Panoramica

Lync Server 2010
 

Ultima modifica dell'argomento: 2012-10-18

La soluzione con resilienza di siti metropolitani descritta in questa sezione implica quanto segue:

  • Divisione del pool Front End tra due siti fisici, d'ora in avanti definiti Nord e Sud. In Generatore di topologie questi due siti geografici sono configurati come singolo sito di Lync Server 2010.

  • Creazione di cluster distinti geograficamente distribuiti (fisicamente separati dai cluster di failover di Windows Server 2008 R2) per i componenti seguenti:

    • Server back-end

    • Server di database di Group Chat

    • File server

  • Distribuzione di una condivisione file di controllo di Windows Server 2008 R2 a cui sono connessi tutti i cluster di server. Per determinare dove collocare la condivisione file di controllo, fare riferimento alla documentazione sui cluster di failover di Windows Server 2008 R2 all'indirizzo Web http://go.microsoft.com/fwlink/?linkid=211216&clcid=0x410.

  • Abilitazione della replica di dati sincrona tra cluster geograficamente distribuiti.

  • Distribuzione di server che eseguono determinati ruoli del server in entrambi i siti, tra cui Front End Server, A/V Conferencing Server, Director, server perimetrale e Group Chat Server. I server di ogni tipo in entrambi i siti sono contenuti in un unico pool di quel tipo, che attraversa entrambi i siti. Ad eccezione del Group Chat Server, tutti i server di questi tipi, in entrambi i siti, sono attivi. Per i Group Chat Server, possono essere attivi solo i server di un sito alla volta. I Group Chat Server nell'altro sito devono essere inattivi.

    Inoltre, è possibile distribuire il Monitoring Server e il server di archiviazione in entrambi i siti. Tuttavia, solo il Monitoring Server e il server di archiviazione di un sito sono associati agli altri server della distribuzione. Il Monitoring Server e il server di archiviazione dell'altro sito vengono distribuiti, ma non sono associati ad alcun pool e fungono da backup "a caldo".


Nella figura seguente è riportata una panoramica della topologia risultante.

d5848dba-3df5-4c26-986e-10443abbdd50

Con la topologia illustrata nella figura precedente, un singolo sito potrebbe diventare non disponibile per qualsiasi motivo e gli utenti sarebbero comunque in grado di accedere ai servizi supportati per comunicazioni unificate in pochi minuti anziché ore. Per un'immagine dettagliata della topologia utilizzata per testare la soluzione descritta in questa sezione, vedere Topologia di resilienza del sito.

La soluzione con resilienza dei siti è stata testata ed è supportata da Microsoft per i carichi di lavoro seguenti:

  • Messaggistica istantanea e presenza

  • Scenari peer-to-peer, ad esempio sessioni audio/video peer-to-peer

  • IM Conferencing

  • Web Conferencing

  • Conferenze audio/video

  • Condivisione applicazioni

  • Integrazione di VoIP aziendale e telefonia

  • Applicazioni VoIP aziendali, tra cui Operatore Conferenza, servizio Annuncio conferenza, Controllo vocale esterno e Response Group Service

  • Dispositivi approvati per comunicazioni unificate

  • URL semplici

  • Group Chat

  • Messaggistica unificata di Exchange

Gli scenari seguenti possono essere distribuiti nella topologia con resilienza di siti metropolitani, ma il failover automatico di questi carichi di lavoro non è progettato né supportato:

  • Federazione e connettività per messaggistica istantanea pubblica

  • Controllo delle chiamate remote

  • Microsoft Lync Web App

  • Gateway XMPP

 
Mostra: