Eseguire lo strumento di verifica pre-aggiornamento (Windows SharePoint Services).

Eseguire questo passaggio più volte man mano che si effettua la pulizia dell'ambiente e che si testa il processo di aggiornamento.

L'esecuzione dello strumento di verifica dura solo pochi minuti, ma la risoluzione dei problemi può richiedere giorni o persino settimane.

[ ]

Creare un inventario delle personalizzazioni del lato server nell'ambiente

Creare un inventario delle personalizzazioni del lato server del proprio ambiente, ad esempio soluzioni, funzionalità, web part, gestori eventi, pagine master, layout di pagina, file CSS e così via. Gran parte di queste informazioni viene segnalata quando si esegue lo strumento di verifica pre-aggiornamento. Registrare tutte le personalizzazioni necessarie per l'ambiente nel foglio di lavoro relativo all'aggiornamento.

Passaggi dettagliati: Identificare e installare le personalizzazioni nell'articolo "Utilizzare un aggiornamento di prova per individuare possibili problemi".

Eseguire questo passaggio per l'intero ambiente. Verificare i singoli server Web per assicurarsi che non manchi alcuna personalizzazione. Mantenere aggiornato l'inventario man mano che si prepara l'aggiornamento.

[ ]

Pulire l'ambiente

Prima di iniziare l'aggiornamento, è consigliabile verificare che l'ambiente stia funzionando correttamente ed eliminare il contenuto da non aggiornare. Eliminare gli eventuali dati o siti orfani, gestire gli elenchi o gli elenchi di controllo di accesso di grandi dimensioni, rimuovere le versioni non necessarie dei documenti e rimuovere tutti i modelli, le funzionalità e le web part inutilizzati.

Passaggi dettagliati: Pulizia dell'ambiente prima dell'aggiornamento (SharePoint Foundation 2010).

Eseguire questo passaggio una volta per l'intero ambiente.

Il processo può richiedere giorni o settimane.

Preparare il nuovo ambiente

Vedere anche Preparare il nuovo ambiente di SharePoint Foundation.

[ ]

Installare e configurare SharePoint Foundation 2010 e gli eventuali Language Pack

Installare il software prerequisito e quindi installare e configurare SharePoint Foundation 2010.

Eseguire questi passaggi in ogni server della farm.

Questo passaggio può richiedere una o più ore, a seconda del numero dei server disponibili nell'ambiente.

[ ]

Configurare le impostazioni generali della farm

Riapplicare tutte le impostazioni generali desiderate della farm precedente, ad esempio tipi di file bloccati e impostazioni relative a posta elettronica e quote, e aggiungere utenti o gruppi al gruppo Amministratori farm. Configurare le nuove impostazioni, ad esempio la raccolta dei dati di utilizzo e integrità, la registrazione diagnostica e gli account per dispositivi mobili.

Eseguire questo passaggio una volta per l'intero ambiente.

[ ]

Creare e configurare le applicazioni Web

Creare un'applicazione Web per ogni applicazione Web esistente nell'ambiente precedente.

Eseguire questo passaggio una volta per l'intero ambiente.

[ ]

Riapplicare le personalizzazioni del lato server

Trasferire manualmente tutte le personalizzazioni del lato server nella nuova farm. Fare riferimento all'inventario creato nel foglio di lavoro relativo all'aggiornamento per essere certi di installare tutti i componenti da cui dipendono i siti per funzionare correttamente.

Assicurarsi di riapplicare le personalizzazioni a tutti i server Web della Web.

[ ]

Verificare il nuovo ambiente

Dopo aver impostato il nuovo ambiente, è possibile eseguire alcuni test per verificare che siano inclusi tutti i componenti necessari prima di aggiornare i dati.

Eseguire questo passaggio una volta per l'intero ambiente.

Durante un aggiornamento basato sul collegamento di database, eseguire i passaggi seguenti nell'ordine indicato. Sono riportati anche i passaggi necessari per il collegamento di database di sola lettura.

Passaggi dettagliati: Collegare i database ed eseguire l'aggiornamento a SharePoint Foundation 2010.

AvvisoWarning
Quando si effettua l'aggiornamento da un'installazione di Windows SharePoint Services 3,0 in cui viene utilizzato Database interno di Windows e la dimensione dei database supera i 4 GB, è necessario eseguire alcuni passaggi aggiuntivi. Per ulteriori informazioni su tali passaggi, vedere Aggiornamento da un'installazione autonoma di Windows SharePoint Services 3.0 a SharePoint Foundation 2010 quando i database del contenuto superano i 4 GB (Archiviazione BLOB remoti).

 

Eseguire l'aggiornamento basato sul collegamento di database Note

[ ]

Eseguire lo strumento di verifica pre-aggiornamento

Eseguire di nuovo lo strumento di verifica pre-aggiornamento per identificare eventuali problemi nuovi o restanti prima di impostare i database per la sola lettura o di effettuare il backup dei database.

Passaggi dettagliati: Eseguire lo strumento di verifica pre-aggiornamento (Windows SharePoint Services).

L'esecuzione dello strumento di verifica dura solo pochi minuti, ma la risoluzione dei problemi può richiedere più tempo.

[ ]

Impostare i database della versione precedente per la sola lettura (collegamento di database di sola lettura)

Se si desidera che l'ambiente originale resti disponibile per gli utenti in uno stato di sola lettura, impostare i database per la sola lettura prima di effettuarne il backup.

Eseguire questo passaggio per ogni database del contenuto disponibile nell'ambiente.

A seconda della propria organizzazione, potrebbe essere necessario un amministratore di database per eseguire questa attività.

[ ]

Eseguire il backup dei database

Prima di iniziare il processo di aggiornamento basato sul collegamento di database, eseguire il backup di tutti i database del contenuto.

Eseguire questo passaggio per ogni database del contenuto disponibile nell'ambiente.

Questo passaggio può richiedere un'ora, diverse ore o ancora più tempo, a seconda del set di dati e dell'ambiente in uso.

A seconda della propria organizzazione, potrebbe essere necessario un amministratore di database per eseguire questa attività.

[ ]

Scollegare i database della versione precedente (collegamento di database standard)

Se si intende aggiornare i database originali anziché una copia di backup, scollegare tali database dall'istanza di Microsoft SQL Server in modo da poterli spostare nel nuovo ambiente.

Eseguire questo passaggio per ogni database del contenuto disponibile nell'ambiente.

A seconda della propria organizzazione, potrebbe essere necessario un amministratore di database per eseguire questa attività.

[ ]

Ripristinare una copia di backup del database (collegamento di database di sola lettura)

Se si intende aggiornare una copia dei database, ripristinarli dal backup.

Eseguire questo passaggio per ogni database del contenuto disponibile nell'ambiente.

Questo passaggio può richiedere un'ora o più tempo, a seconda del set di dati e dell'ambiente in uso.

A seconda della propria organizzazione, potrebbe essere necessario un amministratore di database per eseguire questa attività.

[ ]

Verificare i componenti personalizzati

Utilizzare il cmdlet Test-SPContentDatabase di Windows PowerShell per verificare di disporre di tutti i componenti personalizzati necessari per il database.

Eseguire questo passaggio per ogni database del contenuto disponibile nell'ambiente.

L'esecuzione del cmdlet dura solo pochi minuti, ma la risoluzione dei problemi può richiedere più tempo.

[ ]

Verificare le autorizzazioni

Assicurarsi che l'account utilizzato per collegare i database sia membro del ruolo predefinito del database db_owner per i database del contenuto da aggiornare.

 

[ ]

Collegare un database del contenuto a un'applicazione Web

Collegare il primo database del contenuto da aggiornare. È necessario eseguire tale azione dalla riga di comando utilizzando il cmdlet Mount-SPContentDatabase di Windows PowerShell o l'operazione Stsadm AddContentDB.

Eseguire questo passaggio per un database del contenuto disponibile nell'ambiente.

Questo passaggio può richiedere un'ora, diverse ore o ancora più tempo, a seconda del set di dati e dell'hardware dei server Web, dei server di database e del sottosistema di archiviazione.

[ ]

Verificare l'aggiornamento del primo database

Verificare che l'aggiornamento sia riuscito per il primo database ed esaminare il sito per individuare eventuali problemi.

Passaggi dettagliati: Verificare l'aggiornamento e controllare i siti aggiornati (SharePoint Foundation 2010).

Eseguire questo passaggio per il database del contenuto appena collegato.

[ ]

Collegare i database restanti

Collegare e aggiornare i database del contenuto restanti dell'ambiente. È necessario eseguire questa azione dalla riga di comando.

Eseguire questo passaggio per ognuno dei database del contenuto restanti nell'ambiente.

Questo passaggio può richiedere un'ora, diverse ore o ancora più tempo, a seconda del set di dati, dell'eventuale aggiornamento di più database in parallelo e dell'hardware dei server Web, dei server di database e del sottosistema di archiviazione.

[ ]

Monitorare lo stato di avanzamento dell'aggiornamento

Utilizzare la pagina Stato aggiornamento di Amministrazione centrale SharePoint per monitorare lo stato di avanzamento man mano che i siti vengono aggiornati.

Passaggi dettagliati: Verificare l'aggiornamento e controllare i siti aggiornati (SharePoint Foundation 2010).

Eseguire questo passaggio per ogni database del contenuto da aggiornare.

Questo passaggio può richiedere un'ora, diverse ore o giorni, a seconda del set di dati in uso.

[ ]

Verificare l'aggiornamento dei database restanti

Verificare che l'aggiornamento sia riuscito per i database restanti ed esaminare i siti per individuare eventuali problemi.

Passaggi dettagliati: Verificare l'aggiornamento e controllare i siti aggiornati (SharePoint Foundation 2010).

Eseguire questo passaggio per ognuno dei database del contenuto restanti nell'ambiente.

Questo passaggio può richiedere un'ora, diverse ore o giorni, a seconda del contenuto.

Dopo avere completato un aggiornamento basato sul collegamento di database, eseguire i passaggi seguenti nell'ordine indicato:

 

Passaggi post-aggiornamento per un aggiornamento basato sul collegamento di database Note

[ ]

Verificare l'aggiornamento e controllare i siti aggiornati

Esaminare i siti per controllare che siano stati aggiornati correttamente e che siano pronti per essere visualizzati dagli utenti.

Passaggi dettagliati: Verificare l'aggiornamento e controllare i siti aggiornati (SharePoint Foundation 2010).

Eseguire questo passaggio per tutte le raccolte siti e i database aggiornati nell'ambiente.

Questo passaggio può richiedere un'ora, diverse ore o giorni, a seconda del contenuto.

Richiedere inoltre ai proprietari dei siti di esaminare i loro siti e di segnalare gli eventuali problemi rilevati.

Mostra: