Guida introduttiva a Hyper-V per la creazione di un ambiente di testing di business intelligence

SharePoint 2010
 

Si applica a: SharePoint Server 2010

Ultima modifica dell'argomento: 2015-03-09

ImportanteImportant
Questo articolo fa parte della serie Configurare un'infrastruttura di business intelligence - Esercitazioni pratiche. Questo è il primo articolo della serie che illustra come configurare un ambiente di testing di base per le esercitazioni. Gli articoli di questa serie devono essere letti in sequenza, iniziando da questo articolo, poiché le procedure illustrate in ogni articolo si basano su quelle descritte nell'articolo precedente.

Hyper-V è la soluzione Microsoft per la virtualizzazione. È integrata nella maggior parte delle versioni di Windows Server 2008 e Windows Server 2008 R2 e costituisce una piattaforma ideale per distribuire un ambiente di testing di Microsoft SharePoint Server 2010 completo per business intelligence, senza che sia necessario acquistare più multiple server.

Questo articolo illustra i passaggi da seguire per abilitare Hyper-V e creare macchine virtuali. Se si ha già familiarità con Hyper-V, è possibile passare all'articolo successivo, Configurare un controller di dominio per un ambiente di testing di Business intelligence.

Il primo passaggio consiste nell'abilitare Hyper-V. Hyper-V è un ruolo server in Windows Server 2008 o Windows Server 2008 R2. Per attivarlo, accedere al computer come amministratore ed eseguire la procedura seguente.

Per attivare Hyper-V
  1. Fare clic sul pulsante Start, scegliere Strumenti di amministrazione e quindi Server Manager.

  2. Nel riquadro a sinistra fare clic su Ruoli.

  3. Nel riquadro a destra fare clic su Aggiungi ruoli.

  4. Se viene visualizzata la pagina Prima di iniziare, fare clic su Avanti.

  5. Nella pagina Selezione ruoli server selezionare la casella di controllo Hyper-V e quindi fare clic su OK.

  6. Nella pagina Hyper-V fare clic su Avanti.

  7. Nella pagina Crea reti virtuali lasciare deselezionate le caselle di controllo relative alla scheda di rete e quindi fare clic su Avanti.

  8. Nella pagina Conferma selezioni per l'installazione fare clic su Installa.

  9. Nella pagina Risultati installazione fare clic su Chiudi.

  10. Riavviare il server.

Dopo aver attivato Hyper-V, è necessario creare una rete virtuale in Hyper-V per consentire la comunicazione tra le macchine virtuali. Sono necessarie due reti virtuali:

  • Una rete virtuale interna che consenta alle macchine virtuali di comunicare fra loro

  • Una rete virtuale esterna che consente alle macchine virtuali di comunicare con la rete aziendale e Internet. Questa rete è necessaria in modo particolare durante l'installazione di Microsoft SharePoint Server 2010 per il download dei prerequisiti.

Per configurare una rete interna, eseguire la procedura seguente.

Per configurare una rete virtuale interna
  1. Fare clic sul pulsante Start, scegliere Strumenti di amministrazione e quindi Hyper-V.

  2. Nel riquadro a sinistra fare clic sul nodo del computer locale.

  3. Nel riquadro a destra fare clic su Gestione reti virtuali.

  4. Fare clic su Interna e quindi su Aggiungi.

  5. Nella casella di testo Nome digitare Rete interna.

  6. Verificare che l'opzione Solo interna sia selezionata e quindi fare clic su OK.

Dopo aver creato la rete interna creare una rete esterna utilizzando la procedura seguente.

Per configurare una rete virtuale esterna
  1. Fare clic sul pulsante Start, scegliere Strumenti di amministrazione e quindi Hyper-V.

  2. Nel riquadro a sinistra fare clic sul nodo del computer locale.

  3. Nel riquadro a destra fare clic su Gestione reti virtuali.

  4. Fare clic su Esterna e quindi su Aggiungi.

  5. Nella casella di testo Nome digitare Rete esterna.

  6. Selezionare l'opzione Esterna e selezionare una scheda di rete dall'elenco a discesa.

  7. Selezionare la casella di controllo Consenti condivisione della scheda di rete da parte del sistema operativo di gestione.

  8. Fare clic su OK.

  9. Nella finestra di dialogo Applica modifiche rete fare clic su .

Dopo aver completato la configurazione di rete, è possibile iniziare ad aggiungere macchine virtuali a Hyper-V. Per completare tutti i passaggi illustrati in questa serie di articoli, sono necessarie le macchine virtuali seguenti:

 

Macchina virtuale Sistema operativo Descrizione RAM

Contoso-DC

Windows Server 2008 R2

Controller di dominio

512 MB

Contoso-SQL

Windows Server 2008 R2

Microsoft SQL Server 2008 R2

2.048 MB

Contoso-AppSrv

Windows Server 2008 R2

SharePoint Server 2010

2.048 MB

Contoso-Client

Windows 7

Windows 7

1.536 MB

NotaNote
Per eseguire i passaggi delle esercitazioni relative a Excel Services, è necessario installare Microsoft Excel 2010 nella macchina virtuale Contoso-Client. Per eseguire i passaggi delle esercitazioni relative a Visio Services, è necessario installare Microsoft Visio Professional 2010 o Microsoft Visio Premium 2010 nella macchina virtuale Contoso-Client.

Eseguire la procedura seguente per ogni macchina virtuale che si desidera creare.

Per creare una macchina virtuale
  1. Fare clic sul pulsante Start, scegliere Strumenti di amministrazione e quindi Hyper-V.

  2. Nel riquadro a sinistra fare clic sul nodo del computer locale.

  3. Nel riquadro a destra fare clic su Nuovo e quindi su Macchina virtuale.

  4. Nella pagina Prima di iniziare fare clic su Avanti.

  5. Nella casella di testo Nome immettere il nome per la macchina virtuale indicata nella tabella precedente e quindi fare clic su Avanti.

    ImportanteImportant
    La casella di testo Nome consente di specificare un nome per la macchina virtuale in Hyper-V, non di configurare il nome computer per la macchina virtuale stessa. Dopo l'installazione del sistema operativo nella macchina virtuale, è necessario configurare il nome computer in modo che corrisponda al nome indicato nella tabella precedente.
  6. Nella pagina Assegnazione memoria digitare il valore appropriato indicato nella tabella precedente.

    NotaNote
    Nella tabella di memoria si presuppone che si utilizzi un computer host con 8 GB di RAM. Se si dispone di RAM aggiuntiva, è consigliabile incrementare la RAM allocata alle macchine virtuali, in particolare alle macchine virtuali Contoso-AppSrv e Contoso-SQL.
  7. Nella pagina Configurazione rete selezionare Rete esterna dall'elenco a discesa e quindi fare clic su Avanti.

  8. Nella pagina Connessione disco rigido virtuale lasciare i valori predefiniti e quindi fare clic su Avanti.

  9. Nella pagina Opzioni di installazione lasciare selezionata l'opzione Installa un sistema operativo successivamente e quindi fare clic su Avanti.

  10. Fare clic su Fine.

Dopo la creazione di una macchina virtuale con disco rigido vuoto, è possibile passare all'installazione di un sistema operativo. SharePoint Server 2010 necessita di Windows Server 2008 o Windows Server 2008 R2. È consigliabile utilizzare Windows Server 2008 o Windows Server 2008 R2 per ogni macchina virtuale server creata. Per installare un sistema operativo in una macchina virtuale, eseguire la procedura seguente.

Per caricare un sistema operativo in una macchina virtuale
  1. Nella console di gestione di Hyper-V fare clic con il pulsante destro del mouse sulla macchina virtuale in cui si desidera caricare un sistema operativo e quindi scegliere Impostazioni.

  2. Nel riquadro a sinistra fare clic su Unità DVD.

  3. Nel riquadro a destra selezionare l'opzione File immagine.

  4. Fare clic su Sfoglia e individuare il file ISO contenente il sistema operativo.

  5. Fare clic su OK.

  6. Nella console di gestione di Hyper-V fare doppio clic sulla macchina virtuale in cui si desidera caricare il sistema operativo.

  7. Nella finestra Virtual Machine Connection fare clic sull'icona di avvio sulla barra degli strumenti.

  8. Installare il sistema operativo.

Dopo aver creato tutte le macchine virtuali necessarie e aver installato i sistemi operativi in ognuna di esse, il passaggio successivo prevede di impostare un controller di dominio. Vedere l'articolo seguente, Configurare un controller di dominio per un ambiente di testing di Business intelligence.

Mostra: