Pianificare i siti multilingue (SharePoint Foundation 2010)

SharePoint 2010
 

Si applica a: SharePoint Foundation 2010

Ultima modifica dell'argomento: 2016-11-30

In Microsoft SharePoint Foundation 2010 sono disponibili diverse funzionalità che consentono di supportare gli utenti di aree geografiche diverse o che parlano lingue diverse. È possibile utilizzare tali funzionalità per creare siti Web in diverse lingue.

In questo articolo viene illustrato come pianificare siti multilingue di SharePoint Foundation 2010. Non viene descritto invece come creare siti multilingue o come installare i Language Pack. Per informazioni sulla creazione di siti multilingue, vedere Creare siti in lingue diverse dalla lingua predefinita (le informazioni potrebbero essere in lingua inglese). Per informazioni sui Language Pack, vedere Distribuire Language Pack (SharePoint Foundation 2010).

Contenuto dell'articolo:

Se l'organizzazione ha la necessità di supportare utenti che operano in aree geografiche diverse o che parlano lingue diverse, sarà necessario determinare i requisiti multilingue e pianificare la distribuzione di siti multilingue durante la pianificazione della struttura generale dei siti e della relativa struttura di spostamento.

Per determinare i requisiti multilingue, è necessario:

  • Stabilire quali lingue e impostazioni locali devono essere supportate.

Per pianificare la distribuzione di siti multilingue, è necessario identificare i componenti e le funzionalità di lingua da installare o configurare nei server. Essi possono essere:

  • Language Pack.

  • Supporto word breaker.

NotaNote
A differenza di Windows SharePoint Services 3.0, SharePoint Foundation 2010 non supporta i nomi IDN (Internationalized Domain Name). Se attualmente con Windows SharePoint Services 3.0 vengono utilizzati nomi di questo tipo e si intende eseguire l'aggiornamento o la migrazione a SharePoint Foundation 2010, prima di procedere sarà necessario interromperne l'utilizzo, eliminare tutte le impostazioni relative a tali nomi e impostare un ambiente non IDN.

Potrebbe essere necessario creare siti in più lingue per i motivi seguenti:

  • Si desidera fornire il contenuto del sito Web a utenti residenti in aree geografiche diverse.

  • Norme governative o politiche aziendali impongono di rendere disponibile il contenuto del sito Web in più di una lingua.

Durante l'identificazione delle lingue necessarie, assicurarsi di consultare tutti i potenziali proprietari del sito e di elencare tutte le lingue che potrebbe essere necessario supportare in futuro. È più semplice installare il supporto per le lingue durante la distribuzione iniziale anziché attendere che i server siano in esecuzione in un ambiente di produzione a pieno regime. Dopo che un sito è stato creato per una lingua specifica, non è possibile cambiare la lingua predefinita. Un utente connesso al sito può tuttavia avvalersi dell'interfaccia utente multilingue per selezionare una lingua alternativa in cui visualizzare il sito. Cambia così il modo in cui l'interfaccia utente viene visualizzata all'utente, ma il contenuto del sito resta invariato. Se ad esempio per il sito il provisioning è stato effettuato in francese e nel server è stato installato anche il Language Pack per lo spagnolo, un utente del sito potrà impostare lo spagnolo come lingua in modo che l'interfaccia utente risulti in spagnolo quando visualizza il sito. In questo modo l'interfaccia utente cambierà solo per tale utente e la visualizzazione del sito resterà invariata per gli altri utenti. Qualsiasi contenuto creato in francese inoltre continuerà a essere visualizzato in francese. Per ulteriori informazioni sull'interfaccia utente multilingue, vedere Panoramica dell'interfaccia utente multilingue (SharePoint Foundation 2010).

NotaNote
Se un utente modifica le proprie impostazioni personali per visualizzare il sito in una lingua alternativa, alcuni elementi del sito, ad esempio i nomi delle colonne, potrebbero essere visualizzati comunque nella lingua predefinita.

Tenere presente che non è necessario creare un sito Web o una raccolta siti in più lingue solo perché una raccolta documenti contiene documenti in lingue diverse. Una raccolta documenti può contenere documenti in più lingue senza per questo richiedere la creazione di siti Web o di raccolte siti multilingue. La raccolta documenti di una raccolta siti inglese ad esempio può contenere anche documenti scritti in lingua francese e giapponese.

Quando si pianificano siti multilingue, è inoltre consigliabile considerare quali impostazioni locali sono necessarie per supportare i siti. Le impostazioni locali sono impostazioni internazionali che specificano la modalità di visualizzazione dei numeri, delle date e degli orari in un sito, ma non cambiano la lingua in cui il sito viene visualizzato. Se ad esempio come impostazioni locali si seleziona Thai, cambierà l'ordinamento predefinito degli elementi di elenco e al posto del calendario predefinito verrà utilizzato quello buddista. Le impostazioni locali sono configurate in modo indipendente rispetto alla lingua specificata al momento della creazione di un sito ma, a differenza della lingua, possono essere modificate nel tempo. Per ulteriori informazioni sulla traduzione dell'interfaccia utente, vedere Determinare i Language Pack necessari.

In base alle lingue necessarie per il sito Web, identificare i Language Pack da installare nei server Web front-end. I Language Pack consentono di creare siti e raccolte siti in più lingue senza richiedere installazioni separate di SharePoint Foundation 2010. I Language Pack vengono installati nei server Web front-end della server farm e contengono modelli di sito specifici per le diverse lingue. Quando si crea un sito o una raccolta siti basata su un modello di sito specifico per una lingua, il testo dell'interfaccia utente all'interno del sito o della raccolta siti viene visualizzato nella lingua del modello di sito specificato. Se ad esempio si decide di creare un sito in francese, le barre degli strumenti, le barre di spostamento, gli elenchi e le intestazioni di colonna del sito saranno visualizzate in francese. Analogamente, se si decide di creare un sito in arabo, le barre degli strumenti, le barre di spostamento, gli elenchi e le intestazioni di colonna del sito saranno visualizzate in arabo e l'orientamento da sinistra a destra predefinito del sito verrà sostituito dall'orientamento da destra a sinistra per visualizzare correttamente il testo in lingua araba.

Se al sito accederanno utenti che non possono operare nella lingua predefinita che si intende utilizzare per il sito, sarà inoltre consigliabile installare i Language Pack che consentano agli utenti di lavorare nella loro lingua preferita utilizzando l'interfaccia utente multilingue. Se non si garantisce il supporto per lingue aggiuntive, gli utenti potrebbero avere difficoltà a servirsi delle funzionalità del sito in una lingua diversa dalla loro lingua madre. I Language Pack offrono una traduzione specifica della lingua per gli elementi dell'interfaccia utente come i seguenti:

  • Elementi della barra multifunzione

  • Intestazioni di colonne di siti ed elenchi

  • Interfaccia delle impostazioni del sito

  • Modelli per raccolte documenti, siti ed elenchi nuovi

  • Indicizzazione pertinente del contenuto che non è nella lingua predefinita del sito durante le ricerche

NotaNote
I Language Pack forniscono la traduzione solo per l'interfaccia utente e non per il contenuto creato e visualizzato nelle pagine di contenuto o nelle web part.

L'elenco delle lingue disponibili agli amministratori per creare un sito o una raccolta siti e agli utenti per selezionare una lingua nell'interfaccia utente multilingue viene generato dai Language Pack installati nei server Web front-end della server farm. Per impostazione predefinita, i siti e le raccolte siti vengono creati nella lingua in cui è stato installato SharePoint Foundation 2010. Se ad esempio si installa la versione spagnola di SharePoint Foundation 2010, la lingua predefinita dei siti, delle raccolte siti e delle pagine Web sarà lo spagnolo. Se è necessario creare siti, raccolte siti o pagine Web in una lingua diversa da quella predefinita di SharePoint Foundation 2010, sarà necessario installare il Language Pack per quella lingua nei server Web front-end prima di poter selezionare un'altra lingua in cui creare un sito. Se ad esempio è installata la versione francese di SharePoint Foundation 2010 e si desidera creare siti in francese, inglese e spagnolo, sarà necessario installare i Language Pack per l'inglese e lo spagnolo nei server Web front-end prima di creare i siti inglesi e spagnoli.

I Language Pack per SharePoint Foundation 2010 non sono raggruppati o inseriti in pacchetti di installazione multilingue. È necessario installare un Language Pack specifico per ogni lingua che si desidera supportare. I Language Pack inoltre devono essere installati in ognuno dei server Web front-end per garantire che tutti i server Web possano visualizzare il contenuto nella lingua specificata. Per informazioni sui Language Pack disponibili, vedere Language packs (SharePoint Foundation 2010). Per informazioni su come distribuire i Language Pack, vedere Distribuire Language Pack (SharePoint Foundation 2010).

Anche se si specifica una lingua per un sito, è possibile che alcuni elementi dell'interfaccia utente, quali messaggi di errore, notifiche o finestre di dialogo, non vengano visualizzati nella lingua prescelta. Questo può accadere perché SharePoint Foundation 2010 si basa su numerose tecnologie di supporto, ad esempio .NET Framework, Microsoft Windows Workflow Foundation, ASP.NET e Microsoft SQL Server, e alcune di esse sono localizzate solo in un numero limitato di lingue. Se un elemento dell'interfaccia utente viene generato da una delle tecnologie di supporto e tale tecnologia non è localizzata nella lingua specificata dall'amministratore per il sito, l'elemento verrà visualizzato in inglese.

Parte del testo inoltre potrebbe derivare dalla lingua di installazione originale, creando una situazione con lingue miste. Questo tipo di situazione viene generalmente vissuta solo dagli autori del contenuto o dagli amministratori del sito e non si presenta agli utenti del sito.

NotaNote
I registri errori archiviati da SharePoint Foundation 2010 nel server sono sempre in inglese.

Per ulteriori informazioni sull'installazione dei Language Pack, vedere Distribuire Language Pack (SharePoint Foundation 2010).

I word breaker e gli stemmer sono componenti che fanno parte dei processi di indicizzazione e di esecuzione delle query. Un word breaker è un componente utilizzato per suddividere le stringhe di testo nelle singole parole durante tali processi, mentre uno stemmer è un componente in grado di trovare la parola radice di un termine e di generare varianti di tale termine. Le regole per la suddivisione delle parole e per il riconoscimento delle forme flesse sono diverse nelle varie lingue ed è possibile specificare regole differenti per le diverse lingue. I word breaker per una lingua consentono di ottenere termini più accurati per quella lingua. Nel caso esista un word breaker per una famiglia di lingue, ma non per una varietà di lingua specifica, verrà utilizzata la lingua principale. Il word breaker per il francese ad esempio viene utilizzato per gestire il testo in francese canadese. Se non è disponibile alcun word breaker per una determinata lingua, verrà utilizzato il word breaker indipendente dalla lingua. Con questo tipo di word breaker le parole vengono suddivise in corrispondenza di caratteri neutri, quali spazi o segni di punteggiatura.

Se si installano Language Pack o il supporto per lingue supplementari, è consigliabile installare il word breaker e lo stemmer appropriati per ogni lingua da supportare. I word breaker e gli stemmer devono essere installati in tutti i server in cui è in esecuzione il servizio di ricerca. Per un elenco delle lingue per cui SharePoint Foundation 2010 fornisce word breaker e stemmer, vedere Languages for word breakers and stemmers (SharePoint Foundation 2010).

Mostra: