Pianificazione di bypass multimediale

Lync Server 2010
 

Ultima modifica dell'argomento: 2010-11-05

La funzionalità bypass multimediale è utile se si desidera ridurre il numero dei Mediation Server distribuiti. Un pool Mediation Server viene in genere distribuito in un sito centrale e controlla i gateway nei siti di succursale. Abilitando il bypass multimediale, gli elementi multimediali per chiamate PSTN da client dei siti di succursale possono attraversare direttamente i gateway di tali siti. Le route delle chiamate in uscita e i criteri VoIP aziendale di Lync Server 2010 devono essere configurati correttamente in modo che le chiamate PSTN dai client nel sito di succursale vengano instradate verso il gateway appropriato.

Nelle reti Wi-Fi in genere si verificano più perdite di pacchetti rispetto alle reti cablate. Il recupero da queste perdite di pacchetti non può solitamente essere supportato dai gateway. Pertanto, è consigliabile valutare la qualità di una rete Wi-Fi prima di stabilire se abilitare il bypass per una subnet wireless. È inoltre necessario valutare il compromesso tra la riduzione della latenza e la perdita di pacchetti. RTAudio, un codec non disponibile per le chiamate che non aggirano il Mediation Server, è più indicato per la gestione della perdita di pacchetti.

Dopo l'implementazione della struttura di VoIP aziendale, la pianificazione del bypass multimediale è semplice.

  • Se si dispone di una topologia centralizzata senza collegamenti WAN ai siti di succursale, è possibile abilitare un bypass multimediale globale, perché non è necessario un controllo capillare.

  • Se si dispone di una topologia distribuita costituita da una o più aree di rete e relativi siti di succursale affiliati, verificare quanto segue:

    • Se i peer di Mediation Server sono in grado di supportare le funzionalità necessarie per il bypass multimediale.

    • Quali siti in ogni area di rete sono ben connessi.

    • Quale combinazione di bypass multimediale e controllo di ammissione di chiamata è appropriato per la rete.

importantImportante:
Gli ID bypass vengono calcolati, direttamente o indirettamente, a seconda della configurazione dall'amministratore. Oltre che a livello globale, il bypass multimediale deve essere abilitato singolarmente in ogni trunk PSTN. Se il bypass viene abilitato globalmente ma non per un determinato trunk PSTN, non verrà richiamato per le chiamate che coinvolgono questo trunk PSTN. Inoltre, se il bypass multimediale è impostato per l'utilizzo delle informazioni del sito e dell'area geografica, è necessario associare tutte le subnet instradabili ai siti in cui si trovano. Se in un sito sono presenti subnet instradabili per cui non si desidera il bypass, sarà necessario raggruppare queste subnet in un nuovo sito prima di abilitare il bypass multimediale. In questo modo, le subnet non instradabili verranno assegnate a un ID bypass diverso.

Per informazioni dettagliate sulla configurazione del bypass multimediale per la rete, vedere Configurare bypass multimediale in un trunk e Opzioni globali di bypass multimediale nella documentazione relativa alla distribuzione.

 
Mostra: