Table of contents
TOC
Comprimi il sommario
Espandi il sommario

Aggiungere uno spazio di archiviazione a DPM 2016

Mark Galioto|Ultimo aggiornamento: 21/03/2017
|
1 Collaboratore

Si applica a: System Center 2016

DPM 2016 viene fornito con Modern Backup Storage che consente di ottenere un risparmio dello spazio di archiviazione del 50%, backup 3 volte più veloci e un'archiviazione più efficiente grazie a un'archiviazione sensibile ai carichi di lavoro. Modern Backup Storage può essere usato configurando DPM 2016 in Windows Server 2016.

Se DPM 2016 viene eseguito in una versione precedente di Windows Server, DPM 2016 proteggerà i carichi di lavoro nella modalità legacy. In questo articolo vengono fornite altre informazioni sulla preparazione dell'archiviazione per eseguire il backup nella modalità legacy.

DPM 2016 accetta i volumi per l'archiviazione. Di conseguenza, dopo avere aggiunto un volume, DPM lo formatterà in ReFS in modo da usare le nuove funzionalità di Modern Backup Storage. Di seguito viene indicato il flusso di lavoro consigliato per aggiungere un volume e per espanderlo in un secondo momento se necessario:

  1. Configurare DPM 2016 in una macchina virtuale
  2. Creare un volume di un disco virtuale in un pool di archiviazione:

    a. Aggiungere un disco in un pool di archiviazione e creare un disco virtuale con layout semplice

    b. Aggiungere altri dischi ed estendere il disco virtuale

    c. Creare i volumi nel disco virtuale

  3. Aggiungere questi volumi in DPM

  4. Configurare l'archiviazione sensibile ai carichi di lavoro

Creare un volume per Modern Backup Storage di DPM

DPM 2016 accetta i volumi come archiviazione su disco consentendo ai clienti di mantenere il controllo completo sull'archiviazione. Anche se il volume può provenire da un singolo disco, ai fini di un'estensione futura è consigliabile creare il volume da un disco creato da spazi di archiviazione consentendo di espandere il volume necessario per l'archiviazione dei backup. Questa sezione fornisce la procedura consigliata per la creazione di un volume con questa configurazione.

Il primo passaggio consiste nel creare un disco virtuale. Tramite la sezione Servizi file e archiviazione di Server Manager creare un pool di archiviazione e aggiungervi i dischi disponibili. Creare un disco virtuale da tale pool di archiviazione con layout semplice.

Passaggio 1: Aggiungere i dischi a un pool di archiviazione e creare un disco virtuale con layout semplice

Verificare l'allocazione dello spazio di archiviazione su disco

Creare un disco virtuale da questo pool di archiviazione e selezionare il layout semplice.

Verificare l'allocazione dello spazio di archiviazione su disco

Passaggio 2: Aggiungere ora il numero di dischi necessario ed estendere il disco virtuale, con layout semplice.

Verificare l'allocazione dello spazio di archiviazione su disco

Estendere il disco virtuale in modo da riflettere i dischi aggiunti.

Verificare l'allocazione dello spazio di archiviazione su disco

Passaggio 3: Creare volumi nel pool di archiviazione

Dopo aver creato il disco virtuale con spazio di archiviazione sufficiente, creare i volumi nel disco virtuale. Verificare l'allocazione dello spazio di archiviazione su disco

Verificare l'allocazione dello spazio di archiviazione su disco

Aggiunta di volumi all'archiviazione su disco di DPM

Per aggiungere un volume a DPM, ripetere l'analisi dell'archiviazione nel riquadro Gestione e fare clic su Aggiungi. Verrà fornito un elenco di tutti i volumi che possono essere aggiunti per l'archiviazione di DPM. Dopo essere stati aggiunti all'elenco dei volumi selezionati, è possibile anche assegnare loro un nome descrittivo per poter essere richiamati facilmente. Se si fa clic su OK, questi volumi verranno formattati in ReFS per consentire a DPM di sfruttare i vantaggi di Modern Backup Storage.

Verificare l'allocazione dello spazio di archiviazione su disco

Configurare l'archiviazione sensibile ai carichi di lavoro

Con l'archiviazione sensibile ai carichi di lavoro è possibile selezionare i volumi per archiviare a seconda delle necessità determinati tipi di carichi di lavoro. Ad esempio, i volumi dispendiosi che supportano un numero elevato di operazioni I/O possono essere configurati in modo da archiviare solo i carichi di lavoro che richiedono i backup frequenti di volumi elevati come SQL con i log transazioni. Altri carichi di lavoro il cui backup viene eseguito meno frequentemente, ad esempio le macchine virtuali, possono essere configurati per eseguire il backup in altri volumi a basso costo.

Questa operazione può essere eseguita tramite il cmdlet Update-DPMDiskStorage di PowerShell che aggiorna le proprietà di un volume nel pool di archiviazione in un server DPM.

Update-DPMDiskStorage

Sintassi

Parameter Set: Volume

Update-DPMDiskStorage [-Volume] <Volume> [[-FriendlyName] <String> ] [[-DatasourceType] <VolumeTag[]> ] [-Confirm] [-WhatIf] [ <CommonParameters>]

Verificare l'allocazione dello spazio di archiviazione su disco

Le modifiche apportate con PowerShell si riflettono nell'interfaccia utente.

Verificare l'allocazione dello spazio di archiviazione su disco

© 2017 Microsoft