Pianificare i modelli di modulo utente (SharePoint Server 2010)

SharePoint 2010
 

Si applica a: SharePoint Server 2010

Ultima modifica dell'argomento: 2016-11-30

In questo articolo vengono illustrate le impostazioni che sono specifiche dei modelli di modulo utente e che consentono di pianificare quali caratteristiche di InfoPath Forms Services attivare per tali modelli.

Contenuto dell'articolo:

I modelli di modulo possono essere suddivisi in tre categorie a seconda di come vengono distribuiti: modelli di modulo utente, modelli approvati dall'amministratore e modelli di modulo come soluzioni in modalità sandbox. I modelli di modulo utente sono modelli di modulo distribuiti da una persona che non svolge il ruolo di amministratore, ad esempio un progettista di moduli. Essi possono infatti essere distribuiti da qualsiasi utente in possesso del livello di autorizzazione Progettazione per il sito. I modelli di modulo utente possono essere pubblicati in un elenco o in una raccolta moduli.

I modelli di modulo approvati dall'amministratore sono modelli di modulo che devono essere distribuiti da un amministratore di farm. Tali modelli possono contenere codice o una regola business che richiede ulteriori livelli di autorizzazione. Perché un modello di modulo approvato dall'amministratore possa risultare disponibile su vasta scala, deve essere caricato nel sito Amministrazione centrale da un amministratore di farm e quindi essere attivato da un amministratore di raccolte siti.

I modelli di modulo come soluzioni in modalità sandbox sono modelli di modulo che contengono codice e che vengono pubblicati in raccolte moduli come soluzioni in modalità sandbox. Un progettista di moduli che sia amministratore di una raccolta siti può pertanto pubblicare moduli senza che sia necessaria l'approvazione dell'amministratore della farm. Le soluzioni in modalità sandbox vengono eseguite in un ambiente che ha accesso a un sottoinsieme del modello a oggetti del server. L'amministratore della farm può impostare limiti di utilizzo per proteggere il server da codice dannoso. Per ulteriori informazioni sulle soluzioni in modalità sandbox, vedere Pianificare le soluzioni in modalità sandbox (SharePoint Server 2010) e Enable sandboxed solutions on the farm (SharePoint Server 2010).

Per ulteriori informazioni sui moduli e sui modelli di modulo, vedere Informazioni sui moduli in SharePoint Server 2010.

Per impostazione predefinita, quando i progettisti di moduli creano un modello di modulo, quest'ultimo è abilitato per i browser, in modo che possa essere compilato dagli utenti in un Web browser. Gli utenti possono pertanto completare i moduli quando Microsoft InfoPath Filler 2010 non è installato nei loro computer. È necessario decidere quanto segue:

NotaNote
Queste impostazioni si applicano solo ai modelli di modulo utente pubblicati in raccolte moduli. Non hanno alcun effetto sui modelli di modulo per flusso di lavoro e sui modelli di modulo elenco.
  • Si desidera consentire agli utenti la pubblicazione di modelli di modulo utente abilitati per i browser? È possibile decidere se consentire o meno ai progettisti di moduli di pubblicare modelli di modulo abilitati per i browser nella farm di SharePoint Server. Se i progettisti non sono autorizzati a pubblicare tali modelli, dovranno chiedere agli amministratori delle farm di pubblicarli per loro conto. Consentendo la pubblicazione dei moduli abilitati per i browser ai soli amministratori, si avrà un maggiore controllo sulla disponibilità di questi moduli.

  • Si desidera eseguire il rendering dei modelli di modulo utente abilitati per i browser? È possibile decidere se gli utenti possono utilizzare un Web browser per compilare tali moduli. Se si decide di non eseguire il rendering, i moduli verranno aperti in InfoPath Filler 2010 se quest'ultimo è installato nel computer dell'utente.

Per impostazione predefinita, i modelli di modulo utente abilitati per i browser vengono pubblicati e sottoposti a rendering. Per ulteriori informazioni su come modificare queste impostazioni, vedere la sezione Configure browser-enabled user form templates in "Configurare InfoPath Forms Services".

Un modello di modulo utente può accedere ai dati di origini esterne, ad esempio un database, un servizio Web o un elenco SharePoint. In questa sezione vengono riassunte le impostazioni che incidono sull'accesso a dati esterni e che è necessario considerare durante la pianificazione della distribuzione di modelli di modulo utente.

  • Accesso ad altri domini

  • Proxy del servizio Web di InfoPath Forms Services

  • Informazioni di autenticazione nei file di connessione dati

Per impostazione predefinita, i modelli di modulo utente non sono in grado di connettersi ad altri domini. In altri termini, le eventuali connessioni a dati esterni devono avvenire all'interno dello stesso dominio della farm di SharePoint Server in cui il modello è pubblicato. Se si dispone di modelli di modulo utente che devono accedere a dati disponibili in un altro dominio, sarà possibile consentire l'accesso a domini diversi per tali modelli.

Per ulteriori informazioni su come modificare l'impostazione relativa all'accesso ad altri domini, vedere la sezione Configure authentication and data connection settings for InfoPath Forms Services in "Configurare InfoPath Forms Services".

I modelli di modulo possono avvalersi del proxy del servizio Web di InfoPath Forms Services per connettersi a un servizio Web. Il proxy del servizio Web di InfoPath Forms Services inoltra le richieste SOAP a un servizio Web per consentire l'autorizzazione. Il proxy del servizio Web di InfoPath Forms Services inoltre utilizza un ID di applicazione del servizio di archiviazione sicura contenuto in un file di connessione dati per l'autenticazione. Con l'utilizzo del proxy del servizio Web di InfoPath Forms Services sono possibili i due scenari seguenti, che non sono altrimenti ottenibili con moduli in esecuzione in un Web browser:

  • Autenticazione in un servizio Web in un terzo livello quando l'autenticazione NTLM di Windows normalmente impedirebbe il riutilizzo delle credenziali utente.

  • Autenticazione simmetrica tra un modulo in InfoPath Filler e lo stesso modulo in esecuzione in un Web browser.

Per impostazione predefinita, i modelli di modulo utente non sono in grado di utilizzare il proxy del servizio Web di InfoPath Forms Services. Per ulteriori informazioni su come consentire l'utilizzo del proxy del servizio Web di InfoPath Forms Services per i modelli di modulo utente, vedere Configurare il proxy del servizio Web per InfoPath Forms Services (SharePoint Server 2010).

I modelli di modulo possono avvalersi di file di connessione dati con estensione udcx per specificare le impostazioni di connessione dati. Una connessione dati è un collegamento dinamico tra un modello di modulo e un'origine dati che contiene o fornisce i dati per il modello di modulo. I file di connessione dati possono includere informazioni di autenticazione alternative, ad esempio un ID di applicazione del servizio di archiviazione sicura. Per impostazione predefinita, i modelli di modulo utente non possono utilizzare le informazioni di autenticazione incluse in un file di connessione dati. È possibile consentire l'utilizzo di tali informazioni per i modelli di modulo utente negli scenari seguenti:

  • Si desidera che i modelli di modulo utente possano avvalersi del proxy del servizio Web di InfoPath Forms Services per l'autenticazione.

  • Si dispone di moduli utente abilitati per i browser che richiedono un'autenticazione a più livelli. Se ad esempio si dispone di un modulo utente abilitato per i browser che deve accedere a un server di database, potrebbero verificarsi problemi con l'autenticazione a più livelli. In questo scenario le credenziali di Windows di un utente dovrebbero passare dal Web browser al server in cui è in esecuzione InfoPath Forms Services e quindi al server di database. Questo tipo di delega non è consentito nel sistema di autenticazione NTLM utilizzato da Microsoft Windows. I problemi con l'autenticazione a più livelli si verificano con maggiore frequenza con i moduli abilitati per i browser perché i moduli aperti in InfoPath Filler possono eseguire l'autenticazione direttamente con l'origine dati.

Per impostazione predefinita, i modelli di modulo utente non possono utilizzare le informazioni di autenticazione incluse in un file di connessione dati. Per ulteriori informazioni su come modificare questa impostazione, vedere la sezione Configure authentication and data connection settings for InfoPath Forms Services in "Configurare InfoPath Forms Services".

SharePoint Server offre una raccolta connessione dati gestita centralmente che consente agli amministratori delle farm di gestire i file di connessione dati utilizzati dai modelli di modulo approvati dall'amministratore. È consigliabile prendere in considerazione la possibilità di creare una raccolta connessioni dati utilizzabile dai modelli di modulo utente. Si tratta di un tipo specifico di raccolta utilizzato per archiviare i file di connessione dati.

Una raccolta connessioni dati garantisce i vantaggi seguenti:

  • Le impostazioni di connessione possono essere condivise tra più moduli e progettisti di moduli diversi.

  • Se è necessario modificare un'impostazione di connessione dati, sarà possibile aggiornare il file di connessione dati senza dover modificare i modelli di modulo che utilizzano tale file.

  • Per impostazione predefinita, è richiesta l'approvazione prima che un file di connessione dati possa essere utilizzato da tutti. In questo modo l'amministratore della raccolta siti e gli eventuali responsabili dell'approvazione designati possono stabilire quali tipi di connessioni consentire.

Per pianificare in modo efficace l'utilizzo di una raccolta connessioni dati, considerare quanto segue:

  • Quante raccolte connessioni dati sono necessarie? I file della raccolta connessioni dati possono essere utilizzati dai moduli e dai modelli di modulo inclusi nella stessa raccolta siti della raccolta connessioni dati.

  • Chi dovrebbe essere autorizzato a caricare i file di connessione dati? Gli utenti con livello di autorizzazione Collaborazione possono caricare i file di connessione dati nella raccolta.

  • Chi dovrebbe essere autorizzato ad approvare i file di connessione dati? Quando un file di connessione dati viene caricato, può essere utilizzato direttamente dal relativo proprietario. Prima che il file di connessione dati possa essere utilizzato da chiunque altro è tuttavia richiesta l'approvazione. Gli utenti con livello di autorizzazione Progettazione possono approvare i file di connessione dati.

Per ulteriori informazioni sulle raccolte connessioni dati, vedere Procedura: creare e utilizzare una raccolta connessioni dati (le informazioni potrebbero essere in lingua inglese) (http://go.microsoft.com/fwlink/?linkid=188117&clcid=0x410).

Mostra: