Esporta (0) Stampa
Espandi tutto

Guida di orientamento per la distribuzione di Microsoft Azure Rights Management

Aggiornamento: febbraio 2015

Si applica a: Azure Rights Management, Office 365

Per preparare l'ambiente e implementare e gestire Microsoft Azure Rights Management (RMS) per l'organizzazione, eseguire la procedura seguente:

ImportantImportante
Prima di eseguire questi passaggi, leggere Requisiti per Azure Rights Management.

Se si è già ricevuto un invito a configurare l'organizzazione con un tenant di Azure o di Microsoft Office 365 ed è stata eseguita l'iscrizione, si è quasi pronti per iniziare. In base alla funzionalità che si desidera provare o valutare, Rights Management di Windows Azure richiede solo alcuni passaggi aggiuntivi per configurarlo e abilitarlo all'uso.

Prima di iniziare a usare Rights Management, effettuare la seguente preparazione:

  1. Preparare il tenant di Azure o di Office 365 creando nuovi gruppi come richiesto per l'amministrazione del servizio Rights Management. Per altre informazioni, vedere Preparazione per Azure Rights Management.

  2. Decidere se si desidera che Microsoft gestisca la chiave del tenant (impostazione predefinita) oppure generare e gestire personalmente la chiave del tenant. Questo servizio è noto come BYOK (Bring Your Own Key). Per altre informazioni, vedere Pianificazione e implementazione della chiave tenant di Microsoft Azure Rights Management.

  3. Installare il modulo di Windows PowerShell per Rights Management in almeno un computer dotato di accesso a Internet. È possibile eseguire questo passaggio subito o più avanti. Per altre informazioni, vedere Installazione di Windows PowerShell per Microsoft Azure Rights Management.

  4. Se attualmente si usano i servizi Rights Management locali, eseguire una migrazione per spostare le chiavi, i modelli e gli URL nel cloud. Per altre informazioni, vedere Migrazione da AD RMS ad Azure Rights Management.

  5. Attivare Rights Management in modo da poter iniziare a usare il servizio. Se è richiesta una distribuzione graduale, configurare i controlli di selezione utenti per limitare l'utilizzo a utenti specifici. Per altre informazioni, vedere Attivazione di Azure Rights Management.

Facoltativamente, considerare la possibilità di configurare quanto segue:

La configurazione delle applicazione può includere l'installazione dell'applicazione di condivisione Rights Management e l'abilitazione del supporto per le funzionalità IRM (Information Rights Management) in SharePoint Online o Exchange Online.

Per altre informazioni, vedere Configurazione di applicazioni per Microsoft Azure Rights Management.

Se si dispone di servizi locali da usare con Microsoft Azure Rights Management, installare e configurare il relativo connettore. Per altre informazioni, vedere Distribuzione del connettore di Azure Rights Management.

Dopo aver abilitato i computer client e le applicazioni per Rights Management, è possibile pubblicare e utilizzare il contenuto protetto e registrare le modalità di utilizzo di Rights Management da parte della società. Per altre informazioni, vedere Uso di Rights Management di Windows Azure.

Quando si inizia a usare Rights Management, è possibile avvalersi del modulo Rights Management per Windows PowerShell per eseguire tramite script o automatizzare le modifiche di carattere amministrativo. Per altre informazioni, vedere Amministrazione di Microsoft Azure Rights Management mediante Windows PowerShell.

Vedere anche

Il documento è risultato utile?
(1500 caratteri rimanenti)
Grazie per i commenti inviati.

Aggiunte alla community

AGGIUNGI
Mostra:
© 2015 Microsoft