Per visualizzare l'articolo in inglese, selezionare la casella di controllo Inglese. È possibile anche visualizzare il testo inglese in una finestra popup posizionando il puntatore del mouse sopra il testo.
Traduzione
Inglese

Distribuire Hyper-V tramite SMB

 

Si applica a: Windows Server 2012 R2, Windows Server 2012

Le condivisioni file di SMB 3.0 possono essere usate come spazio di archiviazione per Hyper-V in R2 per Windows Server 2012 e in Windows Server 2012. Grazie a questa funzionalità, Hyper-V è in grado di archiviare i file di una macchina virtuale, inclusi i file di configurazione, i file del disco rigido virtuale (VHD) e gli snapshot, nelle condivisioni file SMB. I principali vantaggi correlati all'archiviazione dei dati delle applicazioni per Hyper-V in condivisioni file SMB sono elencati di seguito:

  • Semplicità nel provisioning e nella gestione. È possibile gestire condivisioni file anziché infrastruttura di archiviazione e numeri di unità logica (LUN).

  • Maggiore flessibilità. È possibile eseguire dinamicamente la migrazione di macchine virtuali o database nel data center.

  • Possibilità di sfruttare l'investimento esistente in una rete convergente. È possibile usare la rete convergente esistente senza disporre di hardware specializzato per reti di archiviazione.

  • Riduzione delle spese di investimento. Le spese, ovvero i costi di acquisizione, risultano ridotte.

  • Riduzione delle spese operative. È possibile ridurre i costi operativi perché non sono richieste competenze specialistiche nel settore dell'archiviazione.

System_CAPS_noteNota

Alcune funzionalità di Hyper-V incluse in R2 per Windows Server 2012 e Windows Server 2012 si basano ora sulle condivisioni file SMB, ad esempio alcuni tipi di migrazione in tempo reale.

In questa guida

System_CAPS_noteNota

Questo argomento include cmdlet di esempio di Windows PowerShell che è possibile usare per automatizzare alcune delle procedure descritte. Per altre informazioni, vedere Utilizzo di cmdlet.

I requisiti per l'utilizzo di Hyper-V con SMB sono i seguenti:

  • Uno o più computer che eseguono R2 per Windows Server 2012 o Windows Server 2012 con il ruolo Hyper-V installato. È anche possibile utilizzare file server non Microsoft che implementano il protocollo SMB 3.0.

  • Uno o più computer che eseguono R2 per Windows Server 2012 o Windows Server 2012 con il ruolo Servizi file e archiviazione installato.

  • Un'infrastruttura Active Directory comune. Non è necessario che i server che eseguono Servizi di dominio Active Directory eseguano R2 per Windows Server 2012 o Windows Server 2012.

Le tre configurazioni di file server più comuni per Hyper-V tramite SMB sono un file server a nodo singolo, un file server a due nodi e un file server a più nodi, come illustrato nella figura seguente.

Configurazioni comuni per Hyper-V su SMB2

Figura 1   Configurazioni comuni per Hyper-V tramite SMB2

Le due configurazioni di Hyper-V supportate per Hyper-V tramite SMB sono:

  • Server Hyper-V indipendenti (soluzione non a disponibilità elevata)

  • Server Hyper-V configurati in un cluster di failover

System_CAPS_noteNota

Nell'host Hyper-V deve essere installato R2 per Windows Server 2012 o Windows Server 2012.

Considerazioni per l'utilizzo di Hyper-V con SMB

  • Poiché è richiesta un'infrastruttura Active Directory, è possibile concedere le autorizzazioni all'account del computer degli host Hyper-V.

  • Nel file server deve essere installato R2 per Windows Server 2012 o Windows Server 2012, pertanto è disponibile il nuovo protocollo SMB 3.0. È anche possibile utilizzare file server non Microsoft che implementano il protocollo SMB 3.0. Hyper-V non blocca le versioni precedenti di SMB, tuttavia Best Practice Analyzer Hyper-V visualizza un avviso quando viene rilevata una versione precedente di SMB.

  • Le configurazioni di loopback, in cui il computer che esegue Hyper-V viene utilizzato come file server per lo spazio di archiviazione delle macchine virtuali, non sono supportate.

  • È necessario disporre di cluster di failover distinti per Hyper-V e per il file server.

Per distribuire Hyper-V tramite SMB, utilizzare una delle procedure seguenti per la configurazione di file server in uso. In tutti i server della configurazione di file server in uso deve essere installato R2 per Windows Server 2012 o Windows Server 2012.

Per configurare un file server autonomo

  1. Accedere al server come membro del gruppo Administrators locale.

  2. Server Manager verrà avviato automaticamente. In caso contrario, fare clic sul pulsante Start, digitare servermanager.exe e quindi fare clic su Server Manager.

  3. Nella sezione AVVIO RAPIDO fare clic su Aggiungi ruoli e funzionalità.

  4. Nella pagina Selezione tipo di installazione selezionare Installazione basata su ruoli o basata su funzionalità e quindi fare clic su Avanti.

  5. Nella pagina Selezione server di destinazione selezionare il server appropriato e quindi fare clic su Avanti. Per impostazione predefinita è selezionato il server locale.

  6. Nella pagina Selezione ruoli server fare clic su Servizi file e archiviazione e quindi su Avanti.

  7. Nella pagina Conferma selezioni per l'installazione fare clic su Installa.

Logo PowerShell Comandi equivalenti di Windows PowerShell

Il cmdlet o i cmdlet di Windows PowerShell seguenti eseguono la stessa funzione della procedura precedente. Immettere ogni cmdlet in una singola riga, anche se qui può sembrare che siano divisi su più righe a causa di vincoli di formattazione.

per aggiungere il ruolo Servizi file e archiviazione, digitare:

Install-WindowsFeature File-Services, FS-FileServer

Se si utilizza SMB multicanale, assicurarsi che siano disponibili due schede di rete di tipo e velocità identiche. Per visualizzare l'elenco delle schede di rete, digitare:

Get-NetAdapter
Get-SmbServerNetworkInterface

Per configurare un file server del cluster

  1. Dopo aver installato R2 per Windows Server 2012 o Windows Server 2012 nei due server, aggiungere il ruolo Servizi file e archiviazione e la funzionalità Clustering di failover in ogni server digitando:

    Install-WindowsFeature File-Services, FS-FileServer, Failover-Clustering
    Install-WindowsFeature RSAT-Clustering -IncludeAllSubFeature
    
  2. Se si utilizza SMB multicanale, assicurarsi che siano disponibili due schede di rete di tipo e velocità identiche e che siano configurate in subnet diverse. Per visualizzare l'elenco delle schede di rete, digitare:

    Get-NetAdapter
    Get-SmbServerNetworkInterface
    
  3. Per creare un cluster di failover utilizzando i due server, digitare:

    New-Cluster –Name ClusterName -Node FileServer1, FileServer2
    
  4. Per creare un cluster di file server per ospitare condivisioni file SMB continuamente disponibili, digitare quanto segue, in cui FST è il nome del cluster di file server e Cluster Disk 1 è lo spazio di archiviazione:

    Add-ClusterFileServerRole -Name FST -Storage “Cluster Disk 1” –StaticAddress 192.168.101.22/24, 192.168.102.22/24
    

    Nell'esempio precedente si presuppone che per il traffico di rete SMB vengano utilizzate due reti con gli indirizzi 192.168.101.22/24 e 192.168.102.22/24. È consigliabile utilizzare due reti per garantire la tolleranza di errore della rete.

Per configurare un cluster di failover con un file server di scalabilità orizzontale

  1. Eseguire i passaggi da 1 a 3 della procedura precedente, Per configurare un file server del cluster.

  2. Per creare un file server di scalabilità orizzontale nel cluster di failover per ospitare condivisioni file SMB continuamente disponibili, digitare quanto segue, in cui FSO è il nome del cluster di file server di scalabilità orizzontale e Cluster Disk 2 è il nome dello spazio di archiviazione:

    Add-ClusterSharedVolume “Cluster Disk 2”
    Add-ClusterScaleOutFileServerRole -Name FSO
    

Per continuare a distribuire Hyper-V tramite SMB, installare il ruolo Hyper-V in un server distinto.

Per installare il ruolo Hyper-V

  1. Per installare il ruolo Hyper-V in un server distinto, eseguire i passaggi da 1 a 5 della procedura Per configurare un file server autonomo.

  2. Nella pagina Selezione ruoli server fare clic su Hyper-V e quindi su Avanti.

  3. Nella pagina Conferma selezioni per l'installazione fare clic su Installa.

Logo PowerShell Comandi equivalenti di Windows PowerShell

Il cmdlet o i cmdlet di Windows PowerShell seguenti eseguono la stessa funzione della procedura precedente. Immettere ogni cmdlet in una singola riga, anche se qui può sembrare che siano divisi su più righe a causa di vincoli di formattazione.

Per installare il ruolo Hyper-V e i cmdlet e gli strumenti di Windows PowerShell per Hyper-V, digitare:

Install-WindowsFeature Hyper-V, Hyper-V-PowerShell, Hyper-V-Tools

Se si utilizza SMB multicanale, assicurarsi che siano disponibili due schede di rete di tipo e velocità identiche e che non siano connesse al commutatore virtuale. Per visualizzare l'elenco delle schede di rete, digitare:

Get-NetAdapter
Get-SmbClientNetworkInterface

Per accedere alla condivisione file SMB, la cartella utilizzata da Hyper-V per archiviare i dati delle macchine virtuali deve disporre di autorizzazioni specifiche. È necessario verificare che gli account dei computer Hyper-V, l'account SYSTEM, l'account del computer cluster per tutti i cluster Hyper-V e tutti gli amministratori Hyper-V dispongano di autorizzazioni di tipo Controllo completo.

Per creare una condivisione file SMB tramite Server Manager

  1. Accedere al server come membro del gruppo Administrators locale.

  2. Server Manager verrà avviato automaticamente. In caso contrario, fare clic sul pulsante Start, digitare servermanager.exe e quindi fare clic su Server Manager.

  3. Sulla sinistra fare clic su Servizi file e archiviazione.

  4. Fare clic su Attività e quindi su Nuova condivisione per aprire la Creazione guidata nuova condivisione.

  5. Nella pagina Selezionare il profilo selezionare Condivisione SMB - applicazioni e fare clic su Avanti.

  6. Nella pagina Percorso condivisione selezionare un server e un volume e fare clic su Avanti.

  7. Nella pagina Nome condivisione specificare un nome per la nuova condivisione e fare clic su Avanti.

  8. Nella pagina Autorizzazioni fare clic su Personalizza autorizzazioni.

  9. Fare clic su Aggiungi, su Seleziona un'entità e quindi su Tipi di oggetto.

  10. In Tipi di oggetto fare clic per selezionare Computer e quindi fare clic su OK.

  11. Immettere il nome del computer e fare clic su OK.

  12. In Voce autorizzazione selezionare Controllo completo e fare clic su OK.

  13. Ripetere i tre passaggi precedenti per il secondo server Hyper-V. Al termine, fare clic su OK.

  14. Nella pagina Autorizzazioni fare clic su Avanti.

  15. Fare clic su Crea per creare la condivisione file SMB.

Logo PowerShell Comandi equivalenti di Windows PowerShell

Il cmdlet o i cmdlet di Windows PowerShell seguenti eseguono la stessa funzione della procedura precedente. Immettere ogni cmdlet in una singola riga, anche se qui può sembrare che siano divisi su più righe a causa di vincoli di formattazione.

Per un file server autonomo o di cluster, digitare quanto segue per configurare una condivisione file SMB, in cui HV1 e HV2 sono i server che eseguono Hyper-V, HVC è l'account del cluster Hyper-V e HVadmin è l'account dell'amministratore di Hyper-V:

# Create folder
MD X:\VMS
# Create file share
New-SmbShare -Name VMS1 -Path X:\VMS -FullAccess Domain\HVAdmin, Domain\HV1$, Domain\HV2$, Domain\HVC$
# Set NTFS permissions from the file share permissions
Set-SmbPathAcl –Name VMS1

Per un cluster di file server di scalabilità orizzontale, digitare quanto segue per configurare una condivisione file SMB, in cui HV1 e HV2 sono i server che eseguono Hyper-V e HVadmin è l'account dell'amministratore di Hyper-V:

# Create folder
MD X:\VMS
# Create file share
New-SmbShare -Name VMS1 -Path X:\VMS -FullAccess Domain\HVAdmin, Domain\HV1$, Domain\HV2$, Domain\HVC$
apply permissions
# Set NTFS permissions from the file share permissions
Set-SmbPathAcl –Name VMS1

Per creare un disco rigido virtuale (VHD) e una macchina virtuale in una condivisione file SMB, utilizzare la console di gestione di Hyper-V o i cmdlet di Windows PowerShell per Hyper-V. È anche necessario specificare un percorso UNC (Universal Naming Convention), ad esempio \\nomeserver\nomecondivisione.

Per creare una macchina virtuale

  1. Aprire la console di gestione di Hyper-V. Scegliere Console di gestione di Hyper-V dal menu Strumenti di Server Manager.

  2. Nel riquadro di spostamento della console di gestione di Hyper-V selezionare il computer che esegue Hyper-V.

  3. Nel riquadro Azioni fare clic su Nuovo e quindi su Macchina virtuale.

  4. Verrà visualizzata la Creazione guidata macchina virtuale. Fare clic su Avanti.

  5. Nella pagina Impostazione nome e percorso digitare un nome e un percorso appropriati utilizzando un percorso UNC. Per configurare Hyper-V tramite SMB, è necessario utilizzare un percorso UNC.

  6. Nella pagina Assegnazione memoria specificare una quantità di memoria sufficiente per l'avvio del sistema operativo guest.

  7. Nella pagina Configurazione rete connettere la macchina virtuale al commutatore creato durante l'installazione di Hyper-V.

  8. Nelle pagine Connessione disco rigido virtuale e Opzioni di installazione scegliere Crea un disco rigido virtuale. Fare clic su Avanti e quindi sull'opzione corrispondente al tipo di supporto che verrà utilizzato. Ad esempio, per utilizzare un file iso, fare clic su Installa un sistema operativo da un CD/DVD-ROM di avvio e quindi specificare il percorso del file.

  9. Nella pagina Riepilogo verificare le opzioni selezionate e quindi fare clic su Fine.

Logo PowerShell Comandi equivalenti di Windows PowerShell

Il cmdlet o i cmdlet di Windows PowerShell seguenti eseguono la stessa funzione della procedura precedente. Immettere ogni cmdlet in una singola riga, anche se qui può sembrare che siano divisi su più righe a causa di vincoli di formattazione.

Per un file server denominato FS1 e una condivisione file denominata VMS, digitare quanto segue per creare una macchina virtuale denominata VM1:

New-VHD -Path \\FS1\VMS\VM1.VHDX -VHDType Dynamic -SizeBytes 127GB
New-VM -Name VM1 -Path \\FS1\VMS -Memory 1GB -VHDPath \\FS1\VMS\VM1.VHDX

È possibile eseguire la migrazione dello spazio di archiviazione delle macchine virtuali da uno spazio di archiviazione collegato direttamente a una condivisione file SMB e da una condivisione file SMB a un'altra.

Per eseguire la migrazione dello spazio di archiviazione delle macchine virtuali dallo spazio di archiviazione locale a una condivisione file SMB

  1. Per confermare la presenza di una macchina virtuale che utilizza lo spazio di archiviazione locale, digitare:

    Get-VM VM1 | FT Name, Path, State
    Get-VMHardDiskDrive VM1 | FT VMName, Path
    

    Per eseguire la migrazione dello spazio di archiviazione delle macchine virtuali da una condivisione file SMB a un'altra, specificare la condivisione in questo passaggio.

  2. Avviare un processo prolungato, ad esempio l'esecuzione di un carico di lavoro per la copia di file, all'interno del sistema operativo guest.

  3. Per eseguire la migrazione dello spazio di archiviazione delle macchine virtuali in una condivisione file SMB, digitare:

    Move-VMStorage –VMName VM1 –DestinationStoragePath \\FST\VMS
    
  4. Per confermare che una macchina virtuale utilizza una condivisione file SMB e che il carico di lavoro non ha subito interruzioni, digitare:

    Get-VM VM1 | FT Name, Path, State
    Get-VMHardDiskDrive VM1 | FT VMName, Path
    

È possibile spostare in modo trasparente macchine virtuali in esecuzione da un nodo del cluster a un altro nodo nello stesso cluster, senza perdita della connessione di rete o senza percezione di tempo di inattività.

Per avviare una migrazione in tempo reale di una macchina virtuale in un altro nodo cluster

  1. Per confermare che una macchina virtuale è in esecuzione in un nodo cluster e utilizza una condivisione file SMB, digitare:

    Get-VM VM1 | FT Name, Path, State
    Get-VMHardDiskDrive VM1 | FT VMName, Path
    Get-ClusterGroup VM1 | FT Name, OwnerNode, State
    
  2. Avviare un processo prolungato, ad esempio l'esecuzione di un carico di lavoro per la copia di file, all'interno del sistema operativo guest.

  3. Per eseguire una migrazione in tempo reale di una macchina virtuale in un altro nodo cluster, digitare:

    Move-ClusterVirtualMachineRole -Name VM1 -Node HV2 –VmMigrationType Live
    
  4. Per confermare che la macchina virtuale è stata spostata in un altro nodo cluster e che il carico di lavoro non ha subito interruzioni, digitare:

    Get-ClusterGroup VM1 | FT Name, OwnerNode, State
    

Per spostare macchine virtuali in esecuzione da un nodo cluster a un altro nodo dello stesso cluster ed eseguire la migrazione dello spazio di archiviazione delle macchine virtuali, utilizzare una delle procedure seguenti:

Per spostare una macchina virtuale in un altro host Hyper-V

  1. Per confermare che una macchina virtuale è in esecuzione nell'host Hyper-V, digitare:

    Get-VM VM1 | FT Name, Path, State
    
  2. Avviare un processo prolungato, ad esempio l'esecuzione di un carico di lavoro per la copia di file, all'interno del sistema operativo guest.

  3. Per eseguire una migrazione in tempo reale di una macchina virtuale in un altro host Hyper-V, digitare:

    Move-VM –Name VM1 –DestinationHost HV2
    
  4. Per confermare che la macchina virtuale è stata spostata in un altro host Hyper-V e che il carico di lavoro non ha subito interruzioni, digitare:

    Get-VM VM1 | FT Name, Path, State
    
    

Per spostare una macchina virtuale con spazio di archiviazione collegato direttamente ed eseguire la migrazione dello spazio di archiviazione delle macchine virtuali in una condivisione file SMB

  1. Per confermare che una macchina virtuale con spazio di archiviazione locale è in esecuzione nell'host Hyper-V, digitare:

    Get-VM VM1 | FT Name, Path, State
    Get-VMHardDiskDrive VM1 | FT VMName, Path
    

    Per eseguire la migrazione dello spazio di archiviazione delle macchine virtuali da una condivisione file SMB a un'altra, specificare la condivisione in questo passaggio.

  2. Avviare un processo prolungato, ad esempio l'esecuzione di un carico di lavoro per la copia di file, all'interno del sistema operativo guest.

  3. Per spostare la macchina virtuale in un altro host Hyper-V e lo spazio di archiviazione in una condivisione file SMB, digitare:

    Move-VM –Name VM1 -DestinationHost HV2 –DestinationStoragePath \\FST\VMS
    
  4. Per confermare che la macchina virtuale è stata spostata in un altro host Hyper-V che utilizza la condivisione file SMB e che il carico di lavoro non ha subito interruzioni, digitare:

    Get-VM VM1 | FT Name, Path, State
    Get-VMHardDiskDrive VM1 | FT VMName, Path
    

In questa sezione vengono descritti alcuni problemi comuni che è possibile riscontrare durante l'utilizzo di Hyper-V tramite SMB.

Verificare la presenza di problemi relativi alle autorizzazioni e risolverli

È possibile riscontrare problemi con le autorizzazioni correlate all'accesso a una condivisione file SMB o alla cartella NTFS in cui è stata creata la condivisione. Per controllare le autorizzazioni per una condivisione file SMB, digitare quanto segue, in cui VMS1 è la condivisione e X:\VMS è la cartella NTFS:

Get-SmbShareAccess -Name VMS1 -Path X:\VMS 

Se si determina che per un account del computer specifico non sono disponibili le autorizzazioni, per risolvere il problema è possibile aggiungere l'account sia alla condivisione file che alla cartella. Per correggere le autorizzazioni, digitare quanto segue:

Grant-SmbShareAccess –Name VMS1 –AccountName Domain\HV3$ -AccessRight Full 
Set-SmbPathAcl –Name VMS1

Utilizzo della delega vincolata

Quando si usa la console di gestione di Hyper-V da un computer che esegue R2 per Windows Server 2012 o Windows Server 2012 per gestire macchine virtuali in un altro computer che esegue R2 per Windows Server 2012 o Windows Server 2012, potrebbe essere visualizzato un errore di accesso negato a una condivisione file SMB. Questo problema si verifica in genere perché per utilizzare le credenziali e accedere alla condivisione remota in un altro computer sono necessari i diritti di delega. Si tratta di una funzionalità di sicurezza che impedisce a un utente di accedere a un computer della rete per eseguire azioni su altri computer della rete. Per risolvere il problema, è possibile scegliere tra due opzioni:

Opzione 1: Utilizzare Desktop remoto. Utilizzare Desktop remoto per accedere al computer ed eseguire la console di gestione di Hyper-V direttamente in tale computer.

Opzione 2: Configurare la delega vincolata. È possibile modificare le proprietà dell'account del computer in Utenti e computer di Active Directory in modo da consentire la delega. Se abilitata, la delega vincolata consente di utilizzare una condivisione file remota SMB senza richiedere l'esecuzione di alcuna azione in qualsiasi computer. La delega vincolata informa Utenti e computer di Active Directory che tra due computer, in questo caso il server Hyper-V e il file server SMB, e per servizi specifici, in questo caso SMB, è consentito richiedere nuovamente l'accesso alle risorse.

Per configurare la delega vincolata, eseguire una delle procedure seguenti per ogni server che esegue Hyper-V.

System_CAPS_noteNota

Per eseguire questa procedura in R2 per Windows Server 2012 è possibile usare un nuovo set di cmdlet SMB di Windows PowerShell che semplifica la configurazione della delega vincolata.

Per configurare la delega vincolata

  1. In Utenti e computer di Active Directory fare clic per aprire Proprietà per l'account del computer e quindi fare clic per aprire la scheda Delega.

  2. Selezionare sia Computer attendibile per la delega solo ai servizi specificati che Usa solo Kerberos.

  3. Fare clic su Aggiungi e specificare il nome del file server SMB oppure il punto di accesso cluster per un file server di scalabilità orizzontale.

  4. Selezionare il servizio CIFS. Si noti che CIFS (Common Internet File System) è il nome precedente di SMB.

  5. Nella condivisione file SMB creata per le macchine virtuali aggiungere le autorizzazioni di tipo Controllo completo per gli amministratori di Hyper-V.

Logo PowerShell Comandi equivalenti di Windows PowerShell

Il cmdlet o i cmdlet di Windows PowerShell seguenti eseguono la stessa funzione della procedura precedente. Immettere ogni cmdlet in una singola riga, anche se qui può sembrare che siano divisi su più righe a causa di vincoli di formattazione.

Prima di eseguire questa procedura con i cmdlet SMB di Windows PowerShell, è necessario che sia disponibile il modulo Active Directory per Windows PowerShell. Per installare i cmdlet per Active Directory, digitare:

Install-WindowsFeature RSAT-AD-PowerShell

Per configurare la delega vincolata (dove FileServer1 e FileServer2 sono i server che eseguono Hyper-V e HV1 e HV2 sono i client SMB), digitare:

Enable-SmbDelegation –SmbServer FileServer1 –SmbClient HV1
Enable-SmbDelegation –SmbServer FileServer1 –SmbClient HV2
Enable-SmbDelegation –SmbServer FileServer2 –SmbClient HV1
Enable-SmbDelegation –SmbServer FileServer2 –SmbClient HV2
System_CAPS_noteNota

Questa procedura funziona solo con la delega vincolata basata su risorse disponibile a partire da Windows Server 2012, di conseguenza la foresta di Active Directory deve trovarsi nel livello funzionale di Windows Server 2012.

Mostra: