Installare un aggiornamento software (SharePoint Foundation 2010)

SharePoint 2010
 

Si applica a: SharePoint Foundation 2010

Ultima modifica dell'argomento: 2016-11-30

In questo articolo viene descritto come installare un aggiornamento software nei server in una farm di Microsoft SharePoint Foundation 2010. Vengono inoltre illustrati tre scenari di esempio e per ognuno dei essi viene consigliata una procedura per l'aggiornamento.

Contenuto dell'articolo:

Prima di procedere alla distribuzione dell'aggiornamento del software, è importante assicurarsi che la strategia pianificata per l'aggiornamento sia ottimale per l'ambiente specifico di Microsoft SharePoint Foundation. Per definire la strategia per la distribuzione di un aggiornamento del software, è necessario tenere conto di vari fattori, tra i quali la riduzione al minimo dei tempi di inattività, i costi e la complessità. Utilizzare il diagramma di flusso nella sezione dedicata alla definizione della strategia ottimale per l'aggiornamento nell'articolo Prepararsi per la distribuzione di un aggiornamento software (SharePoint Foundation 2010) per stabilire quale strategia utilizzare per l'aggiornamento, ovvero l'aggiornamento sul posto, con collegamento dei database o ibrido.

Monitorare il processo di distribuzione dell'aggiornamento per verificare che le operazioni procedano come pianificato. Potrebbero verificarsi problemi che impediscono l'aggiornamento o che causano funzionamenti imprevisti per alcuni elementi in una farm aggiornata. Dedicare particolare attenzione alla sincronizzazione dei database e alle personalizzazioni.

È consigliabile utilizzare la visualizzazione Aggiornamento e migrazione in Amministrazione centrale come strumento primario per controllare lo stato dell'installazione di prodotti e patch, lo stato dei dati e lo stato dell'aggiornamento in tempo reale.

Dopo l'esecuzione del programma di installazione, è inoltre possibile visualizzare i file di registro e utilizzare Windows PowerShell per ottenere i risultati correnti dello stato dell'installazione.

SharePoint Foundation 2010 offre un approccio migliorato alla gestione degli errori di aggiornamento al termine della fase di applicazione delle patch. Se un aggiornamento ha esito negativo ed è attiva la modalità di compatibilità con le versioni precedenti, è possibile ripristinare il database di SharePoint Foundation e continuare l'esecuzione in modalità di compatibilità con le versioni precedenti. Dopo aver risolto il problema di aggiornamento per il sito, sarà possibile riprendere l'aggiornamento. Tutte le attività completate non verranno rieseguite. Per ulteriori informazioni, vedere Testing e risoluzione dei problemi relativi all'aggiornamento (SharePoint Foundation 2010).

In caso di errori di aggiornamento in ambienti con versioni precedenti di Prodotti e tecnologie SharePoint, invece, è in genere necessario disinstallare il prodotto, installare la versione precedente e quindi eseguire il ripristino da un backup.

In questo articolo vengono illustrati gli scenari seguenti di aggiornamento del software:

  • Sul posto senza compatibilità con le versioni precedenti: l'aggiornamento viene installato contemporaneamente in tutti i server della farm e il contenuto viene aggiornato senza utilizzare la compatibilità con le versioni precedenti.

  • Sul posto con compatibilità con le versioni precedenti per ridurre i tempi di inattività: l'aggiornamento viene installato in più fasi e si utilizza l'aggiornamento differito con compatibilità con le versioni precedenti per ridurre i tempi di inattività.

  • Collegamento dei database per garantire l'elevata disponibilità del contenuto: per questo aggiornamento vengono utilizzate due farm in modo da garantire la disponibilità elevata del contenuto esistente.

Per ulteriori informazioni sul funzionamento dei processi di aggiornamento sul posto e con collegamento dei database, vedere i diagrammi nell'articolo Panoramica del processo di aggiornamento (SharePoint Foundation 2010). Si noti che questo articolo riguarda le procedure per eseguire l'aggiornamento in caso di versioni diverse del software e non descrivono come installare aggiornamenti del software. Il processo generale è comunque molto simile.

Nella figura seguente è illustrata la topologia di farm utilizzata a titolo di esempio per ogni scenario di applicazione di patch descritto in questo articolo.

Farm di esempio per l'installazione dell'aggiornamento software

Nella figura precedente è illustrato lo stato iniziale della farm, prima dell'installazione dell'aggiornamento. Verificare che vengano soddisfatte le condizioni seguenti:

  • È stato eseguito il bilanciamento del carico di tutti i server Web front-end e i server sono inclusi nella rotazione del servizio di bilanciamento del carico.

  • Tutti i server della farm funzionano correttamente.

  • Tutti i database sono attivi e funzionano correttamente.

Non avviare l'installazione del software se una delle condizioni precedenti non è soddisfatta. Risolvere tutti i problemi prima di continuare.

In questo scenario, l'intera farm viene chiusa disattivando le richieste in arrivo per i server Web front-end per poi installare l'aggiornamento in tutti i server della farm. Questa strategia combina le fasi di applicazione di patch (update) e di aggiornamento (upgrade) descritte nella sezione dedicata al processo di aggiornamento del software in Panoramica degli aggiornamenti software (SharePoint Foundation 2010).

Nella figura seguente è illustrata la sequenza dei passaggi da seguire per installare l'aggiornamento nella farm.

Applicazione degli aggiornamenti sul posto, senza compatibilità con le versioni precedenti

Utilizzare la figura precedente come riferimento per seguire i passaggi consigliati nella procedura seguente.

Per installare un aggiornamento senza compatibilità con le versioni precedenti
  1. Rimuovere i server Web (da WEB-1 a o WEB-4) dalla rotazione del servizio di bilanciamento del carico oppure sospendere il servizio di bilanciamento del carico per bloccare le richieste in arrivo per i server.

  2. Eseguire il file eseguibile per installare l'aggiornamento nel server Web che ospita Amministrazione centrale (WEB-4).

  3. Verificare che l'aggiornamento del server sia stato eseguito correttamente.

  4. Accedere al primo server Web (WEB-1).

  5. Eseguire il file eseguibile per installare l'aggiornamento nel server Web.

  6. Eseguire il file eseguibile per installare l'aggiornamento nei server Web rimanenti, ovvero WEB-2 e WEB-3.

  7. Verificare che tutti i server siano stati aggiornati correttamente.

  8. Eseguire la Configurazione guidata Prodotti SharePoint nel server di Amministrazione centrale (WEB-4) per aggiornare il database di configurazione e aggiornare in sequenza ogni database del contenuto.

  9. Eseguire la Configurazione guidata Prodotti SharePoint nel primo server Web (WEB-1).

    NotaNote
    Eseguire la configurazione guidata per assicurarsi che in caso di esito negativo dell'aggiornamento di un server specifico, l'errore non venga propagato agli altri server Web. Errori di aggiornamento in un server, ad esempio, potrebbero causare l'esito negativo dell'aggiornamento per una o più raccolte siti.
  10. Ripetere il passaggio precedente per ogni server Web rimanente.

  11. Verificare il completamento e l'esito dell'aggiornamento. Per ulteriori informazioni, vedere Verificare il completamento e l'esito dell'aggiornamento..

  12. Aggiungere i server Web (da WEB-1 a o WEB-4) alla rotazione del servizio di bilanciamento del carico oppure avviare il servizio di bilanciamento del carico per consentire le richieste in arrivo per i server.

Questo scenario si basa sulla compatibilità con le versioni precedenti di SharePoint Foundation 2010 e sulla funzionalità di aggiornamento posticipato per ridurre il tempo di inattività necessario per la distribuzione di un aggiornamento del software. Non è tuttavia possibile eliminare del tutto il tempo di inattività. I siti e i servizi non saranno disponibili durante l'aggiornamento del contenuto.

In questo scenario di aggiornamento del software vengono utilizzati due fasi per l'installazione dell'aggiornamento nei server della farm, ovvero:

  • Fase di applicazione di patch per installare l'aggiornamento nei server della farm.

  • Fase di aggiornamento per completare il processo di applicazione di patch.

Durante la fase di applicazione di patch, la farm può rimanere in produzione con tempi di inattività minimi se non senza interruzioni del servizio. Durante la fase di aggiornamento, invece, la farm non sarà disponibile. Se si tenta di accedere al contenuto durante l'aggiornamento della farm, si potrebbe compromettere l'esito degli aggiornamenti o causare rallentamenti eccessivi del processo di aggiornamento, a causa di conflitti o del blocco delle risorse. L'accesso al contenuto durante l'aggiornamento è uno scenario non supportato e non testato.

Per ulteriori informazioni sul processo di aggiornamento del software, vedere la sezione dedicata a questo argomento in Panoramica degli aggiornamenti software (SharePoint Foundation 2010).

Nella figura seguente è illustrata la sequenza dei passaggi necessari per installare l'aggiornamento nella farm.

Aggiornamento sul posto con compatibilità con le versioni precedenti

Utilizzare la figura precedente come riferimento per seguire i passaggi consigliati nella procedura seguente.

Per installare l'aggiornamento nei server della farm
  1. Rimuovere metà dei server Web (WEB-1 e WEB-2) dalla rotazione del servizio di bilanciamento del carico oppure sospendere il servizio di bilanciamento del carico per bloccare le richieste in arrivo per i server.

  2. Eseguire il file eseguibile per installare l'aggiornamento in ogni server Web escluso dalla rotazione di bilanciamento del carico (WEB-1 e WEB-2). Non eseguire la Configurazione guidata Prodotti SharePoint in questo server. Verificare che entrambi i server Web siano stati aggiornati correttamente.

  3. Rimuovere i server Web rimanenti (WEB-3 e WEB-4) dalla rotazione del servizio di bilanciamento del carico oppure sospendere il servizio di bilanciamento del carico per bloccare le richieste in arrivo per i server. A questo punto, nessuno dei server Web front-end riceve richieste dalla farm.

  4. Aggiungere di nuovo i server Web aggiornati (WEB-1 e WEB-2) alla rotazione di bilanciamento del carico.

  5. Eseguire il file eseguibile per installare l'aggiornamento in ogni server Web ancora escluso dalla rotazione di bilanciamento del carico. Non eseguire la Configurazione guidata Prodotti SharePoint in questo server. Verificare che entrambi i server Web siano stati aggiornati correttamente.

  6. Aggiungere i server Web aggiornati (WEB-3 e WEB-4) alla rotazione di bilanciamento del carico.

  7. Verificare il completamento e l'esito dell'aggiornamento. Per ulteriori informazioni, vedere Verificare il completamento e l'esito dell'aggiornamento..

A questo punto del processo, è ancora necessario aggiornare i database e altri componenti come le impostazioni, le caratteristiche e i dati a livello del sito, perché la Configurazione guidata Prodotti SharePoint non è stata ancora eseguita in alcun server della farm. Dovrebbe essere tuttavia possibile eseguire la farm in modalità di compatibilità con le versioni precedenti.

Nella figura seguente è illustrata la sequenza dei passaggi necessari per completare il processo di applicazione di patch con l'aggiornamento dei server della farm. Durante questo processo, i siti da aggiornare non saranno disponibili per gli utenti.

Fase di aggiornamento

Utilizzare la figura precedente come riferimento per seguire i passaggi consigliati nella procedura seguente.

ImportanteImportant
Monitorare lo stato di aggiornamento di ogni server prima di procedere con l'aggiornamento del server successivo nella sequenza. È consigliabile creare un backup della farm prima di avviare l'aggiornamento.

Nella procedura seguente vengono descritti tutti i passaggi necessari per aggiornare la farm. È possibile decidere di aggiornare tutti i componenti nello stesso momento oppure pianificare periodi di interruzione del servizio più brevi per aggiornare parti diverse della farm in momenti distinti. Se si desidera suddividere il processo di aggiornamento, è possibile pianificare periodi di interruzione del servizio separati per i componenti seguenti:

  • Servizi

    Se l'aggiornamento del software include aggiornamenti dei servizi, è possibile aggiornare i servizi e quindi riattivare la farm (passaggi 6 e 7 nella procedura) fino a quando non è possibile interrompere le attività per un periodo più lungo per completare l'aggiornamento del contenuto e della farm.

  • Database del contenuto

    È possibile interrompere i servizi della farm per un breve periodo per aggiornare solo alcuni database del contenuto alla volta (passaggi 1 e 3 nella procedura) e quindi riavviare la farm (passaggi 6 e 7). È possibile ripetere questa sequenza varie volte in momenti successivi fino a completare l'aggiornamento di tutto il contenuto e procedere quindi con l'aggiornamento dei server della farm.

    È inoltre possibile eseguire l'aggiornamento di singoli database del contenuto in parallelo, per un numero molto ridotto di database del contenuto alla volta. Non tentare tuttavia l'aggiornamento in parallelo di troppi database del contenuto, perché ciò causerà un rallentamento del processo di aggiornamento nel suo complesso e prolungherà i tempi di inattività. È consigliabile evitare di aggiornare più di due database del contenuto alla volta nello stesso volume di Microsoft SQL Server e scaglionare di alcuni minuti l'ora di inizio dell'aggiornamento per ogni database del contenuto, in modo da evitare conflitti di blocco al momento dell'avvio del processo di aggiornamento. È inoltre consigliabile limitare il numero di database del contenuto da aggiornare in un singolo server Web o server applicazioni, perché ogni processo di aggiornamento aggiuntivo utilizzerà una quantità di risorse relativamente elevata. Il numero di database del contenuto consigliato per l'aggiornamento per ogni server Web o server applicazioni è di 4 database. Assicurarsi comunque di non superare il numero di database da aggiornare per ogni volume di SQL Server, indipendentemente dal server Web o dal server applicazioni di origine dell'aggiornamento.

Per aggiornare la farm
  1. Rimuovere i server Web (da WEB-1 a o WEB-4) dalla rotazione del servizio di bilanciamento del carico oppure sospendere il servizio di bilanciamento del carico per bloccare le richieste in arrivo per i server.

    ImportanteImportant
    I siti e i servizi non saranno disponibili fino al completamento dell'aggiornamento e alla riattivazione del bilanciamento del carico per i server.
  2. Aggiornare i servizi specifici necessari.

    Alcuni aggiornamenti potrebbero rendere necessaria l'esecuzione di cmdlet di Windows PowerShell aggiuntivi per aggiornare applicazioni di servizio specifiche. Se le informazioni relative all'aggiornamento del software indicano che è necessario aggiornare un servizio specifico per garantirne il funzionamento dopo l'applicazione delle patch, come nel caso di un servizio che non può essere eseguito in modalità di compatibilità con le versioni precedenti, è possibile prevedere una breve interruzione della farm per poter aggiornare il servizio senza dover completare l'aggiornamento dell'intera farm. I cmdlet di Windows PowerShell aggiuntivi necessari per l'aggiornamento di applicazioni di servizio specifiche dovrebbero essere indicati nelle note dell'aggiornamento, se richiesti.

  3. Utilizzare il cmdlet Upgrade-SPContentDatabase di Windows PowerShell per aggiornare ogni database del contenuto.

    Si tratta di un passaggio facoltativo, ma consentirà di assicurarsi che vengano prima di tutto aggiornati tutti i database del contenuto. Questo metodo presenta inoltre il vantaggio di supportare un certo livello di esecuzione in parallelo, in modo da ridurre i tempi di interruzione del servizio. Se non si esegue questo passaggio, tutti i database del contenuto rimanenti non aggiornati verranno aggiornati in sequenza durante l'esecuzione della Configurazione guidata Prodotti SharePoint per l'aggiornamento dei server della farm.

    ImportanteImportant
    Eseguire il cmdlet Upgrade-SPContentDatabase per ogni database. È possibile eseguire questo cmdlet da qualsiasi server Web o server applicazioni già aggiornato. Si noti che il contenuto di ogni database non sarà disponibile durante l'esecuzione di questo processo nel database.
  4. Eseguire la Configurazione guidata Prodotti SharePoint nel server con Amministrazione centrale (WEB-4).

    ImportanteImportant
    La Configurazione guidata Prodotti SharePoint avvia inoltre un aggiornamento immediato del database di configurazione e degli altri database non ancora aggiornati. Essendo molto probabile che gli unici database già aggiornati siano i database del contenuto, come descritto nel passaggio precedente, in questo passaggio verranno aggiornati anche tutti i database delle applicazioni di servizio. I siti non saranno disponibili durante l'esecuzione di questo processo.
  5. Eseguire la Configurazione guidata Prodotti SharePoint nei server Web rimanenti (da WEB-1 a WEB-3).

  6. Verificare il completamento e l'esito dell'aggiornamento. Per ulteriori informazioni, vedere Verificare il completamento e l'esito dell'aggiornamento..

  7. Aggiungere di nuovo i server Web aggiornati (da WEB-1 a WEB-4) alla rotazione del servizio di bilanciamento del carico.

Per garantire una disponibilità elevata del contenuto esistente, in questo scenario vengono utilizzati database di sola lettura nella farm esistente. L'aggiornamento viene installato in una nuova farm e il traffico degli utenti viene reindirizzato su tale farm.

Nella figura seguente è illustrata la sequenza dei passaggi da seguire per installare l'aggiornamento in una nuova farm con il metodo basato sul collegamento dei database. Per ulteriori informazioni, vedere Collegare i database ed eseguire l'aggiornamento a SharePoint Foundation 2010.

Applicazione degli aggiornamenti con tempo di inattività minimo

Utilizzare la figura precedente come riferimento per seguire i passaggi consigliati nella procedura seguente.

Per installare l'aggiornamento utilizzando il collegamento dei database
  1. Creare una nuova farm in cui verrà installato l'aggiornamento del software. In questa farm non sono necessari server Web front-end. Per ulteriori informazioni, vedere Preparare il nuovo ambiente di SharePoint Foundation.

    NotaNote
    Se la farm originale utilizza il mirroring di database, è necessario configurare il mirroring al termine dell'installazione dell'aggiornamento del software nella nuova farm.
  2. Configurare i database nella farm esistente in modo che siano in stato di sola lettura.

    NotaNote
    Se per la farm esistente è stato configurato il mirroring, sarà necessario sospenderlo prima di impostare i database in sola lettura.

    Per ulteriori informazioni su come configurare database di sola lettura, vedere la sezione "Impostare in sola lettura i database della versione precedente (collegamento di database con database di sola lettura)" in Collegare i database ed eseguire l'aggiornamento a SharePoint Foundation 2010 e Run a farm that uses read-only databases (SharePoint Foundation 2010).

  3. Configurare i database delle applicazioni di servizio nella farm esistente in modo che siano in stato di sola lettura. Ciò consente di evitare modifiche impreviste alle applicazioni di servizio.

  4. Eseguire il backup dei database del contenuto nella farm esistente. Per ulteriori informazioni, vedere Backup and recovery (SharePoint Foundation 2010).

  5. Ripristinare i database del contenuto nel nuovo server di database.

  6. Creare le applicazioni di servizio nella nuova farm per ogni applicazione di servizio esistente nella farm originale.

    È necessario duplicare tutte le impostazioni dalla farm esistente.

  7. Utilizzare il metodo basato sul collegamento dei database per creare i database nella nuova farm. Per ulteriori informazioni, vedere Eseguire un aggiornamento a SharePoint Foundation 2010 basato sul collegamento di database e Attach and restore a read-only content database (SharePoint Foundation 2010).

  8. Verificare che non siano presenti problemi nella nuova farm.

  9. Attivare la nuova farm come farm di produzione configurando il sistema DNS in modo da fare riferimento alla nuova farm o assicurandosi che la nuova farm sia inclusa nel bilanciamento del carico. Verificare che gli utenti abbiano accesso alla nuova farm.

  10. Concedere un po' di tempo agli utenti per assicurarsi che non utilizzino più i riferimenti DNS memorizzati nella cache e quindi rimuovere la farm precedente.

  11. Verificare il completamento e l'esito dell'aggiornamento. Per ulteriori informazioni, vedere Verificare il completamento e l'esito dell'aggiornamento..

Indipendentemente dalla strategia utilizzata per l'aggiornamento e dalle attività di monitoraggio svolte durante l'aggiornamento del software, è necessario verificare che l'aggiornamento sia stato completato correttamente. Per ulteriori informazioni, vedere Verificare l'aggiornamento e controllare i siti aggiornati (SharePoint Foundation 2010).

Mostra: