Rapporto di confronto qualità multimediale

Lync Server 2010
 

Ultima modifica dell'argomento: 2013-01-22

Il Rapporto di confronto qualità multimediale consente di confrontare i valori relativi alla qualità della chiamata per diversi tipi di chiamate audio, ad esempio chiamate effettuate tramite reti wireless rispetto a chiamate effettuate tramite una connessione cablata.

Il Rapporto di confronto qualità multimediale è disponibile nella home page Relazioni monitoraggio.

I filtri consentono di ottenere un set di dati più specifico o di visualizzare in modo diverso i dati restituiti. Nella tabella seguente sono elencati i filtri applicabili al Rapporto di confronto qualità multimediale.

Filtri applicabili al Rapporto di confronto qualità multimediale

Nome Descrizione

Da

Data/ora di inizio per l'intervallo di tempo. Per visualizzare i dati in base all'ora, inserire sia la data che l'ora di inizio come segue:

07/07/12 13.00

Se non si immette una data/ora di inizio, il rapporto inizia automaticamente alle 00.00 del giorno specificato. Per visualizzare i dati in base al giorno, immettere solo la data:

07/07/12

Per visualizzare i dati per settimana o mese, immettere una data inclusa nella settimana o nel mese che si desidera visualizzare (non è necessario immettere il primo giorno della settimana o del mese):

03/07/12

Le settimane vanno sempre dal lunedì alla domenica.

A

Data/ora di fine per l'intervallo di tempo. Per visualizzare i dati in base all'ora, inserire sia la data che l'ora di fine come segue:

07/07/12 13.00

Se non si immette una data/ora di fine, il rapporto termina automaticamente alle 00.00 del giorno specificato. Per visualizzare i dati per giorno, immettere solo la data:

07/07/12

Per visualizzare i dati per settimana o mese, immettere una data inclusa nella settimana o nel mese che si desidera visualizzare (non è necessario immettere il primo giorno della settimana o del mese):

03/07/12

Le settimane vanno sempre dal lunedì alla domenica.

Chiamate

Tipi di chiamata da utilizzare come elemento principale del confronto. I valori consentiti sono:

  • [Tutto]

  • Esterna

  • Interna

  • VPN

  • Non VPN

  • Cablata

  • Wireless

  • Esterna e cablata

  • Esterna e wireless

  • Esterna e VPN

  • Esterna e non VPN

  • Interna e cablata

  • Interna e wireless

Confronto con le chiamate

Tipo di chiamata da utilizzare come elemento secondario del confronto. I valori consentiti sono:

  • [Tutto]

  • Esterna

  • Interna

  • VPN

  • Non VPN

  • Cablata

  • Wireless

  • Esterna e cablata

  • Esterna e wireless

  • Esterna e VPN

  • Esterna e non VPN

  • Interna e cablata

  • Interna e wireless

Intervallo

Intervallo di tempo. Selezionare una delle opzioni seguenti:

  • Orario (è possibile visualizzare un massimo di 25 ore)

  • Giornaliero (è possibile visualizzare un massimo di 31 giorni)

  • Settimanale (è possibile visualizzare un massimo di 12 settimane)

Se per le date di inizio e di fine si immette un numero di valori superiore al massimo consentito per l'intervallo selezionato, verrà visualizzato solo il numero massimo di valori (a partire dalla data di inizio). Se ad esempio si seleziona l'intervallo Giornaliero con la data di inizio 07.07.12 e la data di fine 28.02.12, verranno visualizzati i dati relativi ai giorni da 07.08.12 alle 00.00 a 07.09.12 alle 00.00, ovvero per un totale di 31 giorni.

Nella tabella seguente sono elencate le informazioni disponibili nel Rapporto di confronto qualità multimediale.

Metriche del Rapporto di confronto qualità multimediale

Nome Elemento utilizzabile per eseguire l'ordinamento? Descrizione

Volume chiamata

No

Numero totale di chiamate.

Degradazione (MOS)

No

Quantità media di degradazione MOS (Mean Option Score) rilevata durante una chiamata. I valori relativi alla degradazione possono essere compresi tra un minimo di 0,0 e un massimo di 5,0. Un valore pari o inferiore a 0,5 rappresenta una degradazione accettabile. Tradizionalmente, i valori MOS venivano calcolati richiedendo agli utenti di valutare la qualità della chiamata in base a una scala da 1 a 5. Lync Server utilizza un insieme di algoritmi per prevedere la valutazione che un utente avrebbe assegnato a una chiamata.

Valori di degradazione elevati possono essere causati da congestione, mancanza di larghezza di banda, interferenze o congestione della rete wireless o da un endpoint o un server di contenuti multimediali sovraccarico. Una degradazione elevata genera audio distorto o perdita di audio.

Percentuale chiamate di livello insufficiente

No

Numero totale di chiamate classificate come di livello insufficiente. Una chiamata di livello insufficiente è una chiamata in cui almeno una delle metriche misurate supera il valore consentito (ad esempio una chiamata che presenta eccessiva instabilità).

Roundtrip (ms)

No

Tempo medio di roundtrip (in millisecondi) richiesto per il viaggio di andata e ritorno di un pacchetto RTP (Real-Time Transport Protocol) verso e da un altro endpoint. I roundtrip che non superano i 200 millisecondi vengono considerati accettabili.

Valori alti di tempo di roundtrip possono essere dovuti a routing delle chiamate internazionali, errata configurazione del routing o sovraccarico del server dei contenuti multimediali con conseguenti difficoltà nelle conversazioni audio bidirezionali in tempo reale.

Perdita di pacchetti

No

Frequenza media di perdita di pacchetti RTP (Real-Time Transport Protocol). La perdita di pacchetti si verifica quando i pacchetti RTP, ovvero un protocollo utilizzato per la trasmissione audio e video su Internet, non riescono a raggiungere la destinazione. Frequenze di perdita elevate sono in genere causate da congestione, mancanza di larghezza di banda, interferenze o congestione della rete wireless o da un server di contenuti multimediali sovraccarico. La perdita di pacchetti di solito genera audio distorto o perdita di audio.

Instabilità (ms)

No

Instabilità media rilevata tra gli arrivi di pacchetti RTP. L'instabilità è una misura dell'inattendibilità di una chiamata. Valori elevati di instabilità sono in genere causati da congestione o da un server di contenuti multimediali sovraccarico e generano audio distorto o perdita di audio.

Rapporto campioni nascosti utilità di ripristino

No

Rapporto medio tra i campioni audio nascosti e il numero totale di campioni. Un campione audio nascosto è una tecnica utilizzata per mitigare le transazioni improvvise generalmente causate dall'eliminazione di pacchetti di rete. Valori elevati indicano l'applicazione di livelli significativi di soppressione della perdita applicata dovuti a perdita di pacchetti o instabilità, con conseguente audio distorto o perdita di audio.

Rapporto campioni estesi utilità di ripristino

No

Rapporto medio tra i campioni audio estesi e il numero totale di campioni. Con audio esteso si intende l'audio che è stato espanso per garantire la qualità delle chiamate quando viene rilevato un pacchetto di rete eliminato. Valori elevati indicano livelli significativi di estensione dei campioni dovuti a instabilità, con conseguente riproduzione di audio robotico o distorto.

Rapporto campioni compressi utilità di ripristino

No

Rapporto medio tra i campioni audio compressi e il numero totale di campioni. L'audio compresso è audio che è stato compresso per mantenere la qualità della chiamata quando è stato rilevato un pacchetto di rete eliminato. Valori alti indicano livelli significativi di compressione dei campioni dovuti a instabilità con conseguente riproduzione di audio accelerato o distorto.

 
Mostra: