Configurazione delle opzioni DHCP per consentire l'accesso per i telefoni IP

Lync Server 2010
 

Ultima modifica dell'argomento: 2012-06-21

Il telefono da tavolo Aastra 6725ip, il telefono IP HP 4120 (telefono da tavolo) e il telefono da tavolo IP Polycom CX600 sono i nuovi telefoni da tavolo IP per Lync Server. A differenza di quanto avviene con il telefono da tavolo IP Polycom CX700 precedente, un utente non può immettere il proprio nome utente e la propria password nel telefono per eseguire l'accesso perché nei nuovi telefoni non è presente alcun tastierino alfanumerico. Nel telefono vengono invece utilizzati i risultati delle query relative alle opzioni DHCP (Dynamic Host Configuration Protocol) durante il processo di avvio per effettuare l'identificazione e la connessione a Lync Server. L'utente può quindi immettere il proprio numero di telefono o di interno e il proprio PIN (Personal Identification Number) nell'apparecchio per essere connesso a Lync Server. In questo modo l'utente viene autenticato e può eseguire l'accesso.


Per consentire ai telefoni di individuare Lync Server e connettersi, verificare che le opzioni seguenti siano impostate nei server DHCP dell'organizzazione.

 

Opzione Descrizione Nota

43 (ID classe fornitore: MS-UC-Client)

URL del servizio di provisioning dei certificati per pool di Lync Server

*Specificare l'URL interno nel formato https://FQDNPoolWeblyncsvr:443/CertProv/CertProvisioningService.svc.

120

Nome di dominio completo (FQDN) della funzione di registrazione del pool di autorità di certificazione (CA)

*Specificare l'FQDN del pool che sarà il primo server di accesso per il telefono. Si tratta in genere di un pool di server Director. Se non si distribuisce un pool di questo tipo, è l'FQDN del pool Front End.

43 (ID classe fornitore: CPE-OCPHONE)

ID rete locale virtuale (VLAN)

Se non si utilizza una rete VLAN per le comunicazioni unificate o se si utilizzano commutatori abilitati per LLDP (Link Layer Discovery Protocol) nell'azienda per fornire gli ID VLAN, non impostare questa opzione.

Si noti che l'opzione 43 non è un'opzione indipendente. A seconda dell'ID classe fornitore per cui è configurata, l'opzione può avere valori diversi. Il client identifica il fornitore per il quale desidera le informazioni come opzione 60 nella richiesta DHCP.

42

Server di riferimento ora

Questa opzione deve essere configurata solo in un ambiente esclusivamente Intranet o in uno scenario di autenticazione PIN per risolvere l'indirizzo del server di riferimento ora.

Nel caso di una posizione centrale solitamente servita da un data center, configurare le opzioni DHCP nei server DHCP nel data center. Nel caso di siti di succursale in cui è distribuito un Survivable Branch Appliance, è possibile configurare un server DHCP, se disponibile nella succursale, oppure abilitare DHCP di Lync Server. Quando DHCP di Lync Server è abilitato, Lync Server risponde alle query per le opzioni DHCP 120 e 43. Si noti che DHCP di Lync Server non è un server DHCP completo. Non fornisce lease, ma solo le opzioni descritte nella tabella precedente.

L'opzione 120 include l'FQDN del pool di registrazione di Lync Server dei server a cui possono connettersi i client Lync Server. Ad esempio, se contoso.com è il server SIP, il valore per l'opzione 120 sarà il seguente: 0 7 ‘e’ ‘x’ ‘a’ ‘m’ ‘p’ ‘l’ ‘e’ 3 ‘c’ ‘o’ ‘m’. Si noti che Lync Server supporta solo i tipi di codifica "0" e "1".

noteNota:
Per ulteriori informazioni sulle opzioni 120 e 43, vedere l'Appendice: configurazione delle opzioni DHCP in server DHCP diversi da un server DHCP Windows.


Per configurare il server DHCP in modo da consentire l'individuazione di Lync Server da parte dei telefoni IP
  1. Aggiungere DHCPUtil.exe e DHCPConfigScript.bat in una condivisione di rete accessibile da parte del server DHCP.

  2. Nel server DHCP eseguire quanto segue al prompt dei comandi:

    \\<FileShare>\DHCPUtil.exe -SipServer <Lync Server Pool FQDN > -WebServer <Lync Server Internal Web FQDN> -RunConfigScript.
    

    L'FQDN Web interno di Lync Server è l'FQDN dei componenti Web eseguiti nel pool Front End di Lync Server. Viene in genere specificato mediante Generatore di topologie nelle proprietà del pool. Se non si utilizza il bilanciamento del carico DNS (Domain Name System) per il pool, l'FQDN Web interno di Lync Server corrisponderà all'FQDN del pool di Lync Server.

  3. Verificare che le voci delle opzioni DHCP siano state create e che un computer client possa individuare Lync Server eseguendo DHCPUtil.exe -EmulateClient nel computer client. Se l'esecuzione viene completata senza errori, significa che le voci sono state create correttamente.

    È attualmente possibile eseguire questo comando solo quando vi è una scheda di rete attiva.

DHCPConfigScript.bat fondamentalmente esegue quanto segue:

netsh dhcp server add optiondef 120 UCSipServer Binary 0 comment="Sip Server FQDN"
netsh dhcp server set optionvalue 120 Binary <value of option 120>
 
netsh dhcp server add class MSUCClient "UC Vendor Class Id" "MS-UC-Client" 1
 
netsh dhcp server add optiondef 1 UCIdentifier Binary 0 Vendor=MSUCClient comment="UC Identifier"
netsh dhcp server set optionvalue 1 Binary vendor=MSUCClient <value of sub-option 1>
 
netsh dhcp server add optiondef 2 URLScheme Binary 0 Vendor=MSUCClient comment="URL Scheme"
netsh dhcp server set optionvalue 2 Binary vendor=MSUCClient <value of sub-option 2>
 
netsh dhcp server add optiondef 3 WebServerFqdn Binary 0 Vendor=MSUCClient comment="Lync Server Internal Web Fqdn"
netsh dhcp server set optionvalue 3 Binary vendor=MSUCClient <value of sub-option 3>
 
netsh dhcp server add optiondef 4 WebServerPort Binary 0 Vendor=MSUCClient comment="Lync Server Internal Web Fqdn Port"
netsh dhcp server set optionvalue 4 Binary vendor=MSUCClient <value of sub-option 4>
 
netsh dhcp server add optiondef 5 CertProvRelPath Binary 0 Vendor=MSUCClient comment="Cert Prov Relative Path"
netsh dhcp server set optionvalue 5 Binary vendor=MSUCClient <value of sub-option 5>

 
Mostra: