TechNet
Esporta (0) Stampa
Espandi tutto

Note di versione di System Center 2012 - Orchestrator

 

Pubblicato: marzo 2016

Si applica a: System Center 2012 - Orchestrator, System Center 2012 R2 Orchestrator

Queste note sulla versione contengono informazioni necessarie per installare System Center 2012 - Orchestrator. Esse contengono informazioni che non sono disponibili nella documentazione del prodotto.

Prima di installare e utilizzare Orchestrator, leggere le presenti note sulla versione. Queste note sulla versione si applicano a System Center 2012 - Orchestrator.

Se sono necessarie le note sulla versione per Orchestrator in System Center 2012 Service Pack 1 (SP1), consultare Note sulla versione di Orchestrator in System Center 2012 SP1.

Descrizione: Se si utilizza un computer remoto sul quale è in esecuzione Microsoft SQL Server e sul server è abilitato il protocollo Named Pipes (e non TCP/IP), non è possibile eseguire l’installazione di Orchestrator correttamente. Al contrario, durante l'ultima fase dell'installazione viene visualizzato un errore di convalida del database.

Soluzione temporanea: Abilitare TCP/IP per tutte le installazioni di Orchestrator che utilizzano un computer remoto con SQL Server.

Descrizione: Se si prova a installare o distribuire un server Runbook System Center 2012 - Orchestrator in un computer in cui è installato Opalis Action Server, Orchestrator 2012 Beta o Orchestrator 2012 Release Candidate, il server Runbook sarà inutilizzabile. È necessario ripristinare la distribuzione della precedente versione utilizzando Gestore distribuzione oppure disinstallarla nel Pannello di controllo utilizzando Programmi e funzionalità prima di installare la nuova versione.

È necessario rimuovere manualmente anche il programma eseguibile OpalisRemotingService utilizzando la seguente procedura:

Per rimuovere OpalisRemotingService

  1. Aprire un prompt dei comandi con credenziali amministrative.

  2. Arrestare il servizio digitando il comando sc stop OpalisRemotingService.

  3. Rimuovere il servizio digitando il comando sc delete OpalisRemotingService.

  4. Passare a C:\Windows\SysWOW64.

  5. Eliminare il file OpalisRemotingService.exe.

Descrizione: Se si esegue l’installazione guidata di Orchestrator su un sistema operativo non supportato, potrebbe essere visualizzato un messaggio di errore imprevisto o potrebbe verificarsi un arresto anomalo del sistema.

Soluzione temporanea: Veder Requisiti di sistema per i dettagli sui sistemi operativi supportati da Orchestrator.

Descrizione: Dopo la distribuzione di Runbook Designer su localhost attraverso Deployment Manager, il computer viene riavviato.

Soluzione temporanea: Nessuna.

Descrizione: Nella versione finale Release Candidate for System Center 2012 - Orchestrator, le modifiche delle autorizzazioni per Runbook e cartelle di Runbook vengono immediatamente propagate al servizio Web Orchestrator e alla console Orchestration. In caso di aggiunta, importazione o eliminazione di un Runbook o di una cartella relativa, o se sono state modificate le autorizzazioni di tali elementi da Runbook Designer, le modifiche vengono immediatamente visualizzate nella console di Orchestration.

La tabella della cache di autorizzazione è inclusa nella versione di rilascio di Orchestrator. Questa tabella viene azzerata, quindi Orchestrator ricalcola le autorizzazioni ogni 10 minuti. Prima dell'aggiornamento della cache non sarà possibile visualizzare le modifiche al Runbook o alla cartella relativa. Dopo 10 minuti sarà possibile aggiornare la console di Orchestration e visualizzare le modifiche.

Soluzione temporanea: Si sconsiglia di ridurre l'intervallo di aggiornamento della tabella della cache di autorizzazione a causa del tempo necessario per rielaborare la cache. Per ottenere assistenza in relazione alla modifica dell'intervallo di aggiornamento della tabella della cache di autorizzazione, contattare l'assistenza clienti.

Descrizione: Quando si seleziona Elimina registri dalla scheda Cronologia registro di un Runbook, tutti i registri del Runbook vengono eliminati. L’eliminazione automatica dei registri che viene eseguita ogni giorno e che può essere attivata manualmente facendo clic con il pulsante destro del mouse su Server nel riquadro Connesione genera un errore. Se si configurano le Opzioni di eliminazione registri su Conserva le voci più recenti, si verificherà un errore e l'eliminazione dei registri non avrà luogo. Se l'errore si verifica durante l'eliminazione giornaliera e pianificata dei registri, l'errore viene inserito nella cronologia registri.

Soluzione temporanea: Utilizzare l’opzione Se il numero di voci è maggiore di X, eliminare le voci precedenti a Y.

Descrizione: In alcuni scenari le impostazioni di eliminazione dei registri non funzionano. In genere, ciò si verifica quando si utilizza l'attività Richiama Runbook.

Sono interessate le seguenti impostazioni:

  • Mantieni le ultime X voci

    Orchestrator non può determinare la relazione fra Id e ParentId, per cui l'impostazione restituisce un errore quando si prova a eliminare un Id che è anche un ParentId.

  • Conservare le voci per gli ultimi X giorni

    Orchestrator non può determinare la relazione fra Id e ParentId, per cui l'impostazione restituisce un errore quando si prova a eliminare un Id che è anche un ParentId.

  • Se il numero di voci supera X, eliminare quelle più vecchie di Y giorni

    Il funzionamento attuale di questa impostazione è identico a quello di Se il numero di voci supera X, eliminare quelle più vecchie di Y giorni.

Soluzione temporanea: Nessuna.

Descrizione: Il formato standard di data e ora utilizzato da Orchestrator è a 24 ore e visualizzato come aaaa-MM-ggTHH:mm:ss. Questo formato di data e ora è conforme con ISO 8601.

System_CAPS_importantImportante

La variabile stringa per il formato di data e ora fa distinzione tra lettere maiuscole e minuscole. Se si utilizza aaaa-MM-ggTHH:mm:ss come stringa della variabile, in uscita viene inviata l'ora/data errata.

Soluzione alternativa: Utilizzare il formato aaaa-MM-ggTHH:mm:ss.

Descrizione: Le modifiche apportate al formato della stringa di data e ora possono causare uno scostamento del formato di data e ora di una casella di testo di proprietà rispetto al formato indicato dalle impostazioni internazionali.

Ciò si verifica poiché una distribuzione di Orchestrator può avere un'estensione del controllo che interessa diverse impostazioni internazionali. È possibile visualizzare le date usando il formato specifico delle impostazioni internazionali. Tuttavia, Orchestrator utilizza internamente un formato statico per garantire l'utilizzo delle date e degli orari corretti per i valori di proprietà dell'attività.

Il formato standard di data e ora utilizzato da Orchestrator è a 24 ore e visualizzato come aaaa-MM-ggTHH:mm:ss. Questo formato di data e ora è conforme con ISO 8601.

Esempio: È possibile impostare la formattazione per il Regno Unito usando un formato di data GG/MM/AA. Facendo clic sul pulsante con i puntini di sospensione, che si trova accanto alla proprietà di data e ora di un'attività, la data utilizzerà il formato DD/MM/AA. Facendo clic su OK per salvare le modifiche, le informazioni di data e ora visualizzate nella proprietà utilizzeranno il formato AAAA-MM-GGTHH:MM:SS.

Soluzione alternativa: Se si dispone di un Runbook contenente proprietà di attività configurate con un formato di data e ora meno recente, ovvero con MM/GG/AAAA HH:MM:SS AM, Orchestrator utilizzerà il formato precedente. Il Runbook viene interpretato correttamente da Orchestrator quando verrà eseguita l'attività. Se si cambia il formato di data e ora predefinito di una proprietà, il formato di data e ora passerà al nuovo formato.

Descrizione: Nel flusso di lavoro del Runbook, utilizzare Ora UTC di fine attività anziché Ora di fine attività per filtrare gli eventi.Ora UTC fine attività è l'ora uniforme dell'intera distribuzione di Orchestrator.Ora di fine attività indica l'ora locale del server di gestione.

Il formato standard di data e ora utilizzato da Orchestrator è a 24 ore e visualizzato come aaaa-MM-ggTHH:mm:ss. Questo formato di data e ora è conforme con ISO 8601.

Soluzione temporanea: Nessuna.

Descrizione: Se si tenta di registrare un Integration Pack per Opalis 6.3, si otterrà un errore imprevisto, poiché gli Integration Pack di questo tipo non sono supportati in System Center 2012 - Orchestrator. Provando a registrare un integration pack valido per System Center 2012 - Orchestrator, verrà visualizzato lo stesso errore.

Soluzione temporanea: Chiudere e riavviare Gestione distribuzione prima di registrare un Integration Pack valido di System Center 2012 - Orchestrator.

Descrizione: Se si importa un Runbook che utilizza l'attività di un Integration Pack non registrato e distribuito, le attività di tale Integration Pack verranno contrassegnate con un punto interrogativo (?). Anche dopo l'installazione e la registrazione dell'integration pack, è possibile che le attività non funzionino correttamente.

Soluzione alternativa: Importare di nuovo il Runbook dopo la distribuzione e la registrazione dell'integration pack.

Descrizione: Le versioni finali candidate degli Integration Pack per System Center 2012 utilizzano un formato diverso per i valori di data/ora pubblicati rispetto a quello utilizzato dalla versione degli Integration Pack per System Center 2012. In genere, non si verifica questa differenza, in quanto il problema si verifica solo se si sottoscrive una proprietà del valore data/ora di una versione finale candidata di un’attività Integration Pack di System Center.

Soluzione temporanea: In caso di problemi con le proprietà della data e dell'ora pubblicate con i pacchetti di integrazione di System Center 2012, utilizzare l'attività di Formato data/ora per tradurli fra i due formati. L'attività di Formato data/ora dispone di un riquadro Dettagli, dotato di una sezione Input e Output in cui è possibile specificare un formato per la data. È possibile immettere un formato di input e output in base alle esigenze della traduzione.

I formati sono i seguenti:

  • Integration Pack di System Center 2012 Orchestrator per System Center 2012 Components RC: aaaa-MM-ggThh:mm:ss

  • Pacchetti di integrazione di System Center 2012 per le versioni precedenti a System Center 2012 Products RC: M/g/aaaa h:m:s tt

Descrizione: I filtri ManagementGroup e ManagementGroupId nelle attività Get Alert [Orch12_IP_SCOM12] e Monitor Alert [Orch12_IP_SCOM12] non funzionano.

Soluzione temporanea: Nessuna.

Mostra:
© 2016 Microsoft