Table of contents
TOC
Comprimi il sommario
Espandi il sommario

Distribuire un ambiente di hosting del desktop base tramite Azure IaaS

Liza Poggemeyer|Ultimo aggiornamento: 28/10/2016
|
1 Collaboratore

Si applica a: Windows Server 2016

È possibile utilizzare Servizi Desktop remoto con i servizi di Azure per implementare un servizio di hosting del desktop per tenant. Questa situazione è ideale per l'hosting di provider che desiderano sfruttare i servizi di infrastruttura di Microsoft Azure per offrire servizi di hosting del desktop e licenze SAL (Subscriber) Access a più tenant tramite il programma Microsoft Service Provider Licensing contratto SPLA (). È inoltre utile per i clienti finali che desiderano creare e gestire soluzioni di hosting del desktop in servizi di infrastruttura di Microsoft Azure per i propri dipendenti tramite CAL utente i diritti estesi tramite Software Assurance (SA).

In questo articolo illustrerà i passaggi per creare un soluzione basata su di hosting del desktop di base di Microsoft Azure Hosting Reference Architecture Guide. Se è necessario creare un ambiente di produzione, è opportuno consultare gli altri scenari, tra cui la disponibilità elevata, esperienza desktop personalizzata e raccolte di RemoteApp

Per fornire un soluzioni di hosting del desktop, si usano Windows Server e la funzionalità esperienza Desktop di Windows per consentire agli utenti di Windows un'esperienza di applicazione che è familiare agli utenti aziendali e consumer. Sebbene Windows 8.1, Windows 7 e versioni precedenti di Windows client non dispongono della licenza per l'hosting di ambienti con hardware condiviso, la funzionalità esperienza Desktop in Windows Server 2012 R2 fornisce un supporto simile per applicazioni e di esperienza utente.

Trattati in questo articolo:

  • Guida alla distribuzione per un servizio basato su Servizi Desktop remoto (RDS) di hosting del desktop di base.
  • Desktop basati su sessione che utilizzano Windows Server SESSIONE Desktop remoto Host ().

    Poiché non esiste alcun servizio Provider di licenza contratto SPLA () per i sistemi operativi client Windows, Windows basate su client infrastrutture desktop virtuali non sono trattate. Windows infrastrutture desktop virtuali basate su Server sono consentiti i SPLA e Windows basate su client infrastrutture VDI sono consentite su hardware dedicato con licenze cliente finale in determinati scenari. Tuttavia, infrastrutture di desktop virtuali basate su client sono out-of-scope per questo articolo.

  • Disponibilità di base fornite da servizi di infrastruttura di Microsoft Azure.

    È possibile fornire ulteriori livelli di disponibilità elevata per il clustering dei guest, ma una soluzione a disponibilità elevata generale è out-of-scope per questo articolo.

  • Servizi di hosting per i tenant che vanno in dimensione da 5 a 5.000 utenti desktop.

    Se si dispone di più utenti, questa architettura potrebbe dover essere modificate per garantire prestazioni adeguate, e si desidera utilizzare Windows PowerShell per la gestione di qualsiasi distribuzione di servizi desktop REMOTO tra 500 e 5000 utenti.

  • Un desktop autonomo che ospita il servizio cloud che non dispone di collegamenti di rete privata virtuale (VPN) a una rete locale. È possibile aggiungere tali collegamenti ma non in questo articolo.
  • Certificati autofirmati.

    Per una distribuzione di produzione, ottenere i certificati da un'autorità di certificazione radice attendibili e le procedure di distribuzione alternativo utilizzate per installare i certificati nei server e dispositivi client.

Esistono diversi modi per distribuire un soluzione di hosting del desktop. Resto di questo articolo, si noterà esempi specifici, che è possibile utilizzare come punto di partenza per una distribuzione di base. Questi esempi vengono identificati con la notazione ().

Utilizzare le informazioni seguenti per creare la propria distribuzione di base:

  1. Configurare l'ambiente.
  2. Distribuire Servizi Desktop remoto.
  3. Convalidare e proteggere la distribuzione.
© 2017 Microsoft