Esporta (0) Stampa
Espandi tutto

Installare o aggiornare lo Strumento di sincronizzazione della directory

Pubblicato: giugno 2012

Aggiornamento: febbraio 2015

Si applica a: Azure, Office 365, Windows Intune

noteNota
Questo argomento potrebbe non essere completamente applicabile agli utenti di Microsoft Azure in Cina. Per ulteriori informazioni sul servizio Azure in Cina, visitare il sito Web windowsazure.cn.

Lo Strumento di sincronizzazione di Microsoft Azure Active Directory è un'applicazione che fornisce la sincronizzazione unidirezionale dal servizio Active Directory locale di un'organizzazione a Microsoft Azure Active Directory (Microsoft Azure AD).
È necessario che questo strumento venga installato da un amministratore ed eseguito in un unico computer della rete locale dell'organizzazione.

Prima di poter installare lo Strumento di sincronizzazione della directory, è necessario acquisire familiarità con i requisiti e i prerequisiti del computer illustrati in Preparare la sincronizzazione della directory.

noteNota
  • È consigliabile limitare l'accesso al computer che esegue lo Strumento di sincronizzazione della directory come si limita l'accesso ai controller di dominio di Active Directory e ad altri componenti di rete sensibili.
    Solo gli utenti con autorizzazioni di amministratore globale nel servizio Active Directory locale devono poter accedere a questo computer.

  • Prima di poter avviare la sincronizzazione, è necessario completare la Configurazione guidata dello Strumento di sincronizzazione di Microsoft Azure Active Directory come descritto in Sincronizzare le directory personali.

  • Lo Strumento di sincronizzazione di Microsoft Azure Active Directory era noto in precedenza come strumento di sincronizzazione della directory dei Microsoft Online Services.

Prima di installare lo Strumento di sincronizzazione della directory, è necessario attivare la sincronizzazione della directory.

  1. Nel computer in cui si desidera installare la sincronizzazione della directory fare clic sul seguente collegamento per scaricare lo strumento:
    Strumento di sincronizzazione di Azure Active Directory - 64 bit

  2. Seguire le istruzioni della configurazione guidata.

  3. Nell'ultima pagina della configurazione guidata selezionare Avvia ora configurazione guidata, quindi fare clic su Fine per avviare la configurazione guidata dello Strumento di sincronizzazione di Azure Active Directory.

  4. Specificare le credenziali di amministratore dell'organizzazione e di Azure Active Directory come richiesto.

  5. Abilitare le funzionalità facoltative necessarie.

  6. Quando richiesto, fare clic sull'opzione disincronizzazione delle directory personali per avviare la sincronizzazione.

È possibile installare lo Strumento di sincronizzazione della directory anche utilizzando un computer SQL Server autonomo.
Per informazioni dettagliate su tale opzione di distribuzione avanzata, fare riferimento a questo articolo.

CautionAttenzione
Installando lo Strumento di sincronizzazione della directory, viene creato l'account AAD_xxxxxxxxxxxx nell'unità organizzativa Utenti standard del servizio directory Active Directory locale. Questo account viene utilizzato dallo Strumento di sincronizzazione della directory per leggere le informazioni relative al servizio Active Directory locale. Non spostare o rimuovere l'account. Se l'account viene spostato o rimosso, la sincronizzazione avrà esito negativo.

A partire dalla versione 6385.0012 (rilasciata nel 2013), è ora possibile aggiornare direttamente lo Strumento di sincronizzazione della directory senza dover prima disinstallare la versione corrente.
Se si dispone di una build dello strumento precedente a questa, sarà necessario disinstallarla e scaricare e installare una versione più recente.
A quel punto, sarà possibile in futuro aggiornare direttamente tale nuova installazione.

È possibile scaricare l'ultima versione dello Strumento di sincronizzazione della directory dal portale di amministrazione mediante il seguente collegamento: Strumento di sincronizzazione di Azure Active Directory - 64 bit.

Il processo di aggiornamento dello Strumento di sincronizzazione della directory richiede l'aggiornamento dello strumento e la riesecuzione della configurazione guidata.
È necessario eseguire entrambi questi passaggi affinché la nuova versione dello strumento funzioni correttamente.

noteNota
Le versioni dello Strumento di sincronizzazione della directory precedenti alla 6385.0012 non possono essere aggiornate.
Se si dispone di una versione dello strumento precedente alla 6385.0012, disinstallare la versione in uso e quindi installare l'ultima versione.

  1. Passare alla cartella contenente l'eseguibile scaricato dal portale di amministrazione.

  2. Eseguire l'eseguibile scaricato dal portale di amministrazione. L'installazione esistente verrà rilevata e si verrà guidati nel processo di aggiornamento.

  1. Passare alla cartella contenente l'eseguibile scaricato dal portale di amministrazione.

  2. Eseguire l'eseguibile con il comando DirSync.exe /fullSql.

  3. Aprire PowerShell, quindi digitare "Import-Module DirSync".

  4. Eseguire il cmdlet Install-OnlineCoexistenceTool per effettuare l'aggiornamento.

    ImportantImportante
    Durante l'esecuzione del cmdlet, è necessario specificare quanto segue:

    • Lo stesso nome di computer SQL Server e di istanza utilizzato in precedenza

    • L'opzione –Upgrade per indicare che si desidera aggiornare l'installazione esistente

  5. Al termine dell'aggiornamento dell'applicazione, avviare PowerShell e quindi digitare Import-Module DirSync.

  6. Eseguire il cmdlet Set-CoexistenceConfiguration per riconfigurare lo Strumento di sincronizzazione della directory con le credenziali appropriate da utilizzare.

Dopo aver installato lo Strumento di sincronizzazione della directory nel computer appropriato, si è pronti per eseguire le operazioni descritte in Sincronizzare le directory personali.
È possibile eseguire la configurazione guidata subito dopo l'installazione dello strumento facendo clic su Avvia ora configurazione guidata nella pagina Operazione completata dell'installazione guidata.

Vedere anche

Il documento è risultato utile?
(1500 caratteri rimanenti)
Grazie per i commenti inviati.
Mostra:
© 2015 Microsoft