Installazione di SQL Server con Reporting Services

Lync Server 2010
 

Ultima modifica dell'argomento: 2012-10-14

Monitoring Server richiede il software di database di Microsoft SQL Server per archiviare i dati della qualità percepita dagli utenti (QoE) e di registrazione dettagli chiamata (CDR) raccolti. Monitoring Server descrive questi dati utilizzando un insieme standard di report pubblicati da SQL Server Reporting Services. Per visualizzare i report, è inoltre necessario installare un'istanza di SQL Server Reporting Services.

È necessario installare Microsoft SQL Server nel computer che ospita il database di Monitoring Server. Può trattarsi dello stesso computer che esegue Monitoring Server oppure di un server database dedicato.

Microsoft SQL Server 2005, Microsoft SQL Server 2008 e Microsoft SQL Server 2008 R2 hanno requisiti specifici quando si installa e distribuisce Microsoft Lync Server 2010 Reporting Services. Poiché Windows e SQL Server definiscono in modo diverso il proprio sistema di sicurezza, l'accesso in qualità di amministratori nel dominio Active Directory non concede implicitamente le autorizzazioni per SQL Server. È inoltre necessario essere membri dell'entità sysadmin nel server basato su SQL Server che si sta configurando.

Lync Server 2010 supporta le seguenti versioni a 64 bit di SQL Server:

  • SQL Server 2008 R2 Enterprise

  • SQL Server 2008 R2 Standard

  • SQL Server 2008 Enterprise con Service Pack 1 (SP1) (obbligatorio) o Service Pack più recente (consigliato)

  • SQL Server 2008 Standard con SP1 (obbligatorio) o Service Pack più recente (consigliato)

  • SQL Server 2005 Standard Edition con Service Pack 3 (SP3) (obbligatorio) o Service Pack più recente (consigliato)

  • SQL Server 2005 Enterprise Edition con SP3 (obbligatorio) o Service Pack più recente (consigliato)

noteNota:
SQL Server 2008 Express, SQL Server 2008 R2 Express e SQL Server 2005 Express Edition non sono supportati.

È necessario installare la versione di SQL Server Reporting Services corrispondente alla versione di SQL Server installata. Per informazioni dettagliate su SQL Server, vedere il TechCenter di SQL Server all'indirizzo http://go.microsoft.com/fwlink/?linkid=129045&clcid=0x410. Per informazioni dettagliate su SQL Server Reporting Services, vedere "Considerazioni sull'installazione di Reporting Services" all'indirizzo http://go.microsoft.com/fwlink/?linkid=131042&clcid=0x410.

Se non si configura il server di report quando si installa Reporting Services, è necessario utilizzare lo strumento Configurazione di Reporting Services per configurare le opzioni richieste per eseguire il server di report dopo il completamento dell'installazione.

Per informazioni dettagliate, vedere "Strumento Gestione configurazione Reporting Services" all'indirizzo http://go.microsoft.com/fwlink/?linkid=204090&clcid=0x410 e "Procedure per la configurazione di Reporting Services" all'indirizzo http://go.microsoft.com/fwlink/?linkid=187488&clcid=0x410.

Dopo aver distribuito Reporting Services, è necessario verificare che gli URL dei servizi Web di Reporting Services, utilizzati per visualizzare i report di monitoraggio, funzionino correttamente. È possibile scegliere di utilizzare http o https per distribuire i report. Se entrambi sono disponibili, Reporting Services viene installato su https per impostazione predefinita.

Per informazioni dettagliate, vedere "Verificare un'installazione di Reporting Services" all'indirizzo http://go.microsoft.com/fwlink/?linkid=187490&clcid=0x410.

Per verificare se gli URL funzionano
  1. Aprire Gestione configurazione Reporting Services dagli Strumenti di configurazione di SQL Server.

  2. Collegare l'istanza di Reporting Server.

  3. Nella pagina URL dei servizi Web fare clic sugli URL elencati in URL servizio Web ReportServer per verificare che sia possibile aprire il collegamento.

  4. Distribuire i report di monitoraggio a questo collegamento seguendo la procedura descritta in Distribuzione di rapporti di Monitoring Server.

 
Mostra: