Panoramica degli aggiornamenti software (SharePoint Foundation 2010)

SharePoint 2010
 

Si applica a: SharePoint Foundation 2010

Ultima modifica dell'argomento: 2016-11-30

In questo articolo viene fornita una panoramica della distribuzione di aggiornamenti software in una farm di Microsoft SharePoint Foundation 2010.

Contenuto dell'articolo:

In SharePoint Foundation 2010 sono stati introdotti miglioramenti e nuove caratteristiche che rendono possibile una migliore esperienza di aggiornamento software end-to-end. Alcune di queste caratteristiche sono elencate di seguito:

  • Viene fornito il supporto per la compatibilità con le versioni precedenti tra versioni di aggiornamento in server diversi e questo consente di installare i file binari di aggiornamento e rimandare il completamento dell'aggiornamento.

  • È possibile aggiornare più server Microsoft SharePoint Foundation contemporaneamente per trasferire il carico di lavoro ai server di database.

  • Viene fornito il supporto completo per gli aggiornamenti automatici che utilizzano Windows Server Update Services (WSUS), Windows Update e Microsoft Update.

    NotaNote
    Con un aggiornamento automatico vengono installati i file binari nei server della farm, ma è necessario completare l'aggiornamento software eseguendo l'aggiornamento nei server.
  • Gli amministratori possono monitorare lo stato dell'aggiornamento mediante il sito Web Amministrazione centrale o Windows PowerShell.

Per ulteriori informazioni sui miglioramenti e sulle nuove caratteristiche di SharePoint Foundation, vedere Novità nell'aggiornamento (SharePoint Foundation 2010).

Le informazioni fornite sul processo di aggiornamento software sono destinate a tutti i professionisti IT che gestiscono SharePoint Foundation 2010. Le istruzioni specifiche per l'installazione di un aggiornamento software sono tuttavia rivolte ai professionisti IT che devono distribuire aggiornamenti software in una server farm di SharePoint Foundation.

Le informazioni contenute in questo articolo si applicano ai prodotti seguenti:

  • SharePoint Foundation 2010

  • Language Pack di SharePoint Foundation 2010

  • Microsoft Filter Pack

NotaNote
Il processo di installazione degli aggiornamenti software in ambienti SharePoint Foundation autonomi è più semplice rispetto al processo di installazione di aggiornamenti software in una server farm e non richiede tutti i passaggi necessari per una server farm.

È importante comprendere che la distribuzione di aggiornamenti in un ambiente SharePoint Foundation 2010 è un processo in due fasi, ovvero l'applicazione di patch e l'aggiornamento. In questo articolo viene utilizzato il termine patch per differenziare l'applicazione dell'aggiornamento del software dall'effettiva esecuzione dell'aggiornamento del software.

Per ogni fase sono previsti passaggi e risultati specifici. È inoltre possibile posticipare la fase di aggiornamento.

AttenzioneCaution
Se si rimanda l'aggiornamento per un periodo di tempo che va oltre qualche giorno, il comportamento della farm può risultare incoerente. Più si rimanda l'aggiornamento, più aumenta il rischio che si verifichino problemi di comportamento della farm.

Questa fase prevede due passaggi, ovvero l'applicazione delle patch e la distribuzione. Durante il passaggio di applicazione delle patch, nuovi file binari vengono copiati nel server di Amministrazione centrale. I servizi che utilizzano file da sostituire vengono temporaneamente arrestati. Con tale arresto dei servizi, si evita di dover riavviare il server per sostituire i file in uso. Vi sono tuttavia alcuni casi in cui è necessario riavviare comunque il server.

Il secondo passaggio di questa fase è la distribuzione. Nel corso di tale passaggio il programma di installazione copia i file di supporto nelle directory appropriate del server che esegue SharePoint Foundation. Questo passaggio garantisce che tutte le applicazioni Web eseguano i file binari corretti e che funzionino correttamente dopo l'installazione dell'aggiornamento. La fase di applicazione delle patch può considerarsi completata dopo il passaggio di distribuzione.

La fase successiva, nonché finale, della distribuzione degli aggiornamenti software è la fase di aggiornamento.

Al termine della fase di applicazione delle patch, è necessario completare l'installazione degli aggiornamenti avviando la fase di aggiornamento. Questa fase prevede diverse attività, pertanto richiede la maggior parte del tempo. La prima operazione consiste nell'aggiornare tutti i processi di SharePoint Foundation in esecuzione. Dopo l'aggiornamento dei processi, i database vengono sottoposti a ricerca per indicizzazione e aggiornati. Poiché il processo di aggiornamento può essere eseguito in un solo server, gli altri server della farm possono continuare a gestire le richieste.

Per ulteriori informazioni sugli aggiornamenti, vedere Panoramica del processo di aggiornamento (SharePoint Foundation 2010).

La scelta della strategia di aggiornamento da adottare si basa principalmente su uno dei fattori seguenti:

  • La quantità di tempo di inattività accettabile per l'installazione dell'aggiornamento

  • Le risorse umane e di elaborazione aggiuntive disponibili per ridurre il tempo di inattività

Quando si determina la propria strategia di aggiornamento, considerare in che modo tale strategia consenta di gestire e controllare l'aggiornamento.

In termini di riduzione del tempo di inattività, sono disponibili le opzioni seguenti, elencate da quella che richiede più tempo di inattività a quella che ne richiede meno:

  • Installare l'aggiornamento e non posticipare la fase di aggiornamento.

  • Installare l'aggiornamento e posticipare la fase di aggiornamento.

  • Installare l'aggiornamento con il minor tempo di inattività possibile e posticipare la fase di aggiornamento.

Il ciclo che viene utilizzato per aggiornare i server e le farm di SharePoint Foundation si applica anche alla distribuzione degli aggiornamenti software, che è una procedura più limitata rispetto a un effettivo aggiornamento. È consigliabile utilizzare il ciclo di aggiornamento illustrato nella figura riportata di seguito come riferimento per distribuire gli aggiornamenti software.

Ciclo di distribuzione dell'aggiornamento software

Durante questa fase del ciclo lo scopo è apprendere cosa sia necessario per installare l'aggiornamento. Queste informazioni influiscono inoltre sui nuovi server che si desidera aggiornare e quindi aggiungere alla farm.

Verificare innanzitutto che sia possibile effettuare il provisioning del sistema come server della farm. Per ulteriori informazioni, vedere Requisiti hardware e software (SharePoint Foundation 2010). Assicurarsi che qualsiasi server si intenda aggiornare esegua un sistema operativo della stessa versione degli altri server della farm. Sono inclusi gli aggiornamenti, i Service Pack e le hotfix di sicurezza.

Decidere quale strategia si desidera utilizzare per aggiornare la farm. A seconda dei propri requisiti, è possibile utilizzare una delle strategie seguenti:

  • Sul posto

  • Con collegamento di database

È possibile utilizzare una delle strategie precedenti per creare un approccio ibrido personalizzato in base al proprio ambiente. Per ulteriori informazioni, vedere Determinare il metodo di aggiornamento (SharePoint Foundation 2010).

Ricercare e valutare le opzioni disponibili per ridurre il tempo di inattività. Il primo aspetto da verificare è rappresentato dalle dipendenze mancanti, che possono estendere il tempo di inattività. Identificare tutte le dipendenze relative all'aggiornamento e occuparsene prima di iniziare a distribuire l'aggiornamento oppure calcolare il costo del tempo nella propria pianificazione. Considerare la possibilità di utilizzare database del contenuto di sola lettura e di eseguire aggiornamenti paralleli per ridurre il tempo di inattività.

ImportanteImportant
È consigliabile non utilizzare il reindirizzamento degli URL di mapping di accesso alternativo con il collegamento di database come opzione per ridurre il tempo di inattività. Il mapping di accesso alternativo non è specifico per la distribuzione di aggiornamenti software. Per ulteriori informazioni, vedere Utilizzo del reindirizzamento dell'URL dell'elenco dei mapping di accesso alternativo nell'ambito del processo di aggiornamento (SharePoint Foundation 2010) (white paper).

Identificare e risolvere problemi comuni quali dipendenze mancanti o non aggiornate e la mancanza di spazio nei server in cui verrà installato l'aggiornamento.

Prepararsi per l'aggiornamento software documentando l'ambiente e pianificando una strategia di aggiornamento in modo da essere certi che l'aggiornamento venga eseguito come stabilito entro l'intervallo di tempo di inattività previsto.

Lo scopo della documentazione dell'ambiente è quello di determinare gli elementi specifici della farm. Per raccogliere informazioni relative alla farm, è possibile ricorrere a diverse tecniche, ad esempio l'indagine manuale, l'esecuzione di confronti mediante WinDiff e l'utilizzo di comandi di Windows PowerShell.

Documentare gli elementi seguenti dell'ambiente:

  • Topologia della farm e gerarchia dei siti

  • Language Pack e Filter Pack installati

  • Personalizzazioni su cui potrebbe influire l'aggiornamento

Le personalizzazioni in genere rappresentano uno dei problemi principali durante l'aggiornamento di una farm o un aggiornamento software. Identificare le personalizzazioni della farm e determinare se possano essere interessate dall'aggiornamento. In caso di dubbi, procedere con cautela decidendo come gestirle. È necessario assicurarsi che le personalizzazioni funzionino dopo l'aggiornamento software. Per raccogliere ed esportare le personalizzazioni, è possibile utilizzare il comando Stsadm ExportIPFSAdminObjects.

Per ulteriori informazioni, vedere Determinare la modalità di gestione delle personalizzazioni (SharePoint Foundation 2010).

Durante la fase di formazione del ciclo di aggiornamento, sono state determinate una strategia di aggiornamento e la riduzione del tempo di inattività necessaria. Oltre a determinare i requisiti relativi a hardware, spazio e software, è necessario includere quanto segue nella propria strategia di aggiornamento:

  • La sequenza di aggiornamento per i server della farm

  • L'ordine delle operazioni

  • I limiti relativi al tempo di inattività e la modalità con cui si intende ridurre tale tempo di inattività

  • Un processo di rollback nel caso si verifichi un problema grave

SuggerimentoTip
Pulire l'ambiente della farm prima di distribuire l'aggiornamento. In questo modo miglioreranno le prestazioni nel corso dell'installazione dell'aggiornamento e si elimineranno i problemi che possono verificarsi durante e dopo l'aggiornamento software. Per ulteriori informazioni, vedere Pulizia dell'ambiente prima dell'aggiornamento (SharePoint Foundation 2010).

Gli ultimi due requisiti per la strategia di aggiornamento sono un piano di comunicazione e una pianificazione di aggiornamento.

È molto importante notificare agli utenti e ai proprietari dei siti gli eventi che si verificano durante un aggiornamento. L'amministratore dovrebbe informarli relativamente al tempo di inattività e al rischio che il processo possa richiedere un tempo maggiore del previsto o che possa essere necessario intervenire in alcuni siti dopo l'aggiornamento. Per ulteriori informazioni, vedere Creare un piano di comunicazione (SharePoint Foundation 2010).

Creare una pianificazione di riferimento delle operazioni di aggiornamento contenente gli orari di inizio delle operazioni relative alla distribuzione dell'aggiornamento. Nel piano dovrebbero essere incluse almeno le operazioni seguenti:

  • Eseguire il backup della farm.

  • Avviare l'aggiornamento dei server della farm.

  • Avviare l'aggiornamento dei database della farm.

  • Avviare un rollback dell'ambiente, se necessario.

  • Riprendere l'aggiornamento, se necessario.

  • Verificare che l'ambiente sia completamente funzionante in versione originale (se è stato eseguito un rollback) o nella nuova versione (se l'aggiornamento è stato completato).

Accertarsi che gli elementi della farm siano pronti per l'aggiornamento. Tali elementi sono pronti se sono stati sottoposti a backup, documentati o aggiornati per assicurarsi che l'aggiornamento possa essere installato. Verificare che gli aspetti seguenti di una farm siano pronti per l'aggiornamento:

  • Soluzioni

  • Caratteristiche

  • Definizioni di sito

  • Web part

Il rigore, la completezza e il livello di dettaglio con cui vengono eseguiti i test determinano la corretta riuscita o l'esito negativo della distribuzione degli aggiornamenti software. In un ambiente informatico di produzione non vi sono scorciatoie sicure e attività di testing insufficienti possono avere diverse conseguenze. Per ulteriori informazioni, vedere Utilizzare un aggiornamento di prova per individuare possibili problemi (SharePoint Foundation 2010).

Creare una farm di testing che sia rappresentativa dell'ambiente di produzione. È consigliabile utilizzare una copia dei dati di produzione per individuare possibili aree problematiche e monitorare le prestazioni generali del sistema durante l'aggiornamento. L'indicatore principale è il tempo necessario dall'inizio alla fine del processo di distribuzione, inclusi il backup e la convalida. È possibile inserire queste informazioni nella pianificazione di aggiornamento.

Se possibile, nell'ambiente di testing utilizzare hardware con caratteristiche di prestazioni equivalenti a quelle dei server di produzione.

SuggerimentoTip
Considerare la possibilità di utilizzare una farm di testing in un ambiente virtuale. Al termine dei test, è possibile arrestare la farm virtuale e utilizzarla in seguito per aggiornamenti futuri.

Una farm di testing consente inoltre di valutare le tecniche che si intende utilizzare per aggiornare l'ambiente di produzione. Oltre a testare e valutare la strategia di riduzione del tempo di inattività, è possibile perfezionare il monitoraggio degli aggiornamenti. Questo è particolarmente importante per la convalida e la risoluzione dei problemi relativi all'aggiornamento software.

La strategia di aggiornamento utilizzata determinerà se è necessario creare una nuova farm o distribuire l'aggiornamento nei server della farm corrente.

Che si crei una nuova farm o si esegua un aggiornamento sul posto, gli elementi più importanti della farm da considerare sono i seguenti:

  • Contenuto

  • Servizi

  • Applicazioni di servizio

Quando possibile, utilizzare soluzioni per distribuire rapidamente qualsiasi personalizzazione.

Ridurre il tempo di inattività utilizzando tecniche quali database di sola lettura e aggiornamenti paralleli. Per ulteriori informazioni, vedere Determinare il metodo di aggiornamento (SharePoint Foundation 2010).

Le tecniche perfezionate utilizzate per monitorare l'aggiornamento software nell'ambiente di testing possono essere applicate anche per controllare la distribuzione dell'aggiornamento nell'ambiente di produzione. Utilizzare la pagina Aggiornamento e migrazione di Amministrazione centrale per monitorare gli indicatori di stato disponibili. Questa caratteristica consente un monitoraggio in tempo reale e offre una posizione centralizzata per visualizzare lo stato delle patch per tutti i server della farm. È inoltre possibile utilizzare la pagina Aggiornamento e migrazione per visualizzare lo stato di aggiornamento dei singoli server, nonché lo stato e il tipo dei database della farm. Un ultimo aspetto importante del monitoraggio mediante Amministrazione centrale è la possibilità di identificare i server della farm che devono essere aggiornati.

Nelle tabelle riportate di seguito vengono descritte le informazioni relative allo stato disponibili in Amministrazione centrale.

 

Valore di stato Descrizione Collegamento ipertestuale

Nessuna azione necessaria

Il server della farm attualmente non richiede l'esecuzione di alcuna operazione da parte dell'amministratore.

Nessun collegamento ipertestuale

Installazione necessaria

Nel server della farm manca un file MSI impostato come obbligatorio per tutti i server della farm oppure è presente un livello di patch inferiore a quello della versione valida per la farm.

Collegamento ipertestuale alla pagina relativa allo stato di distribuzione patch

Aggiornamento in corso

Il server della farm attualmente è sottoposto a un'operazione di aggiornamento.

Collegamento alla pagina Stato aggiornamento

Aggiornamento disponibile

Il server della farm è in esecuzione in modalità di compatibilità con le versioni precedenti.

Collegamento ipertestuale alla pagina Aggiornamento e migrazione

Aggiornamento necessario

Il server della farm non è compreso nell'intervallo della modalità di compatibilità con le versioni precedenti per uno o più database.

Collegamento ipertestuale alla pagina Aggiornamento e migrazione

Aggiornamento bloccato

Se vi è un aggiornamento disponibile e un qualsiasi server della farm richiede l'installazione, i server restanti che non richiedono l'installazione verranno impostati su questo stato, a meno che attualmente non siano sottoposti a un aggiornamento.

Collegamento ipertestuale alla pagina relativa allo stato di distribuzione patch

 

Valore di stato Descrizione

Installato

Indica che non è necessario eseguire alcuna operazione.

Mancante/Necessario

Viene visualizzato se un prodotto è necessario in ogni server o se una patch per un file MSI specifico si trova in un server, ma non in quello per cui viene visualizzato questo stato.

Mancante/Facoltativo

Viene visualizzato se un prodotto non è necessario in ogni server.

Sostituito

Viene visualizzato se un aggiornamento non è più necessario in un server perché è stato sostituito da una patch più recente.

Altri strumenti utili per monitorare il processo di aggiornamento sono i file di registro e i comandi di Windows PowerShell.

ImportanteImportant
Ricordarsi di monitorare il tempo necessario per l'aggiornamento. Confrontare i processi di aggiornamento correnti con la pianificazione di riferimento per stabilire se l'aggiornamento rientra nel tempo di inattività previsto. In caso contrario, comunicare queste informazioni agli utenti della farm.

È possibile iniziare a verificare la corretta esecuzione dell'aggiornamento durante la fase di implementazione e proseguire la convalida dopo che l'aggiornamento è stato implementato.

Esaminare i registri eventi per individuare eventuali problemi verificatisi durante la distribuzione. Risolvere tali problemi e quindi riprendere o riavviare l'aggiornamento, a seconda dei casi.

Qualsiasi problema dell'interfaccia utente o dell'esperienza utente emergerà nelle pagine del sito. Ricercare i problemi seguenti:

  • Ghosting

  • Versione dell'interfaccia utente non corrispondente

  • Conformità di HTML e XHTML

Ulteriori problemi possono riguardare modelli mancanti, identificatori utente e problemi di contenuto quali elenchi di grandi dimensioni.

I problemi relativi ai dati dipendono dalla condizione dei database della farm e possono includere tutte o alcune delle condizioni seguenti:

  • Problemi di connettività alle origini dati

  • Danneggiamento dei database

  • Elementi orfani

  • Dati di colonne nascosti

In alcuni casi vi possono essere problemi secondari che è possibile risolvere e quindi riprendere o riavviare l'aggiornamento. Prepararsi a eseguire il rollback dell'aggiornamento in caso di problemi difficilmente risolvibili.

Mostra: