Sostituzione di PartitionByOU con msRTCSIP-GroupingID

Lync Server 2010
 

Ultima modifica dell'argomento: 2012-06-19

Se in Office Communications Server 2007 R2 il parametro PartitionByOU gestito in Strumentazione gestione Windows (WMI) è impostato su TRUE, la ricerca di un utente restituirà solo contatti di altri utenti membri della stessa unità organizzativa dell'utente che ha inviato la ricerca. Questa funzionalità è molto utile se nell'organizzazione è presente un gruppo di utenti che preferisce non rivelare i propri contatti mediante ricerche utente generali.

In Lync Server 2010 WMI è una funzionalità deprecata e vengono invece utilizzati l'archivio di gestione centrale e Servizi di dominio Active Directory per la gestione e l'archiviazione di impostazioni relative a oggetti utente o server. Questa funzionalità è stata riprogettata tenendo conto che in molte organizzazioni è presente una struttura di unità organizzative estremamente complessa, pertanto la procedura di gestione degli utenti che prevede di limitarli in silo in base a unità organizzative non è più fattibile. Gli utenti devono avere visibilità oltre la loro unità organizzativa. In Lync Server 2010 è stato aggiunto un attributo, msRTCSIP-GroupingID, sugli oggetti utente, che può essere popolato con l'identificatore univoco globale (GUID) degli utenti che devono essere in grado di cercarsi reciprocamente. Se l'utente non è membro del gruppo contrassegnato, nei risultati della ricerca non verranno visualizzati i contatti utente. Si noti, tuttavia, che anche se un utente può non essere in grado di ricevere i risultati della ricerca di utenti specifici mediante la Rubrica, ciò non gli impedisce di utilizzare le informazioni di contatto della posta elettronica o l'immissione manuale di informazioni di contatto o numeri di telefono.

Per i clienti che utilizzano attualmente Office Communications Server 2007 R2 con il metodo PartitionByOU, sono disponibili due scenari possibili per il passaggio al metodo msRTCSIP-GroupingID.

Opzione 1: Impostare l'attributo msRTCSIP-GroupingID sull'oggetto utente con il GUID dell'unità organizzativa per tutti gli utenti di tale unità. Con questo metodo, i membri manterranno le stesse funzionalità di cui hanno usufruito finora. L'attributo può essere popolato con un cmdlet o uno script di Windows PowerShell.

CautionAttenzione:
L'attributo msRTCSIP-GroupingID non deve essere utilizzato in un ambiente host commerciale e non è supportato da Microsoft a causa dei rischi di sicurezza e per la privacy quando viene fornita un'architettura multi-tenancy in un ambiente host. L'utilizzo dell'attributo consente solo di simulare un gruppo di utenti in partizioni logiche e non comporta la creazione di una vera partizione in cui la sicurezza e la privacy dei tenant possono essere controllate rigidamente.

Opzione 2: Progettare da zero la partizione desiderata e quindi popolare l'attributo degli oggetti utente in base alle esigenze dell'organizzazione. Questo approccio è indicato per i nuovi clienti e per gli attuali clienti di Office Communications Server che desiderano riprogettare la soluzione corrente.

Un approccio consigliato consiste nello scrivere uno script di Windows PowerShell per popolare l'attributo per gli utenti inseriti in raggruppamenti di silo.

Se si sceglie di utilizzare msRTCSIP-GroupingID per inserire gli utenti in specifici gruppi di silo, nella tabella seguente viene descritta una configurazione semplice:

 

Utenti GroupingID OU ID

Utente1

GUID 1

GUID X

Utente2

GUID 3

GUID X

Utente3

GUID 2

GUID X

Utente4

GUID 1

GUID X

Utente5

GUID 3

GUID X

Se Utente1 ricerca contatti, il risultato sarà Utente4, mentre Utente2 riceverà un risultato contenente Utente5. Solo l'attributo GroupingID, non OU ID, ha effetto sui risultati della ricerca.

 
Mostra: