Panoramica delle connessioni dati di PerformancePoint

SharePoint 2010
 

Si applica a: SharePoint Server 2010 Enterprise

Ultima modifica dell'argomento: 2017-01-18

PerformancePoint Dashboard Designer consente agli autori di dashboard di creare e pubblicare contenuto di dashboard comprendente report, scorecard e altri dashboard. Per creare tali elementi, gli autori di dashboard devono accedere a una o più origini dati. In questo articolo vengono descritti brevemente i diversi tipi di origini dati che è possibile utilizzare con Dashboard Designer. È inoltre possibile guardare un video correlato.

In questo video Kevin Beto, che lavora come Senior Test Lead presso Microsoft, fornisce una panoramica illustrata sulle connessioni dati che è possibile utilizzare con PerformancePoint Services in Microsoft SharePoint Server 2010.

 

Schermata del video

Tempo di esecuzione: 9 minuti e 24 secondi

Riprodurre video Guardare il video.

Scarica video Per una visualizzazione ottimale, scaricare il video (le informazioni potrebbero essere in lingua inglese) (http://go.microsoft.com/fwlink/?linkid=218156&clcid=0x410) (le informazioni potrebbero essere in lingua inglese).

Fare clic con il pulsante destro del mouse sul collegamento e quindi scegliere Salva oggetto con nome per scaricare una copia. Facendo clic sul collegamento verrà aperto un file con estensione wmv nel visualizzatore video predefinito per una visualizzazione ad alta risoluzione.

Le connessioni dati possono essere suddivise in due categorie principali, ovvero multidimensionali e tabulari. Le connessioni dati disponibili per gli autori di dashboard determinano i tipi di report, scorecard e filtri che possono essere creati mediante Dashboard Designer. Considerare la possibilità di creare e gestire un inventario delle origini dati per tenere traccia di tutte le diverse origini dati utilizzate dall'organizzazione con PerformancePoint Services.

PerformancePoint Services supporta i due tipi di connessioni dati multidimensionali descritti nell'elenco seguente:

In PerformancePoint Services le origini dati multidimensionali garantiscono la maggiore flessibilità relativamente ai tipi di elementi di dashboard che è possibile creare. Ad esempio, è possibile creare indicatori di prestazioni chiave (KPI) complessi, scorecard e report interattivi, nonché filtri multilivello dinamici.

PerformancePoint Services supporta i quattro tipi di connessioni dati tabulari descritti nell'elenco seguente:

  • Cartelle di lavoro di Excel Services

  • Cartelle di lavoro di Excel da cui è possibile importare dati

  • Elenchi di SharePoint

  • Tabelle di SQL Server

Le origini dati tabulari consentono di creare indicatori KPI, scorecard e filtri che utilizzano dati di diverse origini. Ad esempio, in Dashboard Designer non è possibile effettuare direttamente la connessione ai dati di Microsoft Access. È tuttavia possibile pubblicare tali dati in SharePoint Server come elenco di SharePoint e quindi connettersi ai dati in Dashboard Designer. A seconda dell'origine dati specifica, i dati tabulari possono essere statici o dinamici.

Le connessioni dati disponibili in Dashboard Designer facilitano la determinazione dei tipi di indicatori KPI, scorecard, report e filtri che è possibile creare direttamente in Dashboard Designer, come indicato nella tabella riportata di seguito.

 

Origine dati Elementi di dashboard

Origini dati multidimensionali che includono cubi archiviati in Analysis Services o in cartelle di lavoro di PowerPivot

Utilizzando dati di Analysis Services, è possibile creare tutti gli elementi di dashboard seguenti:

  • Indicatori KPI

  • Scorecard

  • Filtri, inclusi quelli che utilizzano i modelli di filtro Query MDX, Selezione membri, Set denominato, Funzionalità di Business Intelligence per le gerarchie temporali e Formula di connessione per la funzionalità di Business Intelligence per le gerarchie temporali

  • Grafici analitici e griglie analitiche

È inoltre possibile configurare scorecard e report che consentano agli utenti di dashboard di aprire l'albero di scomposizione da un valore in un report.

Origini dati tabulari che includono file di Excel Services, cartelle di lavoro di Excel, elenchi di SharePoint e tabelle di SQL Server

Utilizzando dati tabulari, è possibile creare tutti gli elementi di dashboard seguenti:

  • Indicatori KPI

  • Scorecard

  • Filtri, inclusi quelli che utilizzano i modelli di filtro Tabella personalizzata, Selezione membri, Funzionalità di Business Intelligence per le gerarchie temporali e Formula di connessione per la funzionalità di Business Intelligence per le gerarchie temporali

Oltre agli elementi di dashboard che possono essere creati direttamente in Dashboard Designer, è possibile creare speciali Web part di PerformancePoint per visualizzare i report esistenti ospitati in altri server. Tali report esterni sono descritti nella tabella riportata di seguito.

 

Report Descrizione

Excel Services

È possibile utilizzare i report di Excel Services per visualizzare rapporti di grafico pivot, rapporti di tabella pivot, grafici, tabelle, fogli di lavoro e cartelle di lavoro pubblicati in SharePoint Server.

Excel Services supporta diverse origini dati che includono Analysis Services, elenchi di SharePoint, tabelle di SQL Server, file di testo e database (compresi i database di Microsoft Access).

Reporting Services

È possibile utilizzare Reporting Services per visualizzare diversi report che includono mappe, grafici, tabelle e scorecard pubblicati in Reporting Services Report Server oppure in SharePoint Server.

Reporting Services supporta diverse origini dati che includono Analysis Services, elenchi di SharePoint, tabelle di SQL Server e database (compresi i database di Access, Oracle e altro ancora).

ProClarity Server

Se nell'organizzazione è ancora in uso ProClarity, è possibile utilizzare report di ProClarity Server per ottenere visualizzazioni pubblicate in ProClarity Analytics Server.

Pagina Web

È possibile utilizzare i report Pagina Web per visualizzare siti Web, report di Visio Services e altre visualizzazioni.

Per ulteriori informazioni sui tipi di elementi di dashboard che è possibile creare, vedere Overview of PerformancePoint reports and scorecards e Panoramica dei filtri e delle connessioni di dashboard di PerformancePoint.

La maggior parte delle organizzazioni dispone di diversi tipi di database contenenti tipi diversi di dati. Un reparto contabile ad esempio può utilizzare un sistema, il team addetto alle vendite può utilizzare un secondo sistema e il personale delle risorse umane può utilizzare un altro sistema ancora.

Per tenere traccia più facilmente di tutte le origini dati, considerare la possibilità di creare un inventario delle origini dati. È possibile crearne uno da zero oppure utilizzare un modello creato da Microsoft a tale scopo. Per ulteriori informazioni e per scaricare il modello, vedere Creare un inventario di origini dati per autori del dashboard di PerformancePoint.

Mostra: