Definire la topologia per un pool di server perimetrali con bilanciamento del carico DNS

Lync Server 2010
 

Ultima modifica dell'argomento: 2012-05-21

È necessario utilizzare Generatore di topologie per creare la topologia interna e perimetrale ed è necessario impostare almeno un server Standard Edition o un pool Front End interno prima di poter distribuire qualsiasi server perimetrale. Eseguire la procedura seguente per definire la topologia perimetrale per un pool perimetrale con bilanciamento del carico e quindi eseguire le procedure descritte in Pubblicare la topologia e Esportare la topologia e copiarla su supporto esterno per l'installazione perimetrale per pubblicare la topologia e renderla disponibile per i server perimetrali.

noteNota:
Per l'interfaccia perimetrale interna e per quella esterna è necessario utilizzare lo stesso tipo di bilanciamento del carico. Non è possibile utilizzare il bilanciamento del carico DNS in un'interfaccia perimetrale e il bilanciamento del carico hardware nell'altra.

Per pubblicare, abilitare o disabilitare correttamente una topologia quando si aggiunge o rimuove un ruolo del server, è necessario aver effettuato l'accesso come membro dei gruppi RTCUniversalServerAdmins e Domain Admins. È anche possibile concedere le autorizzazioni e i diritti di amministratore necessari per l'aggiunta di ruoli del server a un account utente. Per informazioni dettagliate, vedere Delegare autorizzazioni di installazione nella documentazione relativa alla distribuzione di server Standard Edition e Server Enterprise. Per altre modifiche di configurazione, è necessaria solo l'appartenenza al gruppo RTCUniversalServerAdmins.

Se la topologia perimetrale è stata definita durante la definizione e la pubblicazione della topologia interna e non sono richieste modifiche alla topologia perimetrale creata in precedenza, non è necessario definirla e pubblicarla di nuovo. Utilizzare la procedura seguente solo se è necessario apportare modifiche alla topologia perimetrale. È necessario rendere la topologia precedentemente definita e pubblicata disponibile per i server perimetrali, utilizzando la procedura descritta in Esportare la topologia e copiarla su supporto esterno per l'installazione perimetrale.

importantImportante:
Non è possibile eseguire Generatore di topologie da un server perimetrale, ma è necessario eseguirlo dai server Standard Edition o dai pool Front End.

  1. Avviare Generatore di topologie: fare clic sul pulsante Start, scegliere Tutti i programmi, Microsoft Lync Server 2010 e quindi Generatore di topologie.

  2. Nell'albero della console espandere il sito in cui si desidera distribuire i server perimetrali.

  3. Fare clic con il pulsante destro del mouse su Pool di server perimetrali e quindi scegliere Nuovo pool di server perimetrali.

  4. In Definire il nuovo pool di server perimetrali fare clic su Avanti.

  5. In Definire l'FQDN del pool di server perimetrali eseguire le operazioni seguenti:

    • In FQDN pool digitare il nome di dominio completo (FQDN) della connessione interna del server perimetrale.

      importantImportante:
      Utilizzare solo caratteri standard, ovvero A-Z, a-z, 0-9 e trattini, per assegnare FQDN dei server Lync Server, dei server perimetrali e dei pool. Non utilizzare caratteri Unicode o di sottolineatura. La presenza di caratteri non standard in un FQDN è spesso non supportata da DNS esterni e CA pubbliche (quando l'FQDN deve essere assegnato al nome soggetto nel certificato). Per informazioni dettagliate sull'aggiunta di un suffisso DNS a un nome di computer, vedere Configurare record DNS per il supporto dei componenti perimetrali.
    • Fare clic su Pool di più computer e quindi su Avanti.

  6. In Selezionare funzionalità eseguire le operazioni seguenti:

    • Se si prevede di utilizzare un singolo FQDN e indirizzo IP per l'accesso SIP, il servizio Web Conferencing di Lync Server e il servizio A/V Edge, selezionare la casella di controllo Utilizzare FQDN e indirizzo IP singoli.

      importantImportante:
      L'utilizzo di un singolo FQDN e indirizzo IP consente di ridurre il numero di indirizzi IP necessari, ma richiede una porta distinta e separata per ogni interfaccia, per impostazione predefinita la porta 5061 per Access Edge e la porta 444 per Web Conferencing Edge. Gli utenti esterni che si trovano dietro a un proxy o un firewall che non consente la comunicazione tramite le porte, ad esempio, 5061 e 444, potrebbero non essere in grado di connettersi alla distribuzione. È consigliabile utilizzare la selezione di più FQDN e indirizzi IP con la porta 443 assegnata a ogni interfaccia.
    • Se si prevede di abilitare la federazione, selezionare la casella di controllo Abilita federazione per pool di server perimetrali (porta 5061).

      noteNota:
      È possibile selezionare questa opzione, ma è possibile pubblicare esternamente per la federazione solo un pool di server perimetrali o un server perimetrale nell'organizzazione. Tutto l'accesso da parte di utenti federati, inclusi gli utenti di messaggistica istantanea pubblica, passa per lo stesso pool di server perimetrali o singolo server perimetrale. Se, ad esempio, la distribuzione include un pool di server perimetrali o un singolo server perimetrale distribuito a New York e uno distribuito a Londra e si abilita il supporto per la federazione nel pool di server perimetrali o nel server perimetrale di New York, il traffico dei segnali per gli utenti federati passerà per il pool di server perimetrali o il singolo server perimetrale di New York. Ciò vale anche per le comunicazioni con gli utenti di Londra, anche se un utente interno di Londra che chiama un utente federato di Londra utilizzerà il pool o il server perimetrale di Londra per il traffico audio/video.
    • Se si prevede di utilizzare NAT (Network Address Translation) per gli indirizzi IP del lato pubblico, selezionare la casella di controllo L'indirizzo IP esterno del pool di server perimetrali è convertito da NAT.

  7. Fare clic su Avanti.

  8. In FQDN esterni eseguire le operazioni seguenti:

    • Se in Selezionare funzionalità non si è scelto di utilizzare un singolo FQDN e indirizzo IP, digitare l'FQDN scelto per il lato pubblico del pool di server perimetrali in Accesso SIP. In Web Conferencing digitare l'FQDN scelto per il lato pubblico del pool di server perimetrali. In Audio/Video digitare l'FQDN scelto per il lato pubblico del pool di server perimetrali. Utilizzare le porte predefinite, ovvero la porta 443 in questo caso. Si tratta della selezione consigliata.

      noteNota:
      Questi saranno gli FQDN IP virtuali (VIP) del lato pubblico per il pool. Selezionando questa opzione, è possibile evitare possibili problemi di connettività e semplificare la configurazione, perché è quindi possibile utilizzare lo stesso numero di porta per i tre servizi.
    • Se in Selezionare funzionalità si è scelto di utilizzare un singolo FQDN e indirizzo IP per l'accesso SIP, il servizio Web Conferencing e il servizio A/V Edge, digitare l'FQDN esterno in Accesso SIP.

      noteNota:
      Se si sceglie di selezionare questa opzione, è necessario specificare un numero di porta diverso per ogni servizio Edge (impostazioni di porta consigliate: 5061 per il servizio Access Edge, 444 per il servizio Web Conferencing Edge e 443 per il servizio A/V Edge).
  9. Fare clic su Avanti.

  10. In Definire i computer nel pool corrente fare clic su Aggiungi.

  11. In Indirizzo IP e FQDN interni eseguire le operazioni seguenti:

    • In Indirizzo IP interno digitare l'indirizzo IP del primo server perimetrale che si desidera creare nel pool.

    • In FQDN interno digitare l'FQDN del primo server perimetrale che si desidera creare nel pool.

      noteNota:
      Utilizzare solo caratteri standard, ovvero A-Z, a-z, 0-9 e trattini, per assegnare FQDN dei server Lync Server, dei server perimetrali, dei pool e degli array. Non utilizzare caratteri Unicode o di sottolineatura. La presenza di caratteri non standard in un FQDN è spesso non supportata da DNS esterni e CA pubbliche (quando l'FQDN deve essere assegnato al nome soggetto nel certificato). Per informazioni dettagliate sull'aggiunta di un suffisso DNS a un nome di computer, vedere Configurare record DNS per il supporto dei componenti perimetrali.
  12. Fare clic su Avanti.

  13. In Definire l'indirizzo IP esterno eseguire le operazioni seguenti:

    • Se si è scelto di utilizzare un singolo FQDN e indirizzo IP per l'accesso SIP, il servizio Web Conferencing e il servizio A/V Edge, digitare l'indirizzo IP esterno del server perimetrale in Accesso SIP.

    • Se non si è scelto di utilizzare un singolo FQDN e indirizzo IP per l'accesso SIP, il servizio Web Conferencing e il servizio A/V Conferencing, digitare l'indirizzo IP scelto per il lato pubblico di questo server del pool di server perimetrali in Accesso SIP. In Web Conferencing digitare l'indirizzo IP scelto per il lato pubblico di questo server del pool di server perimetrali. In A/V Conferencing digitare l'indirizzo IP scelto per il lato pubblico di questo server del pool di server perimetrali.

  14. Fare clic su Fine.

    noteNota:
    Il primo server perimetrale creato nel pool verrà ora visualizzato nella finestra di dialogo Definire i computer nel pool corrente.
  15. In Definire i computer nel pool corrente fare clic su Aggiungi e quindi ripetere i passaggi da 11 a 14 per il secondo server perimetrale che si desidera aggiungere al pool di server perimetrali.

  16. Dopo aver ripetuto i passaggi da 11 a 14, fare clic su Avanti in Definire i computer nel pool corrente.

    noteNota:
    A questo punto, è possibile visualizzare entrambi i server perimetrali nel pool.
  17. Se si è scelto di utilizzare NAT, viene visualizzata una finestra di dialogo. In Indirizzo IP pubblico digitare l'indirizzo IP pubblico da convertire tramite NAT e quindi fare clic su Avanti.

    noteNota:
    Tale indirizzo deve corrispondere all'indirizzo IP esterno di A/V Edge.
  18. Nell'elenco Pool hop successivo in Definire l'hop successivo selezionare il nome del pool interno, che può essere un pool Front End o un pool Standard Edition. In alternativa, se la distribuzione include un server Director, selezionare il nome di questo server e quindi fare clic su Avanti.

  19. In Associare pool Front End specificare uno o più pool interni, che possono includere pool Front End e server Standard Edition, da associare a questo server perimetrale, selezionando i nomi dei pool interni che utilizzeranno il server perimetrale per la comunicazione con gli utenti esterni supportati.

    noteNota:
    È possibile associare solo un pool di server perimetrali o un singolo server perimetrale con carico bilanciato a ogni pool interno per il traffico audio/video. Se è già stato associato un pool interno a un pool di server perimetrali o a un server perimetrale, viene visualizzato un avviso che indica che al pool interno è già associato un pool di server perimetrali o un server perimetrale. Se si seleziona un pool già associato a un altro server perimetrale, l'associazione verrà modificata.
  20. Fare clic su Fine.

  21. Pubblicare la topologia.

 
Mostra: