Esporta (0) Stampa
Espandi tutto

Advisory Microsoft sulla sicurezza 2887505

Una vulnerabilità in Internet Explorer può consentire l'esecuzione di codice in modalità remota

Data di pubblicazione: martedì 17 settembre 2013 | Aggiornamento: martedì 8 ottobre 2013

Versione: 2.0

Informazioni generali

Riepilogo

Microsoft ha portato a termine la ricerca avviata in seguito a una segnalazione pubblica di questa vulnerabilità. Il bollettino MS13-080 è stato pubblicato per risolvere la vulnerabilità legata al danneggiamento della memoria in Internet Explorer (CVE-2013-3893). Per ulteriori informazioni su questo problema, compresi i collegamenti per il download degli aggiornamenti disponibili per la protezione, vedere il bollettino MS13-080.

Altre informazioni

Microsoft Active Protections Program (MAPP)

Per migliorare il livello di protezione offerto ai clienti, Microsoft fornisce ai principali fornitori di software di protezione i dati relativi alle vulnerabilità in anticipo rispetto alla pubblicazione mensile dell'aggiornamento per la protezione. I fornitori di software di protezione possono servirsi di tali dati per fornire ai clienti delle protezioni aggiornate tramite software o dispositivi di protezione, quali antivirus, sistemi di rilevamento delle intrusioni di rete o sistemi di prevenzione delle intrusioni basati su host. Per verificare se tali protezioni attive sono state rese disponibili dai fornitori di software di protezione, visitare i siti Web relativi alle protezioni attive pubblicati dai partner del programma, che sono elencati in Microsoft Active Protections Program (MAPP) Partners.

Commenti e suggerimenti

Supporto

Dichiarazione di non responsabilità

Le informazioni disponibili in questo advisory sono fornite "come sono" senza garanzie di alcun tipo. Microsoft non rilascia alcuna garanzia, esplicita o implicita, inclusa la garanzia di commerciabilità e di idoneità per uno scopo specifico. Microsoft Corporation o i suoi fornitori non saranno, in alcun caso, responsabili per danni di qualsiasi tipo, inclusi i danni diretti, indiretti, incidentali, consequenziali, la perdita di profitti e i danni speciali, anche qualora Microsoft Corporation o i suoi fornitori siano stati informati della possibilità del verificarsi di tali danni. Alcuni stati non consentono l'esclusione o la limitazione di responsabilità per danni diretti o indiretti e, dunque, la sopracitata limitazione potrebbe non essere applicabile.

Versioni

  • V1.0 (17 settembre 2013): Pubblicazione dell'advisory.
  • V2.0 (8 ottobre 2013): Advisory aggiornato per comprendere la pubblicazione del bollettino sulla sicurezza.

Built at 2014-04-18T01:50:00Z-07:00

Il documento è risultato utile?
(1500 caratteri rimanenti)
Grazie per i commenti inviati.
Mostra:
© 2015 Microsoft