Distribuire manualmente i file della rubrica offline

Office 2010
 

Si applica a: Office 2010

Ultima modifica dell'argomento: 2015-03-09

In questo articolo viene descritto come distribuire manualmente i file della rubrica offline ai computer client remoti utilizzando la distribuzione basata sul Web. I computer client remoti eseguono Microsoft Outlook 2010 in modalità cache e sono connessi a un computer che esegue Microsoft Exchange Server.

Contenuto dell'articolo:

Quando Outlook è utilizzato con Exchange Server, Outlook utilizza la rubrica offline per assicurare l'accesso offline alle informazioni della directory dall'elenco indirizzi globale quando gli utenti lavorano offline o sono configurati per utilizzare la modalità cache. Quando un utente avvia Outlook in modalità cache per la prima volta, la cassetta postale di Exchange dell'utente viene sincronizzata con un file delle cartelle offline locale (con estensione ost). L'elenco indirizzi offline di Exchange Server è in genere sincronizzato con un insieme di file della rubrica offline nel computer dell'utente.

Questa sincronizzazione può causare problemi di prestazioni in Exchange Server, nella topologia di rete dell'organizzazione o in entrambi. La portata dei problemi dipende dalle dimensioni della cassetta postale dell'utente, dalle dimensioni dell'elenco indirizzi globale dell'organizzazione, dal numero di persone che utilizzano Outlook 2010 in modalità cache e dalla larghezza di banda della rete. Durante la sincronizzazione iniziale di Outlook 2010 con Exchange Server, gli utenti remoti possono riscontrare un ritardo nelle risposte del server.

In ambienti con larghezza di banda limitata o connessioni non affidabili, una distribuzione manuale della rubrica offline può ridurre al minimo la durata della sincronizzazione iniziale per gli utenti remoti di Outlook 2010 e il numero di problemi di prestazioni in Exchange Server.

Per distribuire manualmente una rubrica offline, è necessario innanzitutto generarla in un computer di test, eliminando i file della rubrica offline esistente e risincronizzando i file dal computer che esegue Exchange Server. Quindi, per distribuire la rubrica offline, copiare le sottocartelle nella cartella della rubrica offlinedal computer di test al computer remoto. Esportare infine le sottochiavi del Registro di sistema relative alla rubrica offline dal computer di test e importarle nel computer remoto.

NotaNote
In alcune organizzazioni possono essere presenti più rubriche offline generate da diversi server delle cassette postali di Exchange. Ogni rubrica offline ha un identificatore univoco globale (GUID). Quando si genera la rubrica offline da distribuire nei computer remoti, verificare che contenga gli elenchi di indirizzi offline desiderati. In Esplora risorse passare alla cartella dellarubrica offline. In questa cartella sono presenti una o più cartelle di rubriche offline con nome corrispondente al GUID. Se vi sono più rubriche offline, è necessario prendere nota del GUID della rubrica offline che si desidera distribuire e verificare di importare le sottochiavi del Registro di sistema della rubrica offline corretta nei computer remoti. Le sottochiavi del Registro di sistema della rubrica offline sono archiviate nel GUID della rubrica stessa.

La cartella della rubrica offline contiene sei file per una rubrica con dettagli completi o cinque file per una rubrica senza dettagli. I nomi dei file determinano se la rubrica offline è in formato Unicode o ANSI (i file in formato Unicode iniziano per "U"). Nella tabella seguente sono elencati i nomi dei file inclusi.

 

Unicode ANSI Note

Uanrdex.oab

Anrdex.oab

Ubrowse.oab

Browse.oab

Udetails.oab

Details.oab

Questo file non è presente per una rubrica offline senza dettagli.

Urdndex.oab

Rdndex.oab

Updndex.oab

Pdndex.oab

Utmplts.oab

Tmplts.oab

Per impostazione predefinita, Outlook 2010 scarica file della rubrica offline in formato Unicode.

Per ulteriori informazioni sulle rubriche offline, vedere Guida di Exchange 2010: Informazioni sulle Rubriche offline (http://go.microsoft.com/fwlink/?linkid=199584&clcid=0x410).

Individuare un computer di test che è possibile utilizzare per generare il file della rubrica offline che si desidera distribuire. Quindi, se nell'ambiente di Exchange sono state generate più rubriche offline, determinare quale si desidera distribuire nei computer remoti.

Seguire il passaggi indicati in queste procedure per generare e distribuire manualmente il file della rubrica offline nei computer client remoti.

Per generare i file della rubrica offline
  1. Eliminare i file con estensione oab presenti nel computer di test. Per impostazione predefinita, i file con estensione oab si trovano in sottocartelle delle cartelle di Outlook seguenti:

    In Windows 7 o Windows Vista: \Utenti\<nomeutente>\AppData\Local\Microsoft\Outlook\Offline Address Books

    In Windows XP: \Documents and Settings\<nomeutente>\Impostazioni locali\Dati applicazioni\Microsoft\Outlook\Offline Address Books

  2. Creare un nuovo profilo di Outlook che utilizza la modalità cache nel computer di test. Per ulteriori informazioni sulla modalità cache, vedere Configurare la modalità cache in Outlook 2010.

  3. Avviare Outlook 2010 con questo nuovo profilo.

  4. Nella barra multifunzione fare clic su Invia/Ricevi, su Gruppi di invio/ricezione e quindi su Scarica rubrica.

  5. In Esplora risorse individuare la cartella seguente:

    In Windows 7 o Windows Vista: \Utenti\<nomeutente>\AppData\Local\Microsoft\Outlook\Offline Address Books

    In Windows XP: \Documents and Settings\<nomeutente>\Impostazioni locali\Dati applicazioni\Microsoft\Outlook\Offline Address Books

  6. Se si intende utilizzare un CD-ROM da inviare agli utenti remoti, esaminare le dimensioni di tutti i file della rubrica offline presenti in questa cartella e nelle relative sottocartelle. Verificare che lo spazio sul CD-ROM sia sufficiente a contenere tutti i file.

  7. Copiare le sottocartelle e i file presenti nella directory sul supporto di memorizzazione da utilizzare per la distribuzione.

Per distribuire i file della rubrica offline
  1. Nel computer client remoto copiare le directory contenenti i file con estensione oab generati nella sezione Per generare i file della rubrica offline nella cartella seguente:

    In Windows 7 o Windows Vista: \Utenti\<nomeutente>\AppData\Local\Microsoft\Outlook\Offline Address Books

    In Windows XP: \Documents and Settings\<nome utente>\Impostazioni locali\Dati applicazioni\Microsoft\Outlook\Offline Address Books\

    NotaNote
    Per informazioni su come esportare e importare sottochiavi del Registro di sistema, seguire le istruzioni fornite nell'articolo della Microsoft Knowledge Base 310516: Aggiunta, modifica o eliminazione di sottochiavi e valori del Registro di sistema mediante un file reg (Registration Entries) (http://go.microsoft.com/fwlink/?linkid=200827&clcid=0x410)
  2. Dal computer di test utilizzato per generare i file della rubrica offline, esportare le sottochiavi del Registro di sistema nel GUID della rubrica offline dal percorso seguente:

    HKEY_CURRENT_USER\Software\Microsoft\Exchange\Exchange Provider\OABs

  3. Importare le sottochiavi del Registro di sistema nel computer client.

  4. Avviare Outlook 2010 nel computer client remoto.

Mostra: