Pianificare l'aggiornamento di Servizi di integrazione applicativa (SharePoint Server 2010)

SharePoint 2010
 

Si applica a: SharePoint Server 2010

Ultima modifica dell'argomento: 2016-11-30

In questo articolo viene descritto il funzionamento dell'aggiornamento dal Catalogo dati business di Microsoft Office SharePoint Server 2007 a Servizi di integrazione applicativa Microsoft in Microsoft SharePoint Server 2010 e vengono fornite informazioni aggiuntive su come aggiornare diversi tipi di soluzioni in cui viene utilizzato il Catalogo dati business.

In questa sezione vengono presentati i tre servizi coinvolti in un aggiornamento dal Catalogo dati business a SharePoint Server 2010.

Nel Catalogo dati business in Office SharePoint Server 2007 i dati esterni vengono integrati in soluzioni. Il Catalogo dati business viene implementato come servizio condiviso nel contesto del framework dei provider di servizi condivisi. Il Catalogo dati business archivia in SharePoint Server 2010 le definizioni di applicazioni, che sono simili ma non identiche ai modelli BDC.

In SharePoint Server 2010 il nuovo servizio di integrazione applicativa dei dati consente l'integrazione di dati esterni in soluzioni. Questo servizio è implementato nel nuovo framework dei servizi condivisi di SharePoint Server 2010. Per una panoramica del nuovo framework di servizi condivisi, vedere Pianificazione dell'architettura dei servizi (SharePoint Server 2010). Il nuovo servizio di integrazione applicativa dei dati fa parte di Servizi di integrazione applicativa Microsoft, un gruppo di funzionalità client e server che include un insieme completo di funzionalità di lettura-scrittura con sistemi esterni, l'integrazione con i client di Microsoft Office 2010 e un insieme avanzato di strumenti di sviluppo. Il modello a oggetti del servizio di integrazione applicativa dei dati non è compatibile con il modello a oggetti procedente utilizzato dal Catalogo dati business, anche se i due modelli a oggetti sono simili.

Un altro servizio in SharePoint Server 2010, il servizio Registro applicazioni, sostituisce direttamente il Catalogo dati business di Office SharePoint Server 2007 e supporta la compatibilità con le versioni precedenti di soluzioni basate sul Catalogo dati business. Poiché supporta il modello a oggetti del Catalogo dati business, il servizio Registro applicazioni è compatibile con soluzioni che dipendono da tale modello a oggetti. Il servizio Registro applicazioni può supportare applicazioni create in origine in Office Microsoft Office SharePoint Server 2007 che includono uno o più degli elementi seguenti:

  • Web part personalizzate

  • Codice personalizzato

  • Ricerca

Tutti questi elementi dipendono dal modello a oggetti o dallo schema di metadati del Catalogo dati business e continueranno a funzionare in SharePoint Server 2010 tramite il servizio Registro applicazioni.

Le web part fornite da Office SharePoint Server 2007, ad esempio le web part Elenco dati business e Associazioni dati business, vengono aggiornate in SharePoint Server 2010 in modo da essere eseguite nel servizio di integrazione applicativa dei dati e non vengono eseguite nel servizio Registro applicazioni. Per ulteriori informazioni, vedere Web part.

ImportanteImportant
Si noti che il servizio Registro applicazioni è deprecato e viene fornito solo per supportare la compatibilità con le versioni precedenti di soluzioni basate sul Catalogo dati business di Office SharePoint Server 2007. Non creare nuove soluzioni basandole sul servizio Registro applicazioni deprecato. Creare invece nuove soluzioni basate sul servizio di integrazione applicativa dei dati.
NotaNote
Se non si esegue l'aggiornamento di soluzioni basate sul Catalogo dati business di Office SharePoint Server 2007 a SharePoint Server 2010, è possibile disattivare il servizio Registro applicazioni per risparmiare risorse e semplificare la gestione delle server farm. Per ulteriori informazioni su come disattivare il servizio Registro applicazioni, vedere Amministrazione del servizio Registro applicazioni (SharePoint Server 2010).

Durante l'aggiornamento da Office SharePoint Server 2007 a SharePoint Server 2010, si verifica quanto segue:

  1. Per ogni Catalogo dati business eseguito nel contesto di un provider di servizi condivisi in Office SharePoint Server 2007 vengono creati due servizi in SharePoint Server 2010:

    • Un servizio Registro applicazioni per l'archiviazione delle definizioni delle applicazioni compatibili con il modello a oggetti del Catalogo dati business di Office SharePoint Server 2007.

    • Un servizio di integrazione applicativa dei dati per l'archiviazione di modelli BDC, che sono compatibili con il modello a oggetti dei servizi di integrazione applicativa dei dati di SharePoint Server 2010. Il nuovo modello a oggetti supporta le nuove caratteristiche del servizio di integrazione applicativa dei dati.

  2. Nel servizio Registro applicazioni viene inserita una copia di ogni definizione di applicazione del Catalogo dati business e nel servizio di integrazione applicativa dei dati viene inserita una versione aggiornata basata sul nuovo modello a oggetti.

Nella figura seguente viene illustrato il funzionamento di questo aggiornamento. Nell'immagine vengono mostrati due provider di servizi condivisi in Office SharePoint Server 2007 e i quattro servizi risultanti in SharePoint Server 2010 dopo l'aggiornamento, ovvero due istanze del servizio Registro applicazioni e del servizio di integrazione applicativa dei dati:

Aggiornamento di Servizi di integrazione applicativa
AvvisoWarning
È supportato solo l'aggiornamento sul posto per aggiornare soluzioni basate sul Catalogo dati business di Office SharePoint Server 2007. Per informazioni generali sull'aggiornamento sul posto, vedere Eseguire un aggiornamento sul posto (SharePoint Server 2010).

Sono disponibili due metodi per eseguire l'aggiornamento da Office SharePoint Server 2007 a SharePoint Server 2010: l'aggiornamento sul posto e l'aggiornamento basato sul collegamento di database. Per ulteriori informazioni, vedere Panoramica del processo di aggiornamento (SharePoint Server 2010). Se si utilizza il metodo di aggiornamento basato sul collegamento di database e si desidera continuare a utilizzare i dati esterni a cui si accede tramite una o più definizioni di applicazioni, è necessario eseguire le attività seguenti:

  1. Esportare le definizioni di applicazioni richieste dalla soluzione dal Catalogo dati business di Office SharePoint Server 2007. Per ulteriori informazioni, vedere Esportare la definizione di applicazione (http://go.microsoft.com/fwlink/?linkid=189010&clcid=0x410).

  2. Dopo l'aggiornamento, aggiornare la soluzione per l'utilizzo del modello a oggetti e delle caratteristiche di Servizi di integrazione applicativa Microsoft. Questa operazione include l'aggiornamento delle definizioni di applicazioni in modelli BDC, compatibili con Servizi di integrazione applicativa Microsoft. Per informazioni sul modello a oggetti di servizio di integrazione applicativa dei dati, vedere Microsoft SharePoint 2010 Software Development Kit (le informazioni potrebbero essere in lingua inglese) (http://go.microsoft.com/fwlink/?linkid=166117&clcid=0x410) (le informazioni potrebbero essere in lingua inglese).

  3. Importare nel servizio di integrazione applicativa dei dati i modelli BDC aggiornati. Per ulteriori informazioni, vedere Gestire i modelli BDC (SharePoint Server 2010).

Per ulteriori informazioni sull'aggiornamento basato sul collegamento di database, vedere Preparare il nuovo ambiente di SharePoint Server 2010 per un aggiornamento basato sul collegamento di database e Eseguire passaggi di post-aggiornamento per l'aggiornamento basato su collegamento di database (SharePoint Server 2010).

In questa sezione sono contenuti consigli sulla gestione di aspetti specifici di soluzioni aggiornate per l'esecuzione in SharePoint Server 2010.

Come descritto in una sezione precedente, quando si esegue l'aggiornamento dal Catalogo dati business di Office SharePoint Server 2007 a Servizi di integrazione applicativa Microsoft, vengono create in SharePoint Server 2010 due versioni di ogni definizione di applicazione del Catalogo dati business. Una copia identica della definizione di applicazione viene archiviata nel servizio Registro applicazioni, mentre un'altra versione del file di definizione di applicazione viene aggiornata allo schema di metadati di Servizi di integrazione applicativa Microsoft, ora denominato "modello BDC", e archiviata nel nuovo servizio di integrazione applicativa dei dati.

ImportanteImportant
Quando le definizioni di applicazioni vengono aggiornate a modelli BDC e archiviate nel servizio di integrazione applicativa dei dati, tutti gli errori o gli avvisi correlati al processo di conversione vengono scritti nel registro di aggiornamento. Per informazioni sul registro di aggiornamento, vedere Verificare l'aggiornamento e controllare i siti aggiornati (SharePoint Server 2010).

Per lo sviluppo futuro di soluzioni, è consigliabile utilizzare nel servizio di integrazione applicativa dei dati il modello BDC aggiornato. Se tuttavia si sviluppa anche la definizione di applicazione originale nel servizio Registro applicazioni, è consigliabile apportare modifiche simili nel modello BDC aggiornato archiviato nel servizio di integrazione applicativa dei dati. In questo modo le caratteristiche che si basano sul nuovo modello a oggetti, ad esempio le web part incluse in SharePoint Server 2010, offriranno un'esperienza utente uniforme. Poiché inoltre il servizio Registro applicazioni è deprecato, utilizzando il modello BDC per lo sviluppo si ha la certezza che una soluzione sarà disponibile per futuri aggiornamenti a versioni del prodotto successive.

In Office SharePoint Server 2007 sono incluse le web part seguenti per la creazione di soluzioni basate sul Catalogo dati business:

  • Web part Elenco dati business

  • Web part Associazione dati business

  • Web part Azioni per dati business

  • Web part Dettagli dati business

  • Web part Filtro Catalogo dati business

Le web part fornite da Office SharePoint Server 2007 vengono aggiornate in SharePoint Server 2010 per l'esecuzione nel servizio di integrazione applicativa dei dati. Le web part utilizzate in una soluzione di Office SharePoint Server 2007 continueranno a funzionare dopo l'aggiornamento utilizzando le web part aggiornare e il servizio di integrazione applicativa dei dati. Le web part personalizzate incluse in una soluzione di Office SharePoint Server 2007 tuttavia verranno eseguite nel servizio Registro applicazioni dopo l'aggiornamento. Per garantire l'uniformità dei dati, è consigliabile ottenere le nuove versioni delle web part personalizzate che possono essere eseguite nel servizio di integrazione applicativa dei dati.

Queste web part sono state aggiornate in SharePoint Server 2010 in modo da funzionare nei modelli BDC nel nuovo servizio di integrazione applicativa dei dati. Se una soluzione in Office SharePoint Server 2007 dipende da una o più di queste web part, è consigliabile aggiornarla al modello a oggetti di Servizi di integrazione applicativa Microsoft e utilizzare le nuove versioni delle web part per interagire con essa. Non sono disponibili per l'esecuzione diretta nelle definizioni di applicazioni nel servizio Registro applicazioni.

Per eseguire la ricerca in dati esterni in Office SharePoint Server 2007, viene creata un'origine contenuto che punta a una definizione di applicazione nel Catalogo dati business. Se si esegue la ricerca nel contenuto in questo modo in Office SharePoint Server 2007, è possibile continuare a eseguirla negli stessi dati esterni dopo l'aggiornamento a SharePoint Server 2010 utilizzando il servizio Registro applicazioni. Per il funzionamento corretto della ricerca, non è necessario apportare modifiche all'origine contenuto dopo l'aggiornamento. È consigliabile creare inoltre una nuova definizione di origine contenuto che punti al servizio di integrazione applicativa dei dati.

In Office SharePoint Server 2007 alcuni modelli di autenticazione per soluzioni basate sul Catalogo dati business utilizzano inoltre il servizio Single Sign-on, che consente di eseguire l'archiviazione e il mapping di credenziali quali password e nomi di account. Nelle definizioni di applicazioni nel Catalogo dati business basate sul servizio Single Sign-on sono incluse informazioni che fanno riferimento al servizio.

Il servizio di archiviazione sicura sostituisce il servizio Single Sign-on in SharePoint Server 2010. Per ulteriori informazioni, vedere Pianificare il servizio di archiviazione sicura (SharePoint Server 2010). Dopo l'aggiornamento a SharePoint Server 2010, le definizioni di applicazioni aggiornate al servizio Registro applicazioni e al servizio di integrazione applicativa dei dati verranno aggiornate in modo da fare riferimento al servizio di archiviazione sicura. Per informazioni sulla migrazione di dati dal servizio Single-Sign-on al servizio di archiviazione sicura, vedere Eseguire le operazioni di post-aggiornamento per un aggiornamento sul posto (SharePoint Server 2010)

ImportanteImportant
Se è stato utilizzato un provider Single Sign-On personalizzato in Office SharePoint Server 2007, sarà necessario aggiornarlo in SharePoint Server 2010 e aggiornare manualmente i modelli BDC e le definizioni di applicazioni nel servizio Registro applicazioni e nel servizio di integrazione applicativa dei dati.

In Office SharePoint Server 2007 il database utilizzato dal provider di servizi condivisi può trovarsi facoltativamente in un server separato rispetto al database del contenuto di SharePoint. Dopo aver eseguito l'aggiornamento a SharePoint Server 2010, i database del servizio di integrazione applicativa dei dati e del servizio Registro applicazioni si troveranno sempre nello stesso server dei database del contenuto. Se si desidera gestire database separati per questi servizi, sarà necessario procedere in tal modo come passaggio di post-aggiornamento eseguendo il backup del database di ogni servizio e quindi ripristinando i database in un server separato.

In Office SharePoint Server 2007 il provider di servizi condivisi che include il Catalogo di dati business può trovarsi in una farm che gestisce una o più farm figlio che utilizzano i servizi condivisi. Se si desidera che questo servizio sia disponibile per le farm figlio dopo l'aggiornamento al servizio Registro applicazioni, sarà necessario utilizzare il comando CreateDelegatedApplicationProxy di Windows PowerShell per creare un nuovo proxy per la connessione al database del servizio Registro applicazioni nella farm padre. Nello script di esempio seguente viene illustrato l'utilizzo di questo comando per questo scopo:

$proxy=[Microsoft.Office.Server.ApplicationRegistry.SharedService.ApplicationRegistryServiceApplicationProxy]::CreateDelegatedApplicationProxy("<NAME>", "Data Source=<SQLserverName>;Initial Catalog=<ApplicationRegistry DB NAME>;Integrated Security=true")

Per il servizio di integrazione applicativa dei dati, questa operazione può essere eseguita utilizzando Amministrazione centrale SharePoint.

Mostra: