Domande frequenti: Attivazione dei contratti multilicenza di Office 2010

Office 2010
 

Si applica a: Office 2010

Ultima modifica dell'argomento: 2015-03-09

In queste domande frequenti vengono fornite informazioni su vari aspetti dell'attivazione Volume License di Microsoft Office 2010.

ImportanteImportant
Queste informazioni sono valide per le edizioni di Office 2010 con contratto multilicenza e non si applicano a Office Professional Plus per Office 365 che è fornito in abbonamento.

Contenuto dell'articolo:

L'attivazione dei contratti multilicenza è una tecnologia di attivazione dei prodotti introdotta con il sistema operativo Microsoft Windows Vista e Windows Server 2008. Questa tecnologia consente ai titolari di contratti multilicenza di automatizzare il processo di attivazione in modo trasparente per gli utenti finali. L'attivazione dei contratti multilicenza è utilizzata esclusivamente per attivare sistemi coperti da un programma di contratti multilicenza e non è vincolata alla fatturazione della licenza. Vi sono due metodi di attivazione dei contratti multilicenza:

I clienti possono utilizzare uno dei due metodi o entrambi nel proprio ambiente.

  • Il servizio di gestione delle chiavi (KMS) consente alle organizzazioni di attivare i sistemi Windows e Microsoft Office 2010 nella propria rete. Vi è un unico codice client del servizio di gestione delle chiavi (KMS) per tutti i prodotti Office 2010, Microsoft Project 2010 e Microsoft Visio 2010.

  • Il codice "Product Key" per attivazione multipla consente di attivare i sistemi Windows o Office 2010 un'unica volta presso gli appositi servizi ospitati da Microsoft, tramite Internet o telefono. Vi è un codice client "Product Key" per attivazione multipla univoco per ogni prodotto con contratto multilicenza.

Come parte dell'installazione, è importante pianificare e gestire la distribuzione di qualsiasi prodotto che utilizzi l'attivazione dei contratti multilicenza (ad esempio Windows 7, Windows Server 2008 e Windows Vista). Leggere i documenti e guardare i video prima di iniziare la distribuzione nell'organizzazione. È possibile trovare tutte le risorse su Office 2010, Project 2010 e Visio 2010 nel Centro risorse Attivazione di licenze Volume per Microsoft Office 2010 (http://go.microsoft.com/fwlink/?linkid=189005&clcid=0x410).

Come sono associate l'attivazione dei contratti multilicenza per Office 2010 e l'attivazione dei contratti multilicenza per Windows?

Office 2010 ha adottato la Software Protection Platform (SPP), introdotta con Windows Vista e Windows Server 2008, e tale piattaforma è inoltre utilizzata con Windows 7 e Windows Server 2008 R2. I prodotti client Office 2010 devono essere attivati tramite il servizio di gestione delle chiavi (KMS) o il codice "Product Key" per attivazione multipla.

In che modo l'attivazione dei contratti multilicenza aiuta i clienti Microsoft?

L'attivazione dei contratti multilicenza è utile per i clienti per i motivi seguenti:

  • Affidabilità   Studi hanno mostrato che il processo di download di software contraffatto causa spesso l'introduzione di altro malware, ad esempio keystroke logger e trojan horse, che può compromettere la sicurezza dell'utente e dell'ecosistema. L'attivazione dei contratti multilicenza aiuta a ridurre tale rischio e garantisce un'affidabilità e una stabilità migliori.

  • Supporto   Le versioni software convalidate come prodotti Office autentici e attivati ricevono l'intera gamma di servizi di supporto offerti da Microsoft.

  • Conformità delle licenze   Gli strumenti di attivazione dei contratti multilicenza aiutano a determinare quale software è installato e attivato e a ridurre pertanto il rischio che il software non sia conforme.

L'attivazione dei contratti multilicenza è connessa alle licenze?

L'attivazione è connessa alle licenze. L'attivazione, tuttavia, non equivale all'applicazione delle licenze e non modifica in alcun modo i contratti o i programmi multilicenza esistenti. I codici e i corrispondenti limiti di attivazione (solo codice "Product Key" per attivazione multipla) dipendono dallo specifico contratto multilicenza dell'utente. Microsoft utilizza le informazioni raccolte durante l'attivazione per verificare che l'utente disponga di una copia con licenza del software e le informazioni vengono aggregate a fini di analisi statistica. Microsoft non utilizza tali informazioni per identificare o contattare i clienti.

È possibile riattivare il periodo di prova di un'installazione di Office attivata?

No. Attualmente non è possibile riattivare il periodo di prova di un'installazione di Microsoft Office attivata.

Vi sono cambiamenti che riguardano in modo specifico l'attivazione dei contratti multilicenza per Office 2010, Project 2010 e Visio 2010?

Vi sono cambiamenti relativi all'attivazione dei contratti multilicenza nelle aree seguenti:

  • È necessario installare e utilizzare per l'attivazione un solo codice client del servizio di gestione delle chiavi (KMS) di Office 2010. Il codice client del servizio di gestione delle chiavi di Office 2010 consente di attivare qualsiasi versione delle famiglie di prodotti Office 2010, delle applicazioni Office 2010, di Project 2010 e di Visio 2010.

  • Office 2010 ha un codice "Product Key" per attivazione multipla specifico per ogni versione di prodotto; ad esempio: codice "Product Key" per attivazione multipla di Office 2010 Standard, codice "Product Key" per attivazione multipla di Word 2010, codice "Product Key" per attivazione multipla di Visio 2010 e così via.

Per ulteriori informazioni, vedere il Centro risorse Attivazione di licenze Volume per Microsoft Office 2010 (http://go.microsoft.com/fwlink/?linkid=189005&clcid=0x410).

Vi sono cambiamenti che riguardano in modo specifico l'attivazione dei contratti multilicenza per Windows 7 e Windows Server 2008 R2?

L'attivazione dei contratti multilicenza è applicabile ai casi seguenti:

  • Attivazione di computer virtuali.

  • Utilizzo di un codice del servizio di gestione delle chiavi (KMS) di Windows Server 2008 R2 e di un codice del servizio di gestione delle chiavi di Windows 7 per versioni precedenti dei prodotti.

  • Miglioramenti nella distribuzione, nelle prestazioni, nella gestione del codice "Product Key" e nei report.

  • Inclusione di Office 2010, Project 2010 e Visio 2010 nella stessa piattaforma di attivazione di Windows Vista, Windows Server 2003 e Windows Server 2008.

Per ulteriori informazioni, vedere Windows Volume Activation (http://go.microsoft.com/fwlink/?linkid=184668&clcid=0x410).

Quale metodo di attivazione deve essere utilizzato per i computer virtuali?

Per attivare computer virtuali è possibile utilizzare sia il codice "Product Key" per attivazione multipla che il servizio di gestione delle chiavi (KMS). È tuttavia preferibile utilizzare il servizio di gestione delle chiavi, poiché ogni volta che un computer viene attivato mediante un codice "Product Key" per attivazione multipla, il numero di attivazioni viene decrementato. Questa si applica sia ai computer fisici che ai computer virtuali.

  • Windows Vista con SP1, Windows Server 2008, Windows Server 2003 con servizio di gestione delle chiavi (KMS) versione 1.1 e Windows 7 supportano l'utilizzo di un server virtuale come host del servizio di gestione delle chiavi.

  • Per Windows Vista con SP2, Windows Server 2008 con SP2, Windows Server 2003 con servizio di gestione delle chiavi (KMS) versione 1.2, Windows 7, Windows Server 2008 R2 e Office 2010, i computer virtuali sono inclusi nel calcolo della soglia di attivazione per il servizio di gestione delle chiavi (KMS). Per ulteriori informazioni, vedere Attivazione dei contratti multilicenza Windows (http://go.microsoft.com/fwlink/?linkid=184668&clcid=0x410).

  • Ogni codice host del servizio di gestione delle chiavi (KMS) può essere utilizzato per configurare sei host KMS, fisici o virtuali.

  • Quando si utilizza il servizio di gestione delle chiavi, i clienti devono avere almeno cinque client che richiedono l'attivazione. Questa soglia non configurabile aiuta a garantire che il servizio di attivazione sia utilizzato solo in ambiente aziendale e che serva come meccanismo di protezione dalla pirateria. I server possono essere fisici o virtuali; non è pertanto necessaria una distribuzione su ampia scala per soddisfare i requisiti minimi.

  • Non è necessario un server dedicato per eseguire il servizio di gestione delle chiavi (KMS) per Office 2010. Un host del servizio di gestione delle chiavi (KMS) è un servizio che non richiede molte risorse e che può essere ospitato insieme a un host di Office 2010. Sono tuttavia supportati solo Windows Server 2003 (esclusivamente edizioni Standard, Enterprise e Datacenter), le edizioni di Windows 7 con contratto multilicenza e Windows Server 2008 R2 come host del servizio di gestione delle chiavi (KMS) di Office 2010.

Un host del servizio di gestione delle chiavi (KMS) di Office 2010 può essere eseguito in un computer virtuale?

Sì. Un host del servizio di gestione delle chiavi (KMS) di Office 2010 può essere eseguito in un computer virtuale con Windows Server 2003, edizioni di Windows 7 con licenza Volume License o Windows Server 2008 R2.

La lingua dell'host del servizio di gestione delle chiavi (KMS) di Office 2010 per Windows Server 2003 deve necessariamente corrispondere alla lingua installata nel server?

Sì, la lingua dell'host del servizio di gestione delle chiavi di Office 2010 per Windows Server 2003 deve corrispondere a quella installata nel server. Questo requisito si applica solo al servizio di gestione delle chiavi per Windows Server 2003.

La lingua dei client di Office 2010 che devono essere attivati da un host del servizio di gestione delle chiavi di Office 2010 KMS per Windows Server 2003 deve corrispondere a quella installata nel server?

No. La lingua dei client di Office 2010 non deve corrispondere a quella dell'host del servizio di gestione delle chiavi di Office 2010 per Windows Server 2003, né a quella del server. Questo requisito si applica solo al servizio di gestione delle chiavi per Windows Server 2003.

Si sono acquistati nuovi computer client con Windows 7 Professional preinstallato e si intende effettuare il downgrade a una versione precedente di Windows. Quale codice è possibile utilizzare?

Scegliere un codice in base alle considerazioni seguenti:

  • Un host del servizio di gestione delle chiavi (KMS) attivato con un codice KMS di Windows 7 attiva i client KMS di Windows Vista e Windows 7.

  • Un host del servizio di gestione delle chiavi (KMS) attivato con un codice KMS di Windows Vista attiva i client KMS di Windows Vista.

  • Con Windows Vista è inoltre possibile utilizzare il codice "Product Key" per attivazione multipla.

Se si desidera effettuare il downgrade a Windows XP, è necessario utilizzare unicamente il codice di Windows XP Professional.

Se una società affiliata a una società madre ha un contratto individuale, la società madre può utilizzare lo stesso codice, ad esempio un codice del servizio di gestione delle chiavi (KMS) di Windows Server 2008 Standard/Enterprise R2, per distribuire Windows 7 e Windows Server 2008 R2 in entrambe le società?

Sebbene ciò sia possibile, non è necessario che i clienti utilizzino i codici forniti in base a uno specifico ID del Servizio licenze (contratto, registrazione, consociata o licenza) con le licenze specificate in tale ID del Servizio licenze. I clienti hanno questa flessibilità, che consente loro di gestire centralmente la propria distribuzione/immagine. Possono scegliere di utilizzare i codici specifici dei contratti o delle licenze, oppure un solo insieme di codici per tutti i prodotti.

Che cosa accade se non si attivano i computer?

L'attivazione è stata progettata per offrire agli utenti un'esperienza trasparente. Se non si provvede all'attivazione entro il periodo di prova previsto (generalmente 30 giorni), Windows o Office 2010 passa in modalità notifica. Durante la modalità notifica per Windows, vengono visualizzati promemoria di attivazione all'accesso. In Windows 7, ad esempio, viene visualizzata una notifica nel Centro operativo (http://go.microsoft.com/fwlink/?linkid=189038&clcid=0x410) e il colore di sfondo del desktop è impostato su nero.

Qual è la differenza tra la modalità con funzionalità ridotte e la modalità notifica?

Nella modalità con funzionalità ridotte, che si applica solo ai prodotti acquistati al dettaglio, è possibile accedere all'applicazione solo in modalità limitata con funzionalità ridotte, se non si è provveduto all'attivazione entro il periodo di prova di 30 giorni. È importante notare che tale riduzione di funzionalità non si applica ai clienti con contratti multilicenza, i quali noteranno unicamente notifiche regolari dopo la scadenza del periodo di prova. La modalità notifica, che si applica a tutti i sistemi con contratti multilicenza che eseguono Office 2010, è uno stato della licenza nel quale l'utente riceve promemoria chiari e ricorrenti sull'attivazione, se questa non viene completata entro il periodo di prova.

Come è possibile risolvere il problema nel caso in cui i clienti siano vittime di software contraffatto o mancata conformità alla licenza?

Microsoft offre varie opzioni di licenza, note come offerte di legalizzazione "Software autentico".

È possibile utilizzare i codici "Product Key" per contratti multilicenza per esercitare i propri diritti di re-imaging?

Sì. I diritti di re-imaging sono concessi a tutti i clienti con contratti multilicenza Microsoft. Tali diritti prevedono la possibilità di ricreare l'immagine di copie con licenza di prodotti OEM (Original Equipment Manufacturer) o FPP (Full Packaged Product) utilizzando i supporti di memorizzazione forniti in base al contratto multilicenza, a condizione che le copie realizzate da tali supporti siano identiche al prodotto originariamente concesso in licenza.

I clienti con contratti multilicenza possono trovare i codici "Product Key" per contratti multilicenza necessari nella pagina Product Key. È inoltre possibile richiedere i codici mediante i Servizi clienti di attivazione. Per un elenco di servizi clienti, vedere Volume Licensing Service Center (http://go.microsoft.com/fwlink/?linkid=184280&clcid=0x410). I clienti Open License devono acquistare almeno un'unità del prodotto del quale desiderano ricreare l'immagine per poter accedere ai supporti di memorizzazione del prodotto e ricevere un codice.

Per ulteriori informazioni, vedere "Diritti di re-imaging" in Informazioni sulle licenze (http://go.microsoft.com/fwlink/?linkid=154939&clcid=0x410).

Con una connessione VPN, quanto tempo si ha a disposizione per l'attivazione?

L'intervallo dei promemoria è di due ore. Dopo l'attivazione, tale intervallo passa a sette giorni. Queste sono impostazioni predefinite che possono essere personalizzate mediante ospp.vbs. Gli utenti mobili connessi tramite VPN possono effettuare l'attivazione manualmente avviando un'applicazione Office 2010 per inviare la richiesta di attivazione o eseguendo ospp.vbs /act.

Come è possibile rimuovere la barra rossa dell'applicazione in un computer remoto?

Effettuare la connessione tramite VPN e quindi effettuare l'attivazione come descritto nella risposta precedente.

È possibile impostare Criteri di gruppo per Strumentazione gestione Windows (WMI)?

Sì. Tramite Criteri di gruppo è possibile aprire il firewall per consentire l'esecuzione di WMI.

È possibile ottenere le informazioni di attivazione da System Center Configuration Manager (SCCM)?

Sì.

Sysprep riattiva automaticamente il periodo di prova di Office 2010?

No. Attualmente sysprep non ha questa funzionalità.

Che cosa accade se non si riattiva il periodo di prova prima della creazione dell'immagine?

I computer dei quali si è creata l'immagine verranno riconosciuti come lo stesso computer. Il contatore delle richieste non viene incrementato e i computer non vengono attivati.

È possibile utilizzare l'attivazione token?

L'attivazione token può essere utilizzata con Office 2010 per clienti specifici con esigenze di sicurezza elevate.

Il servizio di gestione delle chiavi (KMS) è un servizio semplificato che non necessita di un sistema dedicato e che può essere facilmente ospitato con altri servizi in uno stesso sistema. Questo servizio consente di completare le attivazioni nella rete locale, eliminando in tal modo la necessità che i singoli computer si connettano a Microsoft per l'attivazione dei prodotti.

Il servizio di gestione delle chiavi (KMS) richiede un numero minimo di computer fisici o virtuali in un ambiente di rete. È necessario disporre di almeno cinque computer per attivare computer che eseguono Windows Server 2008 o Windows Server 2008 R2, almeno 25 computer per attivare computer che eseguono Windows Vista o Windows 7 e almeno 5 computer che eseguono Office 2010, Project 2010 e Visio 2010. Questi valori minimi, detti soglie di attivazione, sono definiti in modo da poter essere facilmente raggiunti dai clienti aziendali. Per ulteriori informazioni sulle soglie di attivazione, vedere Windows Volume Activation (http://go.microsoft.com/fwlink/?linkid=184668&clcid=0x410). Per Office 2010, Project 2010, e Visio 2010, vedere Guida introduttiva all'attivazione Volume License per Office 2010 e Panoramica dell'attivazione dei contratti multilicenza per Office 2010.

Un codice del servizio di gestione delle chiavi (KMS) è utilizzato per attivare solo l'host KMS con un server di attivazione Microsoft. Un codice KMS può attivare fino a sei host KMS con 10 attivazioni per host. Ogni host può attivare un numero illimitato di computer. Se è necessario attivare più di sei host KMS, contattare il proprio Volume Licensing Service Center (http://go.microsoft.com/fwlink/?linkid=184280&clcid=0x410) e spiegare il motivo che rende necessario aumentare il limite di attivazione.

AvvisoWarning
Per informazioni più dettagliate sull'attivazione dei prodotti, vedere Windows Volume Activation (http://go.microsoft.com/fwlink/?linkid=184668&clcid=0x410) e Centro risorse Attivazione di licenze Volume per Microsoft Office 2010 (http://go.microsoft.com/fwlink/?linkid=189005&clcid=0x410).

In caso di installazione di parte della famiglia di prodotti Office 2010 che richiede il servizio di gestione delle chiavi (KMS), qual è l'impatto sulla funzionalità?

Non vi è alcun impatto, a condizione che l'installazione segua tutti i passaggi indicati.

La licenza e il codice del servizio di gestione delle chiavi (KMS) di Office 2010 consentono l'installazione in Windows 7 e Windows Server 2008 R2?

Sì.

Vi sono codici distinti dell'host del servizio di gestione delle chiavi (KMS) per Office 2010?

Un codice dell'host del servizio di gestione delle chiavi (KMS) può attivare tutti i prodotti client Office 2010.

Il computer host del servizio di gestione delle chiavi (KMS) di un'organizzazione è stato attivato con un codice KMS di Windows Server 2008. È possibile utilizzare lo stesso computer come host per distribuire Windows Server 2008 R2?

Gli host esistenti del servizio di gestione delle chiavi (KMS) installati in Windows Server 2003, Windows Server 2008 o Windows Vista devono essere aggiornati per supportare l'attivazione di Windows 7 e Windows Server 2008 R2 in aggiunta a Office 2010, Project 2010 e Visio 2010. L'aggiornamento è disponibile attraverso Windows Server Update Services (WSUS) (http://go.microsoft.com/fwlink/?linkid=151433&clcid=0x410), l'Area download Microsoft (http://go.microsoft.com/fwlink/?linkid=189018&clcid=0x410) e Windows Volume Activation (http://go.microsoft.com/fwlink/?linkid=184668&clcid=0x410). Dopo l'installazione dell'aggiornamento, è possibile installare il codice del servizio di gestione delle chiavi (KMS) di Windows Server 2008 R2 sull'host ed effettuare l'attivazione.

Questi strumenti di attivazione possono essere utilizzati per il true-up?

L'attivazione in sé non è finalizzata ad assistere i clienti nella correzione delle licenze.

  • L'attivazione non è collegata al true-up. Non esiste un modo automatizzato per eseguire il true-up utilizzando l'host del servizio di gestione delle chiavi (KMS) o lo strumento di gestione dell'attivazione dei contratti multilicenza (VAMT) (http://go.microsoft.com/fwlink/?linkid=183042&clcid=0x410).

  • L'host del servizio di gestione delle chiavi (KMS) o lo strumento VAMT non sono stati concepiti come strumenti di reporting. Se si utilizza Microsoft System Center, tuttavia, è possibile utilizzarli per tenere il conto delle attivazioni.

È possibile eseguire lo script slmgr.vbs in modalità provvisoria?

No. Le informazioni di attivazione non sono disponibili in modalità provvisoria.

Come è possibile risolvere il problema se un computer si trova in un laboratorio di testing o è disconnesso?

  • Se il laboratorio di testing dispone di un numero di computer fisici e virtuali sufficiente a raggiungere la soglia prevista dal servizio di gestione delle chiavi (KMS), l'amministratore del sistema può distribuire il servizio per attivare installazioni client di Microsoft Office 2010 nel laboratorio. L'host del servizio di gestione delle chiavi (KMS) può essere attivato tramite telefono.

  • Se il computer dispone di connettività occasionale a Internet, è possibile attivare l'installazione client di Office direttamente con Microsoft utilizzando il codice "Product Key" per attivazione multipla tramite Internet o telefono.

  • Se il computer non dispone di connettività di rete, è possibile attivarlo tramite telefono o attraverso l'attivazione del proxy tramite codice "Product Key" per attivazione multipla, utilizzando VAMT.

Perché l'host del servizio di gestione delle chiavi (KMS) di Office 2010 è supportato solo in Windows Server 2003, Windows 7 e Windows Server 2008 R2?

Microsoft ha preso questa decisione in base al ciclo di vita di Office 2010. Il rilascio di Office 2010 è successivo a quello di Windows 7. Microsoft prevede che la maggior parte dei clienti effettuerà l'aggiornamento da Windows Server 2003 a Windows Server 2008 R2. Microsoft ritiene che Windows Server 2008 R2 sostituirà Windows Server 2008 nel canale dopo il rilascio e sarà pertanto la versione più recente ricevuta dai clienti.

ImportanteImportant
L'host del servizio di gestione delle chiavi (KMS) di Office 2010 non è supportato in Windows Small Business Server 2003. Per ulteriori informazioni, vedere l'articolo della Microsoft Knowledge Base 968915: È disponibile un aggiornamento che installa il servizio di gestione delle chiavi (KMS) 1.2 per Windows Server 2003 Service Pack 2 (SP2) e per le versioni successive di Windows Server 2003 (http://go.microsoft.com/fwlink/?linkid=183046&clcid=0x410).

Perché Windows Server 2008 non è supportato per l'host del servizio di gestione delle chiavi (KMS) di Office 2010?

Windows Server 2003 non ha in origine un servizio di gestione delle chiavi (KMS). È stato quindi facile aggiungerlo. Windows Server 2008 ha una base di codice diversa da Windows 7 e da Windows Server 2008 R2. Il supporto di Windows Server 2008 per l'host del servizio di gestione delle chiavi (KMS) di Office 2010 richiede una revisione completa del codice, che non risulta conveniente.

Perché è possibile attivare Windows Server 2008 R2 e Windows 7 semplicemente applicando una patch a Windows Server 2008?

Questa patch contiene file di licenza che riconoscono il nuovo codice host del servizio di gestione delle chiavi (KMS) per attivare Windows Server 2008 R2 e Windows 7. Non è necessario apportare alcuna modifica al servizio di gestione delle chiavi.

Come è possibile risolvere il problema se la configurazione del sistema non consente di aggiornare il computer di Windows Server 2008? Vi sono alternative per configurare un host del servizio di gestione delle chiavi (KMS) di Office 2010?

È possibile configurare una macchina virtuale con Windows Server 2003, Windows 7 o Windows Server 2008 R2 nel computer di Windows Server 2008 e quindi configurare l'host del servizio di gestione delle chiavi (KMS) di Office 2010 nella macchina virtuale.

Che cosa significa l'errore "Impossibile attivare l'host del servizio di gestione delle chiavi (KMS)"?

Significa che è stata superata la soglia dei codici dell'host del servizio di gestione delle chiavi (KMS). I motivi possono essere diversi:

  • L'host del servizio di gestione delle chiavi (KMS) per Office 2010 può essere configurato solo in uno dei server seguenti: Windows Server 2003 (esclusivamente edizioni Standard, Enterprise e Datacenter), Windows Server 2008 R2 e Windows 7. L'utilizzo di un altro sistema operativo causa la visualizzazione di questo errore.

  • Per Windows Server 2003, installare la versione 2.1 dell'host del servizio di gestione delle chiavi (KMS) (la versione 1.1 non conta i computer virtuali nella soglia). Seguire le istruzioni specificate nell'articolo della Microsoft Knowledge Base 968915: È disponibile un aggiornamento che installa il servizio di gestione delle chiavi (KMS) 1.2 per Windows Server 2003 Service Pack 2 (SP2) e per le versioni successive di Windows Server 2003 (http://go.microsoft.com/fwlink/?linkid=183046&clcid=0x410).

  • Non vi è un numero di computer sufficiente a raggiungere la soglia di attivazione per l'host del servizio di gestione delle chiavi (KMS).

  • La configurazione del client del servizio di gestione delle chiavi (KMS) è errata.

Come abilitare il firewall per l'attivazione dell'host del servizio di gestione delle chiavi (KMS)?

Verificare che il numero della porta di comunicazione TCP sia impostato sul valore predefinito 1688.

Se si sospetta che il codice dell'host del servizio di gestione delle chiavi (KMS) sia compromesso, è possibile bloccare ulteriori attivazioni?

Sì, è possibile contattare Microsoft per bloccare un codice dell'host del servizio di gestione delle chiavi (KMS). Per ulteriori informazioni, contattare il servizio clienti di attivazione. Per un elenco di servizi clienti, vedere Centro servizi contratti multilicenza (http://go.microsoft.com/fwlink/?linkid=184280&clcid=0x410).

Che cosa significa un conteggio di -1?

Un conteggio di -1 significa che nessun client ha contattato l'host del servizio di gestione delle chiavi (KMS).

È possibile esporre il proprio host del servizio di gestione delle chiavi (KMS) in Internet per consentire l'attivazione ai propri utenti esterni?

L'assegnatario dei codici è responsabile dell'uso di tali codici e dell'attivazione dei client di Office 2010 attraverso i propri host del servizio di gestione delle chiavi (KMS). I codici non devono essere rivelati a soggetti non Microsoft e non deve essere consentito l'accesso non protetto al servizio di gestione delle chiavi (KMS) in una rete senza controlli quale Internet.

Che rimedi sono disponibili in caso di failover dell'host del servizio di gestione delle chiavi (KMS)?

Nei record di risorse servizi DNS è possibile registrare più host del servizio di gestione delle chiavi (KMS). Se un host non è disponibile, il computer client del servizio ne sceglierà un altro dall'elenco. Se si utilizza la registrazione diretta nel servizio di gestione delle chiavi (KMS) del client di Office, è possibile utilizzare i meccanismi DNS round robin o di bilanciamento del carico di rete (software o hardware) per aumentare la disponibilità degli host KMS.

È necessario eseguire un backup dei dati del servizio di gestione delle chiavi (KMS)?

Non è necessario eseguire un backup dei dati del servizio di gestione delle chiavi (KMS). Se tuttavia si desidera una registrazione delle attivazioni KMS, è possibile conservare il registro del servizio di gestione delle chiavi nella cartella Registri applicazioni e servizi per mantenere la cronologia delle attivazioni.

Come è possibile ripristinare un host di backup in caso di malfunzionamento dell'host del servizio di gestione delle chiavi (KMS)?

È sufficiente sostituire l'host malfunzionante con un nuovo host KMS che utilizza la stessa configurazione e accertarsi che il record di risorse SRV del nuovo host KMS venga aggiunto al DNS nel caso in cui si utilizzi l'individuazione automatica DNS. Il record SRV precedente verrà poi eliminato se è implementato lo scavenging dei record per il DNS o, in alternativa, è possibile eliminarlo manualmente. Il nuovo host del servizio di gestione delle chiavi (KMS) comincerà quindi a raccogliere le richieste di rinnovo e i client KMS cominceranno ad attivarsi non appena verrà raggiunta la soglia di attivazione tramite il servizio di gestione delle chiavi.

Quando si esegue la pulizia di routine dei registri eventi, vi è il rischio di perdere la cronologia delle attivazioni archiviata nel registro eventi?

Sì. Se si utilizza uno strumento per la pulizia, prendere in considerazione l'opportunità di esportare i dati dal servizio di gestione delle chiavi. Accedere alla cartella Registri applicazioni e servizi per archiviare la cronologia delle attivazioni. Non è necessario eseguire questa operazione se si utilizza il Management Pack del servizio di gestione delle chiavi (KMS) di Operations Manager aggiornato per Office. Questo Management Pack raccoglie i dati dei registri eventi e li memorizza nel data warehouse di Operations Manager per la creazione di report.

Molte organizzazioni bloccano tutti i controlli ActiveX come misura di sicurezza. L'attivazione dei contratti multilicenza utilizza ActiveX nel stesso modo della verifica di autenticità?

L'attivazione dei contratti multilicenza non utilizza ActiveX, ma utilizza proprietà e metodi WMI, descritti nell'appendice 1 della Volume Activation 2.0 Operations Guide, che è possibile scaricare alla pagina Informazioni tecniche sull'attivazione dei contratti multilicenza 2.0 (http://go.microsoft.com/fwlink/?linkid=190472&clcid=0x410).

Come rispondere al messaggio "Server di attivazione: impossibile utilizzare il codice Product Key specificato", visualizzato durante l'attivazione dell'host del servizio di gestione delle chiavi (KMS) con il codice KMS?

Questo messaggio può essere visualizzato per uno dei motivi seguenti:

  • Il codice dell'host del servizio di gestione delle chiavi (KMS) ha più di sei attivazioni (il numero massimo di attivazioni è sei).

  • I comandi non sono stati eseguiti correttamente durante l'attivazione del host del servizio di gestione delle chiavi (KMS).

  • Il codice dell'host del servizio di gestione delle chiavi (KMS) è compromesso e le attivazioni sono state esaurite (vedere il primo punto).

Si sono distribuiti client di Microsoft Office 2010, ma l'host del servizio di gestione delle chiavi (KMS) non ha ricevuto richieste di attivazione. Dove è possibile controllare lo stato corrente delle richieste di attivazione sul lato client?

Nel computer client accedere alla visualizzazione Microsoft Office Backstage per qualsiasi applicazione Office 2010 e fare clic sul nome dell'applicazione. Lo stato verrà visualizzato nell'angolo in alto a destra.

Dove è possibile controllare lo stato corrente delle richieste di attivazione sul lato server?

Sul lato server utilizzare slmgr.vbd per controllare le richieste di attivazione. Per ulteriori informazioni, vedere Configurare l'host del servizio di gestione delle chiavi di Office 2010 in Distribuire l'attivazione dei contratti multilicenza di Office 2010.

Si ha l'esigenza di visualizzare i server per nome o IP. Esiste un comando o un modo per vedere quali server sono attivati mediante il servizio di gestione delle chiavi (KMS)?

  • Il comando seguente mostra un elenco di servizi di gestione delle chiavi (KMS) registrati in DNS e disponibili per fornire l'attivazione ai client: Nslookup –type=srv _vlmcs._tcp.

  • Sul lato client è possibile utilizzare slmgr/dlv per visualizzare tutte le informazioni.

  • Nell'host del servizio di gestione delle chiavi (KMS) è possibile monitorare gli eventi KMS oppure è possibile utilizzare Microsoft System Center Operations Manager.

Il codice "Product Key" per attivazione multipla richiede che i computer si connettano una volta a un server di attivazione Microsoft. Dopo l'attivazione, non sono necessarie ulteriori comunicazioni con Microsoft.

Quali sono i metodi di attivazione con il codice "Product Key" per attivazione multipla?

Vi sono due tipi di attivazione: attivazione indipendente tramite codice "Product Key" per attivazione multipla e Attivazione del proxy tramite codice "Product Key" per attivazione multipla.

NotaNote
Ogni codice "Product Key" per attivazione multipla ha un numero predeterminato di attivazioni consentite, basato sul contratto multilicenza. Per incrementare il limite di attivazioni tramite codice "Product Key" per attivazione multipla, contattare il Centro servizi contratti multilicenza (http://go.microsoft.com/fwlink/?linkid=184280&clcid=0x410).
  • Attivazione indipendente tramite codice "Product Key" per attivazione multipla   Ogni computer si connette singolarmente a Microsoft tramite Internet o telefono per completare l'attivazione.

  • Attivazione del proxy tramite codice "Product Key" per attivazione multipla   L'attivazione del proxy tramite codice "Product Key" per attivazione multipla utilizza VAMT (http://go.microsoft.com/fwlink/?linkid=183042&clcid=0x410), che fa parte del Windows Automated Installation Kit (http://go.microsoft.com/fwlink/?linkid=180604&clcid=0x410) per Windows 7. Viene inviata una richiesta di attivazione centralizzata per conto d più computer attraverso una connessione a Microsoft online o tramite telefono. Questo metodo consente ai professionisti IT di automatizzare e gestire centralmente il processo di attivazione dei contratti multilicenza tramite codice "Product Key" per attivazione multipla.

È possibile utilizzare sia codici "Product Key" per attivazione multipla, sia codici del servizio di gestione delle chiavi (KMS) per la distribuzione in un'organizzazione?

Sì. Per attivare computer con Windows e Office 2010 con contratto multilicenza è possibile utilizzare il servizio di gestione delle chiavi (KMS), il codice "Product Key" per attivazione multipla o entrambi.

Un'organizzazione intende utilizzare i propri codici "Product Key" per attivazione multipla per attivare la maggior parte dei computer. Il numero di attivazioni fornite dai codici "Product Key" per attivazione multipla non corrisponde al numero di licenze acquistate. Perché le attivazioni non corrispondono alle licenze acquistate e come è possibile richiedere più attivazioni?

Vi sono molti vantaggi offerti dall'utilizzo del servizio di gestione delle chiavi (KMS) come metodo di attivazione preferito e tale metodo viene scelto dalla maggior parte dei clienti. L'utilizzo del servizio di gestione delle chiavi (KMS) come metodo di attivazione primario è uno dei motivi per i quali non viene fornito per un codice "Product Key" per attivazione multipla un numero di attivazioni corrispondente alle licenze. Il codice "Product Key" per attivazione multipla potrebbe infatti non essere utilizzato. Microsoft ha preso in considerazione diversi fattori per determinare il numero di attivazioni da associare a ogni codice "Product Key" per attivazione multipla. Tali fattori includono le licenze acquistate, il livello dei prezzi degli acquisti del cliente e il programma di contratti multilicenza.

Per i clienti Open License, si prende in considerazione il numero di licenze di cui dispongono e generalmente se ne concedono più del necessario, per garantire la disponibilità di attivazioni per scenari quali le riattivazioni e i diritti di licenza delle macchine virtuali (VM). Se ad esempio un cliente acquista 1-25 licenze, può ottenere 50 attivazioni sul proprio codice "Product Key" per attivazione multipla. Nel caso delle licenze Select, Enterprise Agreement, Campus Agreement, School Agreement e SPLA, si prendono in considerazione i livelli dei prezzi (A, B, C, D) e si concede un numero specifico di attivazioni per ogni livello in base al numero generale di licenze acquistate per ogni livello. Si tiene inoltre conto del fatto che il servizio di gestione delle chiavi (KMS) è il metodo di attivazione utilizzato più comunemente.

Per incrementare il limite di attivazioni tramite codice "Product Key" per attivazione multipla, contattare il Centro servizi contratti multilicenza (http://go.microsoft.com/fwlink/?linkid=184280&clcid=0x410).

Si intende ricreare l'immagine di Windows 7 Professional utilizzando l'attivazione tramite codice "Product Key" per attivazione multipla invece del servizio di gestione delle chiavi (KMS). Come è possibile risolvere il problema se non si dispone di un numero sufficiente di attivazioni tramite codice "Product Key" per attivazione multipla?

Verificare innanzitutto quante attivazioni sono associate al codice "Product Key" per attivazione multipla di Windows 7 accedendo alla pagina del codice "Product Key", oppure utilizzando VAMT (http://go.microsoft.com/fwlink/?linkid=183042&clcid=0x410), che fa parte del Windows Automated Installation Kit (http://go.microsoft.com/fwlink/?linkid=180604&clcid=0x410) per Windows 7.

Per incrementare il limite di attivazioni tramite codice "Product Key" per attivazione multipla, contattare il Volume Licensing Service Center (http://go.microsoft.com/fwlink/?linkid=184280&clcid=0x410).

Come è possibile ottenere una revisione del limite di attivazioni tramite codice "Product Key" per attivazione multipla?

I clienti possono controllare il proprio limite di allocazione dei codici "Product Key" per attivazione multipla, verificare le attivazioni rimanenti per i codici e richiedere l'incremento del limite di attivazioni contattando il Volume Licensing Service Center (http://go.microsoft.com/fwlink/?linkid=184280&clcid=0x410).

Perché non viene concesso un codice con un limite di 250 attivazioni per un contratto multilicenza contenente 49 licenze? Non è possibile eseguire più attivazioni di quante previste dalla licenza?

  • I limiti previsti per i codici "Product Key" per attivazione multipla sono specifici per i programmi Open e Select, come mostrato nella tabella seguente. Ad esempio, Open_MAK_50 significa che il codice ha 50 attivazioni.

     

    Open Select

    Open_MAK_50

    Select_MAK_500

    Open_MAK_100

    Select_MAK_1000

    Open_MAK_250

    Select_MAK_2500

    Open_MAK_500

    Select_MAK_5000

    Open_MAK_750

    Open_MAK_1000

  • Pertanto un cliente che ha fino a 35 licenze può avere, ad esempio, un codice Open_MAK_50, che gli consente di installare e attivare 35 computer. Tuttavia, se un disco rigido si guasta e viene sostituito, il computer dovrà essere riattivato.

Che cosa accade quando un cliente riceve un codice "Product Key" per attivazione multipla e crea una singola immagine di installazione? Come viene verificato il limite superiore del codice "Product Key" per attivazione multipla?

Si supponga che il cliente utilizzi un codice Open_MAK_50, che l'amministratore del sistema crei un'immagine e che gli utenti la installino in un gran numero di computer. Durante questa fase, la soluzione antipirateria non si è ancora attivata e il limite superiore del codice "Product Key" per attivazione multipla non è stato raggiunto. Il limite superiore del codice "Product Key" per attivazione multipla viene raggiunto quando questi computer tentano di attivarsi utilizzando i servizi di attivazione Microsoft. I computer da 1 a 50 vengono attivati correttamente ma, a partire dal computer 51, l'attivazione non riesce e i computer restanti ricevono notifiche di licenza non disponibile.

Vi è un limite temporale sulla durata di un'attivazione tramite codice "Product Key" per attivazione multipla?

No. L'attivazione tramite codice "Product Key" per attivazione multipla è permanente.

Potrà essere necessario attivare mediante il servizio di gestione delle chiavi (KMS) client attivati mediante il codice "Product Key" per attivazione multipla?

No. Se tuttavia si desidera riattivare tali client mediante il servizio di gestione delle chiavi (KMS) dopo aver configurato un host KMS, sarà sufficiente modificare il codice "Product Key" dei client.

Come è possibile procedere se si esauriscono le attivazioni tramite codice "Product Key" per attivazione multipla?

Contattare Microsoft e spiegare la situazione. Se la richiesta è ragionevole, verranno concesse attivazioni aggiuntive.

Come è possibile passare dal codice "Product Key" per attivazione multipla al servizio di gestione delle chiavi (KMS) durante l'installazione?

È possibile procedere in uno dei modi seguenti:

  • Rimandare le attivazioni fino a quando il numero di client di Office 2010 supera la soglia di attivazione tramite il servizio di gestione delle chiavi.

  • Attivare i primi client di Office 2010 utilizzando il codice "Product Key" per attivazione multipla e quindi modificare i codici prodotto dei client per l'utilizzo del servizio di gestione delle chiavi (KMS) quando il numero di client supera la soglia di attivazione KMS.

Lo strumento di gestione dell'attivazione dei contratti multilicenza (VAMT) consente ai professionisti IT di automatizzare e gestire centralmente il processo di attivazione dei contratti multilicenza.

VAMT può essere installato in qualsiasi sistema operativo Windows?

Sì.

VAMT può essere installato in qualsiasi computer, non necessariamente un host del servizio di gestione delle chiavi (KMS)?

Sì. VAMT è utilizzato principalmente per l'attivazione tramite codice "Product Key" per attivazione multipla, ma può essere utilizzato per monitorare le attivazioni del servizio di gestione delle chiavi (KMS).

Se si desidera utilizzare VAMT per attivare con il codice "Product Key" per attivazione multipla un certo numero di computer, è possibile configurare i computer in modo che rilevino VAMT automaticamente?

I computer non possono rilevare VAMT. VAMT è semplicemente uno strumento che consente di gestire l'attivazione tramite codice "Product Key" per attivazione multipla di uno o più computer. Per ulteriori informazioni, vedere Effettuare la pianificazione per l'attivazione Volume License di Office 2010.

Lo strumento Error Code Lookup non visualizza il contenuto di un errore restituito da VAMT in Windows XP o Windows Server 2003.

Gli errori dell'attivazione dei contratti multilicenza 2.0 sono nativi del sistema operativo Microsoft Windows Vista e Windows Server 2008. VAMT si basa sul sistema operativo per fornire il testo descrittivo di alcuni codici di errore. Questo testo non è disponibile per i sistemi Windows XP o Windows Server 2003. Per cercare il testo associato a tali codici di errore, installare VAMT in un computer che esegue il sistema operativo Microsoft Windows Vista, oppure eseguire SLUI 0x2A <codice_errore> da un prompt dei comandi in un computer che esegue il sistema operativo Microsoft Windows Vista.

Il funzionamento di VAMT richiede l'accesso a Internet?

Vi sono alcune operazioni in VAMT che richiedono l'accesso a Internet, quali la lettura del numero di attivazioni rimanenti tramite codice "Product Key" per attivazione multipla e il passaggio di recupero dell'ID di conferma nell'attivazione del proxy tramite codice "Product Key" per attivazione multipla. La maggior parte delle operazioni in VAMT, tuttavia, non richiede l'accesso a Internet.

L'ID di conferma viene salvato per l'attivazione delle immagini?

Sì.

Quando si sostituisce un disco rigido o si ricrea l'immagine, è possibile utilizzare l'ID di conferma del codice "Product Key" per attivazione multipla?

Sì, tramite VAMT. Le modifiche hardware non sono un problema con il servizio di gestione delle chiavi (KMS). Considerare che la sostituzione del disco rigido può causare eterogeneità hardware e rendere necessaria la riattivazione.

VAMT necessita di attivazione?

No.

È possibile eseguire VAMT in un computer virtuale?

Sì.

Quale problema dei clienti è possibile risolvere con lo strumento di gestione dell'attivazione dei contratti multilicenza (VAMT) in uno scenario di utilizzo del codice "Product Key" per attivazione multipla? Lo scenario non è simile all'utilizzo del servizio di gestione delle chiavi (KMS), se si esegue un'attivazione con VAMT ospitato presso il cliente utilizzando il codice "Product Key" per attivazione multipla?

  • L'attivazione tramite codice "Product Key" per attivazione multipla avviene direttamente con i servizi di attivazione ospitati da Microsoft, dove l'utente inserisce il codice nell'interfaccia utente di Office 2010. Il vantaggio dell'utilizzo di VAMT consiste nella possibilità per l'amministratore di sistema di applicare il codice "Product Key" per attivazione multipla a più computer contemporaneamente, invece che a un computer alla volta.

  • VAMT consente di eseguire l'attivazione tramite proxy per le installazioni di Office 2010 che non dispongono di connessione a Internet.

  • Con il servizio di gestione delle chiavi (KMS) non è possibile attivare i client KMS se non si dispone di un host KMS. VAMT non è confrontabile con il servizio di gestione delle chiavi (KMS) ed è un modo per distribuire i codici "Product Key" per attivazione multipla a singoli client di Office 2010. Il servizio di gestione delle chiavi (KMS) gestisce le attivazioni nella rete del cliente senza sovraccarico amministrativo, se si esclude l'installazione iniziale.

 

Opzione 1: con VAMT

Opzione 2: senza VAMT

Opzione 1 con VAMT Opzione 2 senza VAMT

I codici "Product Key" consentono di utilizzare i prodotti software ottenuti in licenza in base a uno specifico programma di contratti multilicenza. I codici "Product Key" in questo sito devono essere utilizzati solo per prodotti con contratti multilicenza e sono destinati all'uso solo da parte della propria organizzazione.

Che cos'è un codice di installazione?

I codici di installazione sono utilizzati per ogni combinazione di prodotto e versione per "sbloccare" il prodotto e rendono superflua l'attivazione. Vi sono tre modi per ottenere i codici di installazione:

  • Spedizione fisica   Nel caso di prodotti spediti fisicamente, il codice di installazione è stampato sulla custodia del supporto di memorizzazione.

  • Download   Nel caso di prodotti ottenuti tramite download, il codice di installazione è fornito con il download.

  • Per i prodotti disponibili per il download dal Volume Licensing Service Center (http://go.microsoft.com/fwlink/?linkid=184280&clcid=0x410), il codice di installazione è fornito nella schermata di download e può essere accompagnato dal testo seguente: "Alcuni prodotti disponibili per il download richiedono codici di installazione. Prendere nota di questo codice di installazione, che sarà necessario durante l'installazione del prodotto."

  • Chiamare i Numeri telefonici internazionali dei centri di attivazione Microsoft (http://go.microsoft.com/fwlink/?linkid=182952&clcid=0x410) per ottenere i codici di installazione necessari. Verranno richieste informazioni sul contratto multilicenza stipulato e la prova di acquisto.

I codici "Product Key" sono necessari per tutti i prodotti con contratti multilicenza?

No, non tutti i prodotti richiedono un codice "Product Key". Per visualizzare l'elenco dei prodotti che richiedono un codice "Product Key" per contratti multilicenza, vedere Attivazione prodotti e informazioni sui codici (http://go.microsoft.com/fwlink/?linkid=110471&clcid=0x410).

Come rispondere ai messaggi "Chiave per contratti multilicenza non valida" o "Utilizzare un codice di tipo diverso" o "Codice non valido per l'attivazione"?

Questi messaggi possono essere causati da uno dei motivi seguenti:

  • L'amministratore sta tentando di installare un codice dell'host del servizio di gestione delle chiavi (KMS) in un client KMS.

  • SKU e codice non corrispondono.

Come fa Microsoft a determinare quali codici "Product Key" sono associati a un contratto?

Vengono forniti codici "Product Key" per contratti multilicenza per ogni ID del Servizio licenze elencato nel Riepilogo relazione Microsoft. È possibile avere diversi ID del Servizio licenze. Per ulteriori informazioni sull'ID del Servizio licenze e il Riepilogo relazione, vedere Panoramica delle domande frequenti (http://go.microsoft.com/fwlink/?linkid=189254&clcid=0x410).

  • I clienti Enterprise Agreement (EA) ricevono tutti i codici "Product Key" per contratti multilicenza applicabili per i prodotti disponibili.

  • I clienti con contratto Select ricevono codici per gruppo di prodotti (sistemi, server, applicazioni) in base alle loro previsioni di acquisto.

  • I clienti con contratto Select Plus ricevono tutti i codici "Product Key" per contratti multilicenza applicabili per i prodotti disponibili.

  • I clienti Open License e Open Value ricevono i codici applicabili in base alle licenze acquistate.

Per ulteriori informazioni sul re-imaging e sul downgrade, vedere "Diritti di re-imaging" in Informazioni sulle licenze (http://go.microsoft.com/fwlink/?linkid=154939&clcid=0x410). Ai clienti EA, Select e Select Plus sono inoltre concessi diritti di valutazione e copie del software limitate a fini di formazione e backup.

Come è possibile conoscere il codice da utilizzare?

Per i prodotti Windows, vedere il video Elementi fondamentali dell'attivazione dei contratti multilicenza (http://go.microsoft.com/fwlink/?linkid=150087&clcid=0x410). Per Office 2010, Visio 2010 e Project 2010, vedere il video “Attivazione dei contratti multilicenza per i prodotti Office 2010” nel Centro risorse Attivazione di licenze Volume per Microsoft Office 2010 (http://go.microsoft.com/fwlink/?linkid=189005&clcid=0x410).

Come rispondere al messaggio "Server di attivazione: impossibile utilizzare il codice Product Key specificato", visualizzato durante l'attivazione dell'host del servizio di gestione delle chiavi (KMS) con il codice KMS?

Questo messaggio può essere visualizzato per uno dei motivi seguenti:

  • Il codice dell'host del servizio di gestione delle chiavi (KMS) ha più di sei attivazioni (il numero massimo di attivazioni è sei).

  • I comandi non sono stati eseguiti correttamente durante l'attivazione del host del servizio di gestione delle chiavi (KMS).

  • Il codice dell'host del servizio di gestione delle chiavi (KMS) è compromesso e le attivazioni sono state esaurite (vedere il primo punto).

Mostra: