Table of contents
TOC
Comprimi il sommario
Espandi il sommario

Wbadmin start sysrecovery

Corey Plett|Ultimo aggiornamento: 06/12/2016
|
1 Collaboratore

Si applica a: Windows Server 2016, Windows Server 2012 R2, Windows Server 2012

Esegue un ripristino del sistema (ripristino bare metal) utilizzando i parametri specificati.

Nota

Questo sottocomando può essere eseguito solo dall'ambiente di ripristino di Windows e non è elencata per impostazione predefinita nel testo per l'uso di wbadmin. Per altre informazioni, vedi ripristino di Windows Panoramica di ambiente (Windows RE). Per eseguire un ripristino di sistema con questo sottocomando, è necessario essere un membro del gli operatori di Backup gruppo o amministratori gruppo oppure è necessario sono state delegate le autorizzazioni appropriate. Per esempi di come utilizzare nella, vedere esempi.

Sintassi

wbadmin start sysrecovery
-version:<versionIdentifier>
-backupTarget:{<BackupDestinationvolume> | <NetworkShareHostingBackup>}
[-machine:<BackupMachineName>]
[-restoreAllvolumes]
[-recreateDisks]
[-excludeDisks]
[-skipBadClusterCheck]
[-quiet]

Parametri

ParametroDescrizione
-versioneSpecifica l'identificatore di versione per il backup da ripristinare nella MM/GG/AAAA-formato hh: mm. Se non conosci l'identificatore della versione, digita wbadmin ottenere versioni.
-backupTargetSpecifica il percorso di archiviazione che contiene il backup o il backup che si desidera ripristinare. Questo parametro è utile quando il percorso di archiviazione è diverso da in cui sono in genere archiviati i backup del computer.
-machineSpecifica il nome del computer in cui si desidera ripristinare. Questo parametro è utile quando più computer sottoposte a backup nello stesso percorso. Deve essere usato quando la - backupTarget parametro specificato.
-restoreAllvolumesRecupera tutti i volumi dal backup selezionato. Se questo parametro viene omesso, vengono recuperati solo critici (volumi contenenti i componenti del sistema di stato e il sistema operativo). Questo parametro è utile quando è necessario ripristinare i volumi non critici durante il ripristino di sistema.
-recreateDisksRecupera una configurazione del disco allo stato esistente al momento della creazione del backup. Avviso: questo parametro elimina tutti i dati nei volumi che ospitano i componenti del sistema operativo. Inoltre potrebbe eliminare dati da volumi di dati.
-excludeDisksValidi solo quando viene specificato con il - recreateDisks parametro e devono essere inserite come un elenco delimitato da virgole di identificatori di disco (come indicato nell'output della wbadmin ottenere dischi). Esclusi i dischi non sono partizionati o formattati. Questo parametro consente di conservare i dati nei dischi che si preferisce non modificati durante l'operazione di ripristino.
-skipBadClusterCheckIgnora il controllo dei dischi di ripristino per informazioni sul cluster non valida. Se esegue il ripristino a un server alternativo o hardware, si consiglia di non utilizzare questo parametro. È possibile eseguire manualmente /b chkdsk sui dischi ripristino in qualsiasi momento per verificare la presenza di danneggiati e quindi aggiornare di conseguenza le informazioni sul file system. Avviso: finché Esegui chkdsk come descritto, la danneggiati segnalati sul tuo sistema recuperato potrebbero non essere precisi.
-quietEsegue il comando senza alcuna richiesta visualizzata all'utente.

Esempi

Per avviare le informazioni di ripristino dalla copia di backup è stato eseguito il 31 marzo 2013 alle 9:00, si trova sull'unità d:, tipo:

wbadmin start sysrecovery -version:03/31/2013-09:00 -backupTarget:d:

Per avviare le informazioni di ripristino dalla copia di backup è stato eseguito il 30 aprile 2013 alle 9:00, si trova nella cartella condivisa \\servername\shared: per server01, digitare:

wbadmin start sysrecovery -version:04/30/2013-09:00 -backupTarget:\\servername\share -machine:server01

riferimenti aggiuntivi

© 2017 Microsoft