Registrare l'utilizzo delle risorse mediante un dashboard creato in Excel Services, PerformancePoint Services e Project Server

SharePoint 2010
 

Si applica a: SharePoint Server 2010 Enterprise

Ultima modifica dell'argomento: 2011-05-31

È possibile utilizzare Excel Services in Microsoft SharePoint Server 2010 e PerformancePoint Services in Microsoft SharePoint Server 2010 con Microsoft Project Server 2010 per creare report e dashboard allo scopo di registrare le prestazioni. Ad esempio, è possibile creare un dashboard per registrare l'utilizzo in più progetti.

In questo articolo sono contenute informazioni sulla creazione di un dashboard base contenente una scorecard PerformancePoint e un report Excel Services. È possibile utilizzare il dashboard esaminato in questo articolo come punto di partenza per scoprire come utilizzare PerformancePoint Services e Excel Services insieme a Project Server per gestire i progetti.

Il dashboard di esempio consente di confrontare il lavoro pianificato con le effettive ore impiegate in modo da poter individuare immediatamente quali progetti rispettano o meno il target in base alla misurazione dell'utilizzo delle risorse. Per questo dashboard vengono utilizzati dati di esempio. Tuttavia, è possibile utilizzare dati personali per creare un dashboard analogo.

Il dashboard descritto in questo articolo è simile a quello visualizzato di seguito.

Dashboard di gestione progetti
NotaNote
Prima di iniziare a eseguire le attività descritte in questo articolo, verificare che l'ambiente server sia impostato e configurato correttamente per includere SharePoint Server 2010 con PerformancePoint Services, Excel Services e Project Server 2010. Verificare inoltre di disporre almeno delle autorizzazioni Progettazione in SharePoint Server. Per ulteriori informazioni, vedere Utilizzare Project Server con PerformancePoint Services.

Contenuto dell'articolo:

Pianificare il dashboard

Creare e pubblicare il dashboard

Visualizzare e utilizzare il dashboard

Prima di iniziare a creare i dashboard, è necessario creare un piano del dashboard che consideri il gruppo di destinatari desiderato, le informazioni da visualizzare e il tipo di elementi da includere nel dashboard. Per ulteriori informazioni, vedere Pianificare un dashboard di PerformancePoint per visualizzare le prestazioni dell'organizzazione.

Il dashboard di esempio è destinato ai project manager che non conoscono le funzionalità di business intelligence in SharePoint Server 2010 e Project Server 2010. Utilizzando dati di esempio inclusi in Project Server 2010, è possibile creare una scorecard che valuti le prestazioni misurando l'utilizzo delle risorse e un report Excel Services che fornisca informazioni aggiuntive sulle ore lavorative pianificate e impiegate nel tempo.

Vengono utilizzati gli strumenti e le applicazioni seguenti per creare il dashboard di esempio:

  • Excel 2010

  • Excel Services

  • PerformancePoint Services

Il dashboard di esempio è stato mantenuto volutamente semplice in modo da poterlo ricreare facilmente. Il dashboard di esempio è composto dagli elementi seguenti:

  • Una scorecard contenente un indicatore di prestazioni chiave e un elenco di progetti.

  • Un report Excel Services contenente un report di grafico pivot visualizzato come un grafico a linee.

  • Un filtro del dashboard che determina il numero di progetti visualizzati nella scorecard.

  • Una pagina del dashboard contenente i report e il filtro del dashboard.

Vengono utilizzati i processi seguenti per creare il dashboard di esempio:

  1. Microsoft Excel 2010 viene utilizzato per creare una cartella di lavoro (TimesheetData.xlsx) e per pubblicarla in SharePoint Server. Viene utilizzata una cartella di lavoro per visualizzare un report di grafico pivot.

  2. PerformancePoint Dashboard Designer viene utilizzato per creare e configurare una scorecard, un report, un filtro del dashboard e una pagina del dashboard.

  3. Dashboard Designer viene utilizzato per pubblicare il dashboard su SharePoint Server, dove è possibile utilizzarlo per visualizzare informazioni.

In base al piano del dashboard delineato in Piano del dashboard di esempio, si creano e assemblano innanzitutto gli elementi del dashboard, quindi si pubblica il dashboard finito in SharePoint Server. Si utilizza prima Excel e quindi PerformancePoint Dashboard Designer.

Per il dashboard di esempio, si crea e pubblica una cartella di lavoro di Excel che utilizza una connessione dati esterna. Si crea prima la cartella di lavoro e si configura la connessione dati, quindi si crea una pagina ConfrontoStraordinarioPianificato/Effettivo contenente un report di grafico pivot. Si pubblica quindi la cartella di lavoro in SharePoint Server.

Per creare la cartella di lavoro TimesheetData
  1. In Excel 2010, nella scheda Dati, all'interno del gruppo Carica dati esterni, fare clic su Connessioni esistenti.

    Si aprirà la finestra di dialogo Connessioni esistenti.

  2. Nella finestra di dialogo Connessioni esistenti fare clic su Sfoglia.

  3. Nella casella Indirizzo immettere l'indirizzo del sito Web (URL) della raccolta documenti Connessioni dati contenente la connessione dati Project Server 2010 in uso.

    L'URL utilizza il formato http://<nome server>/<Project Web App nome sito>/<Nome Centro business intelligence>/<Raccolta documenti Connessioni dati>.

    (Ad esempio, l'URL http://litware-proj/pwa/projectbicenter/Data%20Connections%20for%20PerformancePoint/English%20(United%20States).)

  4. Fare clic su Project Server - Dati scheda attività e quindi su Apri.

  5. Nella finestra di dialogo Importa dati selezionare le opzioni seguenti:

    • Nella sezione Specificare come visualizzare i dati nella cartella di lavoro selezionare In un rapporto di tabella pivot e grafico pivot.

    • Nella sezione Indicare dove si desidera inserire i dati selezionare Foglio di lavoro esistente.

  6. Fare clic su OK per popolare il foglio di lavoro.

  7. Aggiungere dati al report di tabella pivot e al report grafico pivot specificando le opzioni seguenti:

    1. Dal riquadro Elenco campi tabella pivot trascinare Lavoro pianificato nella sezione Valori.

    2. Dal riquadro Elenco campi tabella pivot trascinare Lavoro effettivo righe scheda attività nella sezione Valori.

    3. Dal riquadro Elenco campi tabella pivot trascinare Data inizio periodo nella sezione Etichette di riga.

    Il report di tabella pivot viene popolato e nel report grafico pivot viene visualizzato un grafico a barre.

  8. Fare clic sul grafico a barre e quindi nella sezione Strumenti grafico pivot della barra multifunzione, nella scheda Progettazione, all'interno del gruppo Tipo, fare clic su Cambia tipo di grafico.

  9. Nel riquadro di spostamento fare clic su Linea e quindi selezionare il tipo di grafico a linee. Scegliere OK.

  10. Per regolare la dimensione e la posizione del grafico, apportare le modifiche seguenti:

    1. Nell'angolo in alto a sinistra del report di tabella pivot, fare clic sull'intestazione di colonna Etichette di riga e quindi immettere Periodo di tempo per modificare l'intestazione della colonna.

    2. Fare clic sull'intestazione della colonna Totale lavoro pianificato e quindi immettere Pianificato per modificare l'intestazione della colonna.

    3. Fare clic sull'intestazione della colonna Lavoro effettivo righe scheda attività e quindi immettere Effettivo per modificare l'intestazione della colonna.

    4. Ridurre la larghezza delle colonne Pianificato ed Effettivo.

    5. Spostare il report di grafico pivot in modo che sia più vicino al report di tabella pivot, allineandolo all'angolo in alto a destra del report di tabella pivot.

  11. Rinominare il foglio di lavoro “ConfrontoStraordinarioPianificato/Effettivo”.

  12. Definire il grafico pivot e la tabella pivot come un elemento denominato. Per questo scopo, attenersi alla procedura seguente:

    Per definire il grafico pivot e la tabella pivot come un elemento denominato
    1. Nel foglio di lavoro ConfrontoStraordinarioPianificato/Effettivo selezionare l'intervallo di celle contenente sia il report di tabella pivot che il report di grafico pivot. Quindi fare clic su Definisci nome nella scheda Formule all'interno del gruppo Nomi definiti.

      Verrà visualizzata la finestra di dialogo Nuovo nome.

    2. Nella finestra di dialogo Nome immettere ConfrontoStraordinarioPianificato/Effettivo e quindi fare clic su OK.

Dopo aver creato il foglio di lavoro di Excel, il passaggio successivo consiste nel pubblicarlo in SharePoint Server 2010.

Per pubblicare la cartella di lavoro
  1. Nella scheda File fare clic su Invia e salva e quindi su Salva in SharePoint.

  2. Nella sezione Salva in SharePoint fare clic su Opzioni pubblicazione.

  3. Nella finestra di dialogo Opzioni pubblicazione, nella scheda Mostra, utilizzare l'elenco per selezionare Elementi nella cartella di lavoro.

  4. Selezionare tutti gli elementi denominati nell'elenco e quindi fare clic su OK.

  5. Nella sezione Salva in SharePoint fare clic su Cerca percorso e quindi su Salva con nome.

    Verrà visualizzata la finestra di dialogo Salva con nome.

  6. Nella finestra di dialogo Salva con nome specificare le opzioni seguenti:

    • Nella casella dell'indirizzo immettere l'URL per la raccolta documenti Report di esempio.

      L'URL utilizza il formato http://<nome server>/<Project Web App nome sito>/<Nome Centro business intelligence>/< raccolta documenti>.

      (Ad esempio, l'URL http://litware-proj/pwa/projectbicenter/Sample%20Reports.)

    • Nella casella Nome file immettere TimesheetData.

  7. Fare clic su Salva per pubblicare la cartella di lavoro.

È possibile aprire facilmente Dashboard Designer dal Centro business intelligence, come descritto nella procedura seguente.

Per installare e aprire Dashboard Designer
  1. Utilizzando il Web browser, aprire il sito di Project Web App.

  2. Sulla barra di avvio veloce fare clic su Business intelligence.

    Si aprirà il Centro business intelligence.

  3. Nel Centro business intelligence fare clic su una sezione, ad esempio Monitoraggio delle prestazioni chiave, Creazione e condivisione di report o Crea dashboard.

    Altre informazioni su ogni area sono visualizzate nel riquadro centrale.

  4. Al centro della schermata fare clic su un collegamento Utilizzo di PerformancePoint Services.

    Si aprirà il modello di sito PerformancePoint.

  5. Fare clic su Esegui Dashboard Designer.

Dopo aver aperto Dashboard Designer almeno una volta, è possibile aprirlo dal menu Start del computer. Per questo scopo, fare clic sul pulsante Start e scegliere Tutti i programmi. Individuare SharePoint e fare clic su PerformancePoint Dashboard Designer. In alternativa, è possibile continuare ad aprire Dashboard Designer dal Centro business intelligence.

Per ulteriori informazioni su Dashboard Designer, vedere Pianificare, progettare e implementare un dashboard di PerformancePoint per visualizzare le prestazioni dell'organizzazione.

Utilizzando Dashboard Designer, si crea una connessione dati a una tabella memorizzata in SQL Server 2008 R2. Questa origine dati viene utilizzata per creare un indicatore KPI, una scorecard e un filtro del dashboard.

Per creare la connessione ai dati tabella di SQL Server
  1. In Dashboard Designer, in Visualizzatore area di lavoro, fare clic su Connessioni dati.

  2. Nel gruppo Elementi dashboard della scheda Crea fare clic su Origine dati.

  3. Nella finestra di dialogo Seleziona origine dati fare clic su SQL Server e quindi su OK.

  4. Nel riquadro centrale, nella scheda Editor, nella sezione Impostazioni di connessione, specificare le impostazioni seguenti:

    1. Nella casella Server immettere l'URL del server che contiene la tabella SQL Server.

      L'URL utilizza il formato http://<nome server>.

      (Ad esempio, l'URL http://litware-sql.)

      NotaNote
      L'account di servizio automatico di PerformancePoint Services deve disporre delle autorizzazioni di lettura per il server specificato in questo punto.
    2. Nella casella Database immettere PWA_Reporting, ovvero il nome del database contenente la tabella da utilizzare.

    3. Nell'elenco Tabella selezionare dbo.MSP_TimesheetLine_UserView.

  5. Nella sezione Impostazioni origine dati mantenere le selezioni predefinite e quindi fare clic su Test origine dati.

    SuggerimentoTip
    Se il pulsante Test origine dati non è abilitato, fare clic sulla casella Intervallo di aggiornamento per abilitarlo.
  6. Se nella finestra di dialogo Test connessione è indicato che la connessione è stata stabilita correttamente, fare clic su Chiudi. In caso contrarioverificare che l'ambiente sia configurato correttamente e quindi ripetere questa procedura dal passaggio 4.

  7. Nel riquadro centrale fare clic sulla scheda Proprietà. Nella casella Nome immettere Schede attività come nome della connessione dati.

  8. In Visualizzatore area di lavoro fare clic con il pulsante destro del mouse sull'origine dati e quindi scegliere Salva.

  9. Nel riquadro centrale fare clic sulla scheda Visualizza e quindi su Anteprima dati per visualizzare i dati.

    Per questo esempio, osservare le colonne presenti nell'elenco seguente:

    • La colonna 1 contiene un elenco di periodi di tempo ed è denominata “NomePeriodo”.

    • La colonna 7 contiene un elenco di progetti ed è denominata “NomeProgetto”.

    • La colonna 9 contiene un elenco di ore lavorative pianificate ed è denominata “Lavoro pianificato”.

    • La colonna 10 contiene un elenco di ore lavorative fatturabili ed è denominata “Lavoro effettivo fatturabile”.

    • La colonna 12 contiene un elenco di ore lavorative straordinarie fatturabili ed è denominata “Lavoro straordinario effettivo fatturabile”.

    • La colonna 14 contiene un elenco di ore lavorative effettiva (fatturabili o di altro tipo) ed è denominata “Lavoro effettivo righe scheda attività”.

    Queste colonne vengono utilizzate nella scorecard e nel filtro del dashboard.

    SuggerimentoTip
    Quando si crea la scorecard e il filtro del dashboard, è possibile visualizzare le colonne elencate in precedenza per numero o per nome. Le colonne utilizzate sono incluse in questa sezione per poter essere utilizzate come informazioni di riferimento se le colonne vengono elencate per numero.

Per ulteriori informazioni su come creare le origini dati in Dashboard Designer, vedere Creare connessioni dati (PerformancePoint Services).

Utilizzando Dashboard Designer è possibile creare una scorecard. Per creare la scorecard si crea innanzitutto un indicatore KPI che utilizza la metrica calcolata per confrontare le ore lavorative fatturabili pianificate con quelle effettive. Viene utilizzata la metrica calcolata poiché si utilizza la somma di due colonne per la metrica Effettivo e una terza colonna per la metrica Target.

Per creare un indicatore KPI che utilizza la metrica calcolata
  1. In Dashboard Designer, in Visualizzatore area di lavoro, fare clic su Contenuto di PerformancePoint.

  2. Nel gruppo Elementi dashboard della scheda Crea fare clic su Indicatore KPI.

  3. Selezionare Indicatore KPI vuoto e quindi fare clic su OK.

    L'indicatore KPI verrà aperto per la modifica nel riquadro centrale dell'area di lavoro.

  4. Creare una metrica calcolata per il valore Effettivo utilizzando la procedura seguente.

    Per configurare mapping dei dati per la metrica Effettivo dell'indicatore KPI
    1. Nel riquadro centrale, nella scheda Editor, nella colonna Mapping dei dati, nella riga Effettivo, fare clic sull'ipertesto 1 (valori fissi).

      Verrà visualizzata la finestra di dialogo Mapping origine dati a valori fissi.

    2. Fare clic su Cambia origine per aprire la finestra di dialogo Seleziona origine dati.

    3. Fare clic sulla scheda Metrica calcolata.

    4. Nella sezione Modello selezionare Calcolo vuoto e quindi fare clic su OK.

      Verrà visualizzata la finestra di dialogo Mapping origine dati metriche calcolate.

    5. Nella colonna Origine per Valore1 fare clic sull'ipertesto 1 (valori fissi).

      Verrà visualizzata la finestra di dialogo Mapping origine dati a valori fissi.

    6. Fare clic su Cambia origine per aprire la finestra di dialogo Seleziona origine dati.

    7. Selezionare l'origine dati Schede attività e quindi fare clic su OK.

      Verrà visualizzata la finestra di dialogo Mapping origine dati dimensionale.

    8. Nella sezione Selezionare una misura utilizzare l'elenco per selezionare la colonna 10, ovvero “Lavoro effettivo fatturabile”, e quindi fare clic su OK.

      La finestra di dialogo Mapping origine dati dimensionale si chiuderà e si aprirà la finestra di dialogo Mapping origine dati metriche calcolate.

    9. Nella colonna Origine per Valore2 fare clic sull'ipertesto 1 (valori fissi).

      Verrà visualizzata la finestra di dialogo Mapping origine dati a valori fissi.

    10. Fare clic su Cambia origine per aprire la finestra di dialogo Seleziona origine dati.

    11. Selezionare l'origine dati Schede attività e quindi fare clic su OK.

      Verrà visualizzata la finestra di dialogo Mapping origine dati dimensionale.

    12. Nella sezione Selezionare una misura utilizzare l'elenco per selezionare la colonna 12, ovvero “Lavoro straordinario effettivo fatturabile”, e quindi fare clic su OK.

      La finestra di dialogo Mapping origine dati dimensionale si chiuderà e si aprirà la finestra di dialogo Mapping origine dati metriche calcolate.

    13. Nella sezione Formula immettere Valore1+Valore2 e quindi fare clic su OK.

      (Si utilizza la formula “Valore1+Valore2” affinché la metrica utilizzi la somma di Lavoro effettivo fatturabile e Lavoro straordinario effettivo fatturabile.)

  5. Creare una misura standard per il valore Target utilizzando la procedura seguente.

    Per configurare mapping dei dati per la metrica Target dell'indicatore KPI
    1. Nel riquadro centrale, nella scheda Editor, nella colonna Mapping dei dati, nella riga Target, fare clic sull'ipertesto 1 (valori fissi).

      Verrà visualizzata la finestra di dialogo Mapping origine dati a valori fissi.

    2. Fare clic su Cambia origine per aprire la finestra di dialogo Seleziona origine dati.

    3. Selezionare l'origine dati Schede attività e quindi fare clic su OK.

      Verrà visualizzata la finestra di dialogo Mapping origine dati dimensionale.

    4. Nella sezione Selezionare una misura utilizzare l'elenco per selezionare la colonna 9, ovvero “Lavoro pianificato”, e quindi fare clic su OK.

  6. Definire il formato dei numeri per la scorecard utilizzando la procedura seguente.

    Per definire il formato dei numeri in una scorecard
    1. Nel riquadro centrale, nella scheda Editor, nella colonna Numero, nella riga Effettivo, fare clic sull'ipertesto (Predefinito).

      Verrà visualizzata la finestra di dialogo Formato numeri.

    2. Utilizzare l'elenco Formato per selezionare Numero.

    3. Nella casella Decimali immettere 1.

    4. Scegliere OK.

    5. Ripetere questi passaggi per la riga Target.

  7. Configurare gli indicatori KPI utilizzando la procedura seguente.

    Per configurare gli indicatori utilizzati nell'indicatore KPI
    1. Nel riquadro centrale, nella scheda Editor, nella colonna Indicatori, nella riga Target, fare clic sugli indicatori visualizzati.

    2. Nella sezione Soglie fare clic su Imposta modello punteggio e indicatore.

      Verrà visualizzata la finestra di dialogo Modifica impostazioni rappresentazione per bande.

    3. Nella pagina Selezione modello punteggio utilizzare l'elenco Modello punteggio per selezionare L'obiettivo è avvicinarsi al target e quindi fare clic su Avanti.

    4. Nella pagina Selezione indicatore selezionare un indicatore Semaforo e quindi fare clic su Avanti.

    5. Nella pagina Specificare il valore peggiore immettere il numero 0 e quindi fare clic su Fine.

  8. Nel riquadro centrale fare clic sulla scheda Proprietà. Nella casella Nome immettere Confronto lavoro pianificato/effettivo fatturabile come nome dell'indicatore KPI.

  9. Nel Visualizzatore area di lavoro fare clic con il pulsante destro del mouse sull'indicatore KPI e quindi scegliere Salva.

Dopo aver creato l'indicatore KPI, viene aggiunto alla scorecard e vengono quindi aggiunti membri di dimensione alle righe nella scorecard. Si configurano infine le impostazioni di visualizzazione per la scorecard.

Per creare la scorecard vuota
  1. In Dashboard Designer, in Visualizzatore area di lavoro, fare clic su Contenuto di PerformancePoint.

  2. Nella scheda Crea, nel gruppo Elementi dashboard, fare clic su Scorecard.

    A seconda del modo in cui è configurato Dashboard Designer, si verifica una delle situazioni seguenti:

    • Viene visualizzata la finestra di dialogo Seleziona modello di scorecard. In tal caso procedere al passaggio 3.

    • Viene aperta una scorecard vuota per la modifica. In tal caso saltare il passaggio 3 e procedere al passaggio 4.

    SuggerimentoTip
    È possibile configurare facilmente Dashboard Designer affinché utilizzi la procedura guidata Crea una scorecard oppure venga creata una scorecard vuota ogni volta che si crea una scorecard. Per ulteriori informazioni, vedere Attivare o disattivare la procedura guidata per la creazione di una scorecard in Dashboard Designer.
  3. Nella sezione Categoria della finestra di dialogo Seleziona modello di scorecard selezionare Standard e nel riquadro Modello fare clic su Scorecard vuota. Infine fare clic su OK.

    La scorecard verrà aperta per la modifica nel riquadro centrale dell'area di lavoro.

  4. Nel riquadro centrale fare clic sulla scheda Proprietà. Nella casella Nome immettere Scorecard utilizzo risorse come nome della scorecard.

  5. Nel Visualizzatore area di lavoro fare clic con il pulsante destro del mouse sulla scorecard e quindi scegliere Salva.

Per aggiungere l'indicatore KPI alla scorecard vuota
  1. Iniziare con la scorecard aperta per la modifica in Dashboard Designer.

  2. Nel riquadro Dettagli espandere gli indicatori KPI e quindi espandere Contenuto di PerformancePoint.

  3. Trascinare l'indicatore KPI Lavoro pianificato ed effettivo fatturabile nella sezione Rilasciare gli elementi qui sulla sinistra dello schermo.

    La scorecard viene aggiornata per mostrare l'indicatore KPI come una riga nella scorecard.

  4. Nel gruppo Visualizza della scheda Modifica fare clic su Aggiorna.

    La scorecard viene aggiornata per mostrare le prestazioni generali per l'indicatore KPI.

  5. Nel Visualizzatore area di lavoro fare clic con il pulsante destro del mouse sulla scorecard e quindi scegliere Salva.

Per ulteriori informazioni sull'aggiunta di indicatori KPI alla scorecard, vedere Aggiungere indicatori di prestazioni chiave (KPI) a una scorecard tramite Dashboard Designer.

Per aggiungere membri di dimensione alla scorecard
  1. Iniziare con la scorecard aperta per la modifica in Dashboard Designer.

  2. Nel riquadro Dettagli utilizzare l'elenco Origine dati per selezionare l'origine dati Schede attività.

  3. Nel riquadro Dettagli espandere Dimensioni e trascinare la colonna 7, ovvero “NomeProgetto”, nella scorecard, posizionandola sulla riga tra il nome dell'indicatore KPI e la colonna Effettivo nella scorecard.

    Verrà visualizzata la finestra di dialogo Seleziona membri.

  4. Fare clic con il pulsante destro del mouse nella finestra di dialogo Seleziona membri, scegliere Seleziona visibili per selezionare tutti i membri di dimensione e quindi fare clic su OK.

  5. Nel gruppo Visualizza della scheda Modifica fare clic su Aggiorna.

    La scorecard viene aggiornata per mostrare informazioni sulle prestazioni relative ai membri di dimensione aggiunti.

  6. Nel Visualizzatore area di lavoro fare clic con il pulsante destro del mouse sulla scorecard e quindi scegliere Salva.

Per ulteriori informazioni sull'aggiunta di membri di dimensione alla scorecard, vedere Aggiungere membri della dimensione a una scorecard tramite Dashboard Designer.

Gli autori di dashboard possono configurare le impostazioni di visualizzazione per la maggior parte dei tipi di visualizzazione che includono scorecard. Ad esempio, è possibile specificare se la scorecard deve contenere una barra degli strumenti che i consumer del dashboard possano utilizzare per applicare filtri o utilizzare indicatori KPI di rollup. Al dashboard di esempio vengono applicate le impostazioni incluse nella procedura seguente.

Per configurare le impostazioni di visualizzazione della scorecard
  1. Iniziare con la scorecard aperta per la modifica in Dashboard Designer.

  2. Nel gruppo Visualizza della scheda Modifica fare clic su Impostazioni.

  3. Nel riquadro di spostamento della finestra di dialogo Impostazioni visualizzazione fare clic su Barra degli strumenti e selezionare Mostra barra degli strumenti scorecard.

    Per impostazione predefinita, tutte le opzioni in Mostra barra degli strumenti scorecard devono essere selezionate.

  4. Nel riquadro di spostamento della finestra di dialogo Impostazioni visualizzazione fare clic su Filtri e selezionare Filtra righe vuote.

  5. Fare clic su OK per chiudere la finestra di dialogo Impostazioni visualizzazione.

  6. Nel Visualizzatore area di lavoro fare clic con il pulsante destro del mouse sulla scorecard e quindi scegliere Salva.

Le scorecard possono variare significativamente nella complessità e nello stile. Per informazioni dettagliate sulla creazione delle scorecard, vedere Create a scorecard by using Dashboard Designer.

Utilizzando Dashboard Designer si crea un filtro Progetti per il dashboard di esempio che consente agli utenti del dashboard di selezionare uno o più progetti di cui visualizzare informazioni sulle prestazioni nella scorecard. Il filtro viene creato ora e viene connesso alla scorecard più avanti in questo articolo.

Per creare il filtro del dashboard
  1. In Dashboard Designer, in Visualizzatore area di lavoro, fare clic su Contenuto di PerformancePoint.

  2. Nel gruppo Elementi dashboard della scheda Crea fare clic su Filtro.

    Verrà visualizzata la finestra di dialogo Seleziona modello di filtro.

  3. Nel riquadro Modello fare clic su Selezione membri e quindi fare clic su OK.

  4. Nella pagina Selezione origine dati selezionare l'origine dati Schede attività e quindi fare clic su Avanti.

  5. Nella pagina Seleziona membri fare clic su Seleziona dimensione.

  6. Selezionare la colonna 7, ovvero “NomeProgetto”, e quindi fare clic su OK.

    Si attiverà il pulsante Seleziona membri.

  7. Fare clic su Seleziona membri e attendere che venga visualizzato l'elenco dei membri di dimensione.

  8. Fare clic con il pulsante destro del mouse nella finestra di dialogo Seleziona membri, scegliere Seleziona visibili per selezionare tutti i membri di dimensioni e quindi fare clic su OK.

  9. Fare clic su Avanti per passare alla pagina Scelta metodo di visualizzazione.

  10. Selezionare Albero a selezione multipla e quindi fare clic su Fine.

  11. Nel riquadro centrale fare clic sulla scheda Proprietà. Nella casella Nome immettere Progetti come nome del filtro.

  12. Nel Visualizzatore area di lavoro fare clic con il pulsante destro del mouse sul filtro e quindi scegliere Salva.

Per ulteriori informazioni sulla creazione dei filtri del dashboard, vedere Creare un filtro di dashboard utilizzando Dashboard Designer.

Utilizzando Dashboard Designer si crea una web part PerformancePoint per visualizzare un report Excel Services nel dashboard. Si crea innanzitutto la struttura di base del report. Quindi si crea una connessione alla cartella di lavoro di Excel che si intende utilizzare.

Per creare la struttura di base del report
  1. In Dashboard Designer, in Visualizzatore area di lavoro, fare clic su Contenuto di PerformancePoint.

  2. Nel gruppo Report della scheda Crea fare clic su Altri report.

    Verrà visualizzata la finestra di dialogo Seleziona modello di report.

  3. Nella finestra di dialogo Seleziona modello di report fare clic su Excel Services e quindi su OK.

    Il report verrà aperto per la modifica nel riquadro centrale dell'area di lavoro.

  4. Nel riquadro centrale fare clic sulla scheda Proprietà. Nella casella Nome immettere Report Excel Services come nome del report.

  5. Nel Visualizzatore area di lavoro fare clic con il pulsante destro del mouse sul report e quindi scegliere Salva.

Per creare una connessione alla cartella di lavoro di Excel Services
  1. Iniziare con il report Excel Services aperto per la modifica in Dashboard Designer.

  2. Nel riquadro centrale, nella scheda Editor, nella sezione Impostazioni report, specificare le impostazioni seguenti:

    1. Nella casella Sito di SharePoint immettere l'URL del sito contenente la raccolta documenti in cui è memorizzato il file Excel Services.

      L'URL utilizza il formato http://<nome sito Project Web App>/<Nome Centro business intelligence>.

      (Ad esempio, l'URL http://litware-proj/pwa/projectbicenter.)

    2. Nell'elenco Raccolta documenti selezionare la raccolta documenti Report di esempio.

    3. Nell'elenco Cartella di lavoro di Excel selezionare English (United States)/TimesheetData.xlsx.

    4. Nell'elenco Nome elemento selezionare ConfrontoStraordinarioPianificato/Effettivo.

      NotaNote
      L'elenco Nome elemento sarà vuoto se si verifica una delle condizioni seguenti:
      • Il report di Excel Services non include elementi denominati.

      • Il report di Excel Services include elementi denominati, ma non pubblicati in SharePoint Server 2010.

      In tal caso, pubblicare di nuovo la cartella di lavoro per accertarsi di pubblicare gli elementi denominati. Vedere la procedura “Per pubblicare la cartella di lavoro” più indietro in questo articolo.
  3. Se si desidera visualizzare il report, fare clic sulla scheda Visualizza nel riquadro centrale.

  4. Nel Visualizzatore area di lavoro fare clic con il pulsante destro del mouse sul report e quindi scegliere Salva.

Per ulteriori informazioni sulla visualizzazione dei report Excel Services nelle web part di PerformancePoint, vedere Creare un report di Excel Services utilizzando Dashboard Designer.

Dopo aver creato singoli elementi dashboard, è possibile passare alla creazione e assemblaggio della pagina del dashboard. Verrà creata innanzitutto la pagina, selezionando uno specifico modello di layout della pagina. Quindi si aggiungerà la scorecard, il report Excel Services e il filtro alla pagina. Infine si connetterà il filtro del dashboard alla scorecard.

Per creare la pagina del dashboard
  1. In Dashboard Designer, in Visualizzatore area di lavoro, fare clic su Contenuto di PerformancePoint.

  2. Nel gruppo Elementi dashboard della scheda Crea fare clic su Dashboard.

    Viene visualizzata la finestra di dialogo Seleziona modello di pagina del dashboard.

  3. Selezionare Intestazione, 2 colonne e quindi fare clic su OK.

  4. Nel riquadro centrale, nella scheda Editor, nella sezione Pagine, fare clic sul testo Pagina 1 e immettere Utilizzo risorse progetto come nome della pagina del dashboard.

  5. Nel riquadro centrale fare clic sulla scheda Proprietà. Nella casella Nome immettere Utilizzo risorse progetto come nome del dashboard. Quando il dashboard sarà pubblicato, il nome assegnato verrà visualizzato come una cartella in SharePoint Server.

  6. Nel Visualizzatore area di lavoro fare clic con il pulsante destro del mouse sul dashboard e quindi scegliere Salva.

È possibile creare dashboard contenenti più pagine utilizzando lo stesso modello di layout della pagina o modelli diversi. Per ulteriori informazioni, vedere Create a dashboard page by using Dashboard Designer.

Per aggiungere elementi alla pagina dashboard
  1. Iniziare con il dashboard aperto per la modifica in Dashboard Designer.

  2. Fare clic sulla scheda Editor.

  3. Nel riquadro Dettagli espandere Scorecard e quindi Contenuto di PerformancePoint. Trascinare Scorecard utilizzo risorse nell'area Colonna sinistra.

  4. Nel riquadro Dettagli espandere Report e quindi Contenuto di PerformancePoint. Trascinare il report Excel Services nell'area Colonna destra.

  5. Per evitare che vengano visualizzate altre barre di scorrimento per il report Excel Services, è necessario specificare le impostazioni di ridimensionamento automatico. A tale scopo, eseguire la procedura seguente.

    Per specificare le impostazioni di ridimensionamento automatico per un report Excel Services
    1. Nella scheda Modifica fare clic su Modifica elemento per aprire la finestra di dialogo Impostazioni elementi.

    2. Nella sezione Dimensione selezionare Ridimensiona larghezza automaticamente e Ridimensiona altezza automaticamente, quindi fare clic su OK.

  6. Nel riquadro Dettagli espandere Filtri e quindi Contenuto di PerformancePoint. Trascinare il filtro del dashboard Progetti nell'area Intestazione.

  7. Nel Visualizzatore area di lavoro fare clic con il pulsante destro del mouse sul dashboard e quindi scegliere Salva.

Per ulteriori informazioni sull'aggiunta di elementi alla pagina del dashboard, vedere Aggiungere elementi di dashboard a una pagina tramite Dashboard Designer.

Per connettere il filtro del dashboard alla scorecard
  1. Iniziare con il dashboard aperto per la modifica in Dashboard Designer.

  2. Fare clic sulla scheda Editor.

  3. Fare clic sul filtro Progetti, quindi nella scheda Modifica fare clic su Crea connessione per aprire la finestra di dialogo Connessione.

  4. Nella scheda Elementi utilizzare l'elenco Invia valori a per selezionare Colonna sinistra – (1) Scorecard utilizzo risorse.

  5. Nella scheda Valori utilizzare l'elenco Connetti a per selezionare Riga, posizionato nella sezione Asse.

  6. Utilizzare l'elenco Valore di origine per selezionare Nome univoco membro.

  7. Fare clic su OK per chiudere la finestra di dialogo Connessione.

  8. Nel Visualizzatore area di lavoro fare clic con il pulsante destro del mouse sul dashboard e quindi scegliere Salva.

Quando si connette un filtro del dashboard a un report o a una scorecard, in genere sono disponibili numerose opzioni di configurazione. Per ulteriori informazioni, vedere Connettere un filtro a un report o a una scorecard tramite Dashboard Designer.

Dopo aver creato e assemblato il dashboard, è possibile pubblicarlo in SharePoint Server per poterlo visualizzare e utilizzare.

Per pubblicare il dashboard
  1. Iniziare con il dashboard aperto per la modifica in Dashboard Designer.

  2. Nel Visualizzatore area di lavoro fare clic con il pulsante destro del mouse sul dashboard e quindi scegliere Distribuisci in SharePoint.

    Verrà visualizzata la finestra di dialogo Distribuisci in.

  3. Nella finestra di dialogo Distribuisci in espandere Centro business intelligence e selezionare Dashboard.

  4. Nell'elenco Pagina master selezionare v4 e quindi fare clic su OK.

    (L'elemento v4 corrisponde alla pagina master predefinita per i dashboard PerformancePoint.)

    Il dashboard viene pubblicato in SharePoint Server e successivamente aperto in un web browser.

    NotaNote
    Se il dashboard non viene distribuito e si riceve un messaggio di errore, è possibile che non si disponga delle autorizzazioni necessarie in SharePoint Server. È necessario disporre almeno delle autorizzazioni Progettazione. Per ulteriori informazioni, vedere Processo di autorizzazione e autorizzazioni in PerformancePoint Services (SharePoint Server 2010).

Per ulteriori informazioni su come pubblicare i dashboard, vedere Deploy a PerformancePoint dashboard.

Dopo aver pubblicato il dashboard di esempio in SharePoint Server, è possibile utilizzarlo per ottenere risposte a domande specifiche, ad esempio per scoprire quale progetto è più lontano dal target in base alla misurazione dell'utilizzo delle risorse. Per rispondere a questa domanda, è necessario innanzitutto verificare che tutti i progetti siano visibili nella scorecard.

Vengono selezionati tutti gli elementi nel filtro.

Per applicare il filtro del dashboard
  1. Fare clic sul filtro Progetti per espanderlo. Si noti che utilizza un controllo albero espandibile che consente di selezionare uno o più elementi.

  2. Selezionare la casella di controllo Seleziona visibili per selezionare tutti gli elementi.

  3. Fare clic su Applica.

    Il filtro si chiude e la scorecard viene aggiornata per visualizzare le righe relative agli elementi selezionati utilizzando il filtro.

A questo punto è possibile individuare agevolmente quali progetti sono superiori o inferiori al target in base alla misurazione dell'utilizzo delle risorse.

Si supponga ora di voler visualizzare le informazioni sulle prestazioni per alcuni progetti, anziché per tutti. Per configurare quali progetti visualizzare, riapplicare il filtro del dashboard deselezionando le caselle di controllo relative ai progetti da non visualizzare.

Mostra: