Configurare Office 2010 per l'acquisizione di un'immagine

Office 2010
 

Si applica a: Office 2010

Ultima modifica dell'argomento: 2015-03-09

Gli amministratori possono configurare Microsoft Office 2010 per l'acquisizione di un'immagine dell'installazione, come quella descritta in questo articolo. L'esempio qui descritto illustra come eseguire Office 2010 da un punto di installazione di rete per installare una configurazione personalizzata di Office 2010 in un computer di riferimento con un'installazione pulita di Windows 7 (versione con contratto multilicenza).

Un punto di installazione di rete è una cartella di rete condivisa contenente i file di origine e i Language Pack di Office 2010, nonché gli eventuali file di personalizzazione dell'installazione (con estensione msp) che si desidera distribuire. Dopo aver completato le personalizzazioni di Office 2010, si acquisisce un'immagine del sistema operativo del computer di riferimento con l'installazione di Office 2010 e le personalizzazioni specificate. Sarà quindi possibile distribuire l'immagine agli utenti dell'organizzazione.

Le informazioni fornite in questo articolo sono destinate alle piccole imprese, che potrebbero non disporre di un'infrastruttura di distribuzione aziendale.

Contenuto dell'articolo:

In questo articolo sono fornite informazioni sull'ambiente di testing utilizzato per il testing della configurazione di Office 2010 per acquisire un'immagine dell'installazione. Non sono invece incluse istruzioni dettagliate relative all'installazione dei sistemi operativi dei computer server e client. Per ulteriori informazioni sulle risorse dei sistemi operativi, vedere Risorse sull'ambiente di testing.

Nell'articolo sono inoltre disponibili tre video che illustrano le procedure per Preparazione del computer dell'amministratore, Preparazione del computer di riferimento e Distribuzione dell'immagine.

Il metodo di attivazione di Office 2010 utilizza le tecnologie per l'attivazione di Office, che si basano sulla tecnologia Software Protection Platform introdotta in Windows Vista e Windows Server 2008. Microsoft richiede l'attivazione di tutte le edizioni del software client di Office 2010. Durante le operazioni di preparazione per la distribuzione di Office 2010 nell'ambiente di produzione, è necessario decidere quale metodo di attivazione utilizzare:

  • Servizio di gestione delle chiavi (KMS)   Con questo metodo viene utilizzato un codice dell'host del servizio di gestione delle chiavi (KMS) per attivare un computer host KMS e definire un servizio di attivazione locale nell'ambiente. Office 2010 si connette all'host KMS locale per l'attivazione.

  • Codice "Product Key" per attivazione multipla   Con questo codice i client attivano Office 2010 online con i server di attivazione ospitati da Microsoft o per telefono.

  • Combinazione di servizio di gestione delle chiavi e codice "Product Key" per attivazione multipla   In alcune organizzazioni, ad esempio, Office 2010 è eseguito in computer desktop che utilizzano un codice client del servizio di gestione delle chiavi (KMS) e in computer portatili che utilizzano un codice "Product Key" per attivazione multipla.

In questo scenario si utilizzerà l'attivazione dei contratti multilicenza tramite codice "Product Key" per attivazione multipla. In generale, quando si distribuisce Office 2010 con Windows 7, è consigliabile utilizzare per Office 2010 la stessa attivazione dei contratti multilicenza utilizzata per Windows 7. Se si dispone di più di 50 computer client, utilizzare il servizio di gestione delle chiavi (KMS).

È consigliabile leggere gli articoli seguenti prima di personalizzare Office 2010: Effettuare la pianificazione per l'attivazione Volume License di Office 2010, Distribuire l'attivazione dei contratti multilicenza di Office 2010, Panoramica della personalizzazione di Office 2010, Creare un punto di installazione di rete per Office 2010, Office Customization Tool in Office 2010, Config.xml file in Office 2010, Pianificare la distribuzione in più lingue di Office 2010, Personalizzazione del programma di installazione e delle impostazioni della lingua per Office 2010 e Personalizzare Office 2010.

Per l'esempio di questo scenario si utilizzano le risorse seguenti:

  • Un computer per l'amministratore. Utilizzare questo computer per preparare l'infrastruttura e le personalizzazioni per la distribuzione di Microsoft Office 2010 e per installare Windows Automated Installation Kit (AIK). In questo esempio si utilizza Microsoft Office Professional Plus 2010. Windows AIK consente di acquisire e distribuire un'installazione personalizzata di Windows 7 con Office Professional Plus 2010. In questo esempio il computer dell'amministratore esegue Windows Server 2008 R2.

    in alternativa, è possibile utilizzare un computer basato su x86 o su x64 che esegue uno dei sistemi operativi seguenti: Windows 7, Windows Server 2008 Enterprise, Windows Vista con SP1 o Windows Server 2003 R2.

  • Un computer di test di riferimento. Questa è un computer con un'installazione pulita di Windows 7, sul quale si installa una configurazione personalizzata di Office Professional Plus 2010. Dopo avere installato il software, si acquisisce un'immagine dell'installazione. L'immagine può essere memorizzata in una condivisione di rete. In questo esempio il computer esegue l'edizione a 32 bit di Windows 7 Enterprise.

  • Una scheda di rete e un ambiente di rete funzionante. Necessari sia per il computer dell'amministratore che per il computer di riferimento.

  • DVD dell'edizione a 32 bit di Windows 7 Enterprise.

  • DVD di Office Professional Plus 2010 con contratto multilicenza. Aggiungere gli eventuali Language Pack desiderati. In questo esempio si è aggiunto Microsoft Office Language Pack 2010 - Language Pack francese.

  • Windows Automated Installation Kit (AIK). Utilizzare gli strumenti di Windows AIK seguenti per preparare e acquisire un'immagine dell'installazione: Ambiente preinstallazione di Windows (Windows PE) e Imagex.exe. Windows AIK verrà installato nel computer dell'amministratore.

  • .NET Framework 2.0, fornito con gli strumenti di Windows AIK durante l'installazione.

  • Un DVD-R/RW vuoto. Utilizzare il DVD per installare Windows AIK. Le dimensioni del download dell'immagine ISO di Windows AIK sono di 1706,6 megabyte (MB).

  • Un'unità flash USB da 8 gigabyte (GB). Utilizzare l'unità flash USB per creare un'unità di avvio con Windows PE.

In questo esempio si installa Office Professional Plus 2010 nel computer di riferimento eseguendo il programma di installazione da un punto di installazione di rete che si trova nel computer dell'amministratore. Come punto di installazione di rete si utilizza una cartella di rete condivisa. L'accesso ai file di origine è impostato su sola lettura.

Le risorse seguenti forniscono informazioni su Windows Server 2008 R2, cartelle condivise e Windows 7:

Il computer dell'amministratore è utilizzato per ospitare il punto di installazione di rete con i file di origine di Office Professional Plus 2010 e le personalizzazioni di installazione configurate. Nel computer dell'amministratore si installano inoltre gli strumenti di Windows AIK e si prepara un'unità flash USB di avvio con Windows PE e imagex.exe, da utilizzare in seguito per acquisire un'immagine del computer di riferimento.

Nel computer dell'amministratore è in esecuzione Windows Server 2008 R2 ed è stata configurata una cartella condivisa, ad esempio, \\server\condivisione) Per informazioni sulla creazione di una cartella condivisa, vedere Condividere una cartella o un'unità (http://go.microsoft.com/fwlink/?linkid=184711&clcid=0x410)).

Utilizzare il computer dell'amministratore per eseguire le attività seguenti:

  • Installare Windows AIK

  • Creare un'unità flash USB di avvio con Windows PE

  • Creare un punto di installazione di rete

  • Personalizzare l'installazione di Office 2010

NotaNote
Verificare che le opzioni di individuazione rete e condivisione file siano attive sia nel computer dell'amministratore che nel computer di riferimento. Individuazione rete è un'impostazione di rete che consente a un computer di trovare altri computer e dispositivi in rete e agli altri computer della rete di trovare tale computer.
Per attivare l'opzione di individuazione rete, scegliere Rete e Internet nel Pannello di controllo, selezionare Centro connessioni di rete e condivisione e selezionare Modifica impostazioni di condivisione avanzate. Fare clic sulla freccia di espansione accanto a Domestico o lavoro per espandere il profilo di rete corrente, fare clic su Attiva individuazione rete e quindi su Salva modifiche. Se viene richiesta la password dell'amministratore o una conferma, digitare la password o dare conferma.

 

Configurazione di Office 2010 per l'acquisizione di un'immagine

Durata: 09:45 minuti

Riprodurre video Guardare la prima parte del video in tre parti relativo alla configurazione di Office 2010 per l'acquisizione di un'immagine, dedicata alla preparazione del computer dell'amministratore (le informazioni potrebbero essere in lingua inglese)

Scarica video Per un'esperienza di visualizzazione ottimale, scaricare la prima parte del video in tre parti relativo alla configurazione di Office 2010 per l'acquisizione di un'immagine, dedicata alla preparazione del computer dell'amministratore

È possibile scaricare Windows Automated Installation Kit (AIK) per Windows 7 da questo sito Web Microsoft: http://go.microsoft.com/fwlink/?linkid=196290&clcid=0x410. Per installare Windows AIK, scaricare innanzitutto l'immagine ISO (KB3AIK_EN.iso) e quindi masterizzare il file ISO su un DVD. Dopo aver creato il DVD, utilizzarlo per installare Windows AIK nel computer dell'amministratore. In questo esempio il computer dell'amministratore esegue Windows Server 2008 R2 a 64 bit. Si installerà quindi la versione x64, wAIKAMD64.msi.

Per installare Windows AIK
  1. Nel computer dell'amministratore aprire il DVD di Windows AIK in Esplora risorse.

  2. Fare clic su wAIKAMD64.msi con il pulsante destro del mouse, scegliere Installa e quindi fare clic su Avanti.

  3. Nella pagina Contratto di licenza fare clic su Accetto e quindi su Avanti.

  4. Nella pagina Selezione cartella di installazione fare clic su Avanti per installare il programma nella cartella di installazione predefinita per qualsiasi utente del computer.

  5. Nella pagina Conferma installazione fare clic su Avanti per iniziare l'installazione.

  6. Fare clic su Chiudi.

Per informazioni su Windows AIK, vedere Windows Automated Installation Kit per Windows 7 (http://go.microsoft.com/fwlink/?linkid=196373&clcid=0x410).

In questa sezione sono fornite istruzioni per creare un'unità flash USB di avvio con Windows PE e imagex.exe. Successivamente si utilizzerà l'unità flash USB di avvio per avviare il computer di riferimento e acquisire un'immagine dell'installazione dopo avere installato Windows 7 e Office Professional Plus 2010.

NotaNote
Il computer di riferimento in questo esempio esegue l'edizione a 32 bit di Windows 7 Enterprise. È quindi necessario utilizzare la versione x86 di Windows AIK per creare l'unità flash USB.
Per creare un'unità flash USB di avvio con Windows PE
  1. Nel computer dell'amministratore fare clic sul pulsante Start, scegliere Tutti i programmi e quindi fare clic su Microsoft Windows AIK.

  2. Fare clic su Prompt dei comandi strumenti di distribuzione con il pulsante destro del mouse e quindi scegliere Esegui come amministratore. Fare clic su per aprire la finestra del Prompt dei comandi strumenti di distribuzione con autorizzazioni elevate.

  3. Nella finestra Prompt dei comandi strumenti di distribuzione digitare:

    copype.cmd x86 C:\winpe_x86

    Quindi premere INVIO.

    Lo script copype.cmd copia i file necessari per creare un disco RAM di avvio con Windows PE. Viene creata una directory di lavoro che include un file di immagine di Windows PE di base denominato winpe.wim. Viene inoltre creata una directory iso da utilizzare per creare l'unità flash USB di avvio. Lo script richiede due argomenti: <arch> e <destinazione>, dove <arch > può essere x86, amd64 o ia64 e <destinazione> è il percorso di una directory locale.

    In questo esempio viene specificata l'architettura x86 (a 32 bit) e il percorso di una directory locale dove archiviare i file, C:\winpe_x86.

  4. Nella finestra Prompt dei comandi strumenti di distribuzione digitare:

    copy C:\winpe_x86\winpe.wim C:\winpe_x86\ISO\sources\boot.wim

    Quindi premere INVIO.

    Il file winpe.wim verrà copiato nella cartella \iso e ridenominato "boot.wim."

  5. Nella finestra Prompt dei comandi strumenti di distribuzione digitare:

    copy "C:\Programmi\Windows AIK\Tools\x86\ImageX.exe" C:\winpe_x86\ISO\

    Quindi premere INVIO.

    Verrà copiato lo strumento imagex.exe, da utilizzare per acquisire e distribuire un'immagine dell'installazione.

    Nei passaggi successivi viene preparata l'unità flash USB.

  6. Inserire un'unità flash USB nel computer.

  7. Nella finestra Prompt dei comandi strumenti di distribuzione digitare diskpart e premere INVIO:

  8. Per preparare l'unità flash USB che si utilizzerà in seguito per avviare il computer di riferimento e acquisire un'immagine, eseguire la procedura seguente:

    1. Al prompt dei comandi di DISKPART, digitare list disk e premere INVIO:

    2. Rivedere l'elenco dei dischi per trovare il numero del disco con l'unità flash USB. Verificare che le dimensioni e lo spazio disponibile corrispondano a quanto atteso per l'unità flash USB utilizzata (8 GB in questo esempio), perché il disco verrà formattato. In questo esempio, il disco 1 corrisponde all'unità flash USB.

    3. Digitare select disk <numero>, dove numero è il numero di disco dell'unità flash USB. In questo esempio digitare select disk 1 e premere INVIO.

    4. Digitare clean e premere INVIO.

    5. Digitare create partition primary e premere INVIO.

    6. Digitare select partition 1 e premere INVIO.

    7. Digitare format fs=fat32 quick e premere INVIO.

    8. Digitare active e premere INVIO.

    9. Digitare exit e premere INVIO.

  9. Nella finestra Prompt dei comandi strumenti di distribuzione digitare:

    xcopy /s C:\winpe_x86\iso\*.* F:\

    dove F è la lettera dell'unità flash USB.

    Tutto il contenuto verrà copiato nella directory \iso dell'unità flash USB.

Per preparare l'infrastruttura per la distribuzione di Office 2010, è necessario creare un punto di installazione di rete nella cartella condivisa di rete creata nel computer dell'amministratore, ad esempio \\server\condivisione. A tale scopo, copiare tutti i file e le cartelle dal DVD di Office 2010 alla cartella condivisa di rete e quindi copiare tutti i Language Pack che si desidera distribuire. In questo esempio si utilizza Office Professional Plus 2010 e Microsoft Office Language Pack 2010 - Language Pack francese.

Per creare un punto di installazione di rete
  1. Creare una cartella per i file di origine di Office Professional Plus 2010 nel percorso della condivisione di rete creata in precedenza (\\server\condivisione). Creare, ad esempio, una cartella denominata Office14:

    \\server\condivisione\Office14

    NotaNote
    Non creare il punto di installazione di rete nella radice del server.
  2. Inserire il DVD di Office nell'unità CD.

  3. In Esplora risorse selezionare tutti i file e le cartelle presenti nel DVD. Copiare il contenuto del DVD nella cartella in rete. Questo percorso diventerà il punto di installazione di rete.

  4. Se si distribuiscono più versioni localizzate di Office Professional Plus 2010, copiare tutti i Language Pack desiderati dai supporti di origine al punto di installazione. Quando viene richiesto se si desidera sovrascrivere i file di installazione duplicati, fare clic su No. In questo esempio si è aggiunto Microsoft Office Language Pack 2010 - Language Pack francese.

    NotaNote
    In Office 2010 i file di installazione di base sono condivisi tra tutti i prodotti e i Language Pack di Office. Poiché questi file di base sono identici, non c'è alcun motivo di sovrascriverli se si aggiungono Language Pack. Inoltre, non sovrascrivendo i file di installazione, il punto di installazione di rete resta online e disponibile per gli utenti durante l'aggiunta di file.
    Se si distribuiscono più prodotti Office 2010, copiare i file dal DVD al punto di installazione di rete. Quando viene richiesto se si desidera sovrascrivere i file di installazione duplicati, fare clic su No. In questo esempio non sono installati prodotti aggiuntivi.

Per proteggere il punto di installazione di rete, attenersi ai consigli seguenti:

  • Assicurarsi che l'accesso ai file di origine di Office sia di sola lettura. Effettuare questo controllo dopo aver completato tutte le personalizzazioni di Office. I file Setup.xml e Pacchetto.xml, come ad esempio ProPlusWW.xml per Office 2010, sono provvisti di firma digitale e non possono essere modificati.

  • Assicurarsi che le proprietà dei file di personalizzazione creati siano impostate come di sola lettura. Sono inclusi i file di personalizzazione dell'installazione (con estensione msp) e i file Config.xml personalizzati.

  • Se si stanno centralizzando i file registro in rete, verificare che gli utenti dispongano dell'autorizzazione di lettura e scrittura per il percorso.

  • Assicurarsi che tutti gli utenti che installano Office 2010 dispongano delle autorizzazioni di amministrazione.

È possibile utilizzare lo Strumento di personalizzazione di Office per personalizzare il programma di installazione e configurare ulteriori personalizzazioni e opzioni di installazione. Verrà creato un file di personalizzazione dell'installazione con estensione msp. Lo Strumento di personalizzazione di Office è lo strumento principale utilizzato dagli amministratori per personalizzare l'installazione di prodotti in Office 2010. Per una descrizione completa delle aree che è possibile configurare con lo Strumento di personalizzazione di Office, vedere Office Customization Tool in Office 2010. Per istruzioni dettagliate relative alla configurazione delle personalizzazioni, vedere Creare configurazioni personalizzate di Office 2010.

Quando si completano le personalizzazioni dello Strumento di personalizzazione di Office, archiviare il file di personalizzazione dell'installazione con estensione msp nella cartella Updates nella radice del punto di installazione. Se si sta installando Office 2010 dopo il rilascio di aggiornamenti del prodotto, è inoltre possibile archiviare questi file con estensione msp nella cartella Updates.

NotaNote
Se si distribuisce un'installazione iniziale di Office 2010 e si desidera distribuire anche aggiornamenti software di Office 2010, quali Service Pack e hotfix, il programma di installazione può applicare gli aggiornamenti del prodotto nell'ambito del processo di installazione. È possibile includere gli aggiornamenti del prodotto Office 2010 nella cartella Updates. In scenari come questi, ovvero quando la cartella Updates contiene sia un file msp di configurazione dell'installazione che aggiornamenti del prodotto, durante l'installazione iniziale viene applicato solo il file msp di configurazione dell'installazione, mentre gli aggiornamenti del prodotto vengono applicati dopo il completamento dell'installazione.

In questo esempio si utilizza sia lo Strumento di personalizzazione di Office che il Config.xml file in Office 2010 per personalizzare l'installazione.

Per personalizzare l'installazione utilizzando lo Strumento di personalizzazione di Office
  1. Dalla radice del punto di installazione di rete creato in precedenza eseguire l'opzione della riga di comando seguente per avviare lo Strumento di personalizzazione di Office: setup.exe /admin. Utilizzare ad esempio la sintassi seguente: \\server\condivisione\Office14\setup.exe /admin.

  2. Nella finestra di dialogo Selezione prodotto selezionare Crea nuovo file di configurazione dell'installazione per il prodotto seguente per creare un nuovo file di personalizzazione. In questo caso selezionare Microsoft Office Professional Plus 2010 (32 bit). Fare clic su OK.

    Verrà visualizzato lo Strumento di personalizzazione di Office e sarà quindi possibile configurare le impostazioni per le aree seguenti: Configurazione, Caratteristiche, Contenuto aggiuntivo e Outlook.

  3. Personalizzare il programma di installazione per specificare la modalità di gestione dell'installazione da parte del programma. La sezione Configurazione dello Strumento di personalizzazione di Office viene utilizzata per configurare opzioni quali il percorso di installazione predefinito, il nome dell'organizzazione predefinito, percorsi di rete aggiuntivi che includono le origini di Office 2010, il codice "Product Key", le Condizioni di licenza software Microsoft, il livello di interfaccia utente da visualizzare e le versioni precedenti di Office da rimuovere.

    NotaNote
    L'opzione relativa al codice "Product Key" dipende dal metodo di licenza utilizzato per Office 2010. In questo esempio si inserisce un codice "Product Key" per attivazione multipla nel campo Immettere un altro codice "Product Key".

    Le opzioni seguenti sono disponibili in Licenze e interfaccia utente:

    • Usa codice client del servizio di gestione delle chiavi (KMS)   Non è necessario immettere il codice "Product Key" per le distribuzioni aziendali in cui viene utilizzata l'attivazione con il servizio di gestione delle chiavi, poiché in tutte le edizioni con contratto multilicenza di Office 2010 è preinstallato un codice client del servizio di gestione delle chiavi. Questo servizio è uno dei metodi offerti dalle tecnologie per l'attivazione di Office per l'attivazione dei prodotti concessi in licenza con i programmi di contratti multilicenza Microsoft. Quando si utilizza il servizio di gestione delle chiavi (KMS), si installa e si attiva un solo codice sull'host KMS di Office 2010 per attivare tutte le edizioni con contratto multilicenza dei client KMS di Office 2010. Se l'host del servizio di gestione delle chiavi (KMS) di Office 2010 è installato e configurato, l'attivazione tramite il servizio di gestione delle chiavi avviene in modo invisibile all'utente durante l'installazione iniziale di un client di Office 2010. Usa codice client del servizio di gestione delle chiavi (KMS) è l'impostazione predefinita. Per informazioni su come configurare l'host del servizio di gestione delle chiavi, vedere Configurare l'host del servizio di gestione delle chiavi di Office 2010 in Distribuire l'attivazione dei contratti multilicenza di Office 2010.

    • Immettere un altro codice "Product Key"   Immettere un codice "Product Key" per attivazione multipla valido nella casella di testo Immettere un altro codice "Product Key" nello Strumento di personalizzazione di Office. Il codice "Product Key" per attivazione multipla è un altro metodo offerto dalle tecnologie per l'attivazione di Office per l'attivazione dei prodotti concessi in licenza con i programmi di contratti multilicenza Microsoft. In questo esempio immettere un codice "Product Key" per attivazione multipla valido (25 cifre o caratteri), senza spazi, nella casella di testo Codice "Product Key".

      Digitare, ad esempio: AAAAABBBBBCCCCCDDDDDEEEEE

      Quando si utilizza un codice "Product Key" per attivazione multipla, i computer client possono attivare Office 2010 online con i server di attivazione ospitati da Microsoft o per telefono. Per ulteriori informazioni su come utilizzare un codice "Product Key" per attivazione multipla, vedere Distribuire l'attivazione dei contratti multilicenza di Office 2010.

    • Livello visualizzazione   Espandere il menu Livello visualizzazione per impostare il comportamento dell'interfaccia utente durante l'installazione. In questo esempio si utilizza il file Config.xml per impostare le opzioni sul livello di visualizzazione, come discusso in Per personalizzare l'installazione utilizzando il file Config.xml.

  4. Per modificare la modalità predefinita di installazione delle caratteristiche di Office, individuare Caratteristiche nel riquadro sinistro e quindi fare clic su Imposta stato di installazione caratteristiche. In questo esempio si configura Microsoft Access 2010 come Non disponibile:

    Nel riquadro di spostamento destro espandere l'albero, selezionare Microsoft Access e quindi Non disponibile.

    I componenti di Microsoft Access e tutte le caratteristiche figlio appartenenti alla caratteristica non verranno installati nel computer. Verrà aggiunta una [X] rossa all'icona del menu accanto al nome dell'applicazione Microsoft Access.

  5. Dopo aver completato le personalizzazioni desiderate, salvare il file di personalizzazione dell'installazione con estensione msp generato dallo Strumento di personalizzazione di Office nella cartella Updates nella radice del punto di installazione di rete. In questo esempio il file di personalizzazione con estensione msp è denominato NoAccessx86.msp.

    NotaNote
    Se si prevede di distribuire più file di personalizzazione dell'installazione con estensione msp, è possibile inserire nella cartella Updates un solo file msp per prodotto per l'installazione iniziale. I restanti file msp potranno essere distribuiti dopo il completamento dell'installazione di Office. Nella cartella Updates è supportato un solo file di personalizzazione dell'installazione per ogni prodotto di Office 2010 di cui si sta eseguendo l'installazione.

In questo esempio il file Config.xml è modificato per:

  • Specificare le opzioni sul livello di visualizzazione

  • Installare le lingue italiano e francese

  • Configurare la lingua di installazione predefinita e l'interfaccia utente della shell in modo che corrisponda alla lingua del sistema operativo

Per personalizzare l'installazione utilizzando il file Config.xml
  1. Nella cartella di base del prodotto da installare, Microsoft Office Professional Plus 2010, individuare il file Config.xml. Se ad esempio si installa Microsoft Office Professional Plus 2010, il file Config.xml si trova nella cartella PROPLUS.WW.

  2. Aprire il file Config.xml utilizzando un editor di testo, ad esempio Blocco note.

  3. Per modificare le opzioni che verranno visualizzate agli utenti durante l'installazione, individuare la riga del file Config.xml che contiene l'elemento Display:

    <!-- <Display Level="full" CompletionNotice="yes" SuppressModal="no" AcceptEula="no" /> -->

  4. Modificare le informazioni dell'elemento Display come mostrato nell'esempio seguente:

    <Display Level="basic" CompletionNotice="yes" SuppressModal="yes" AcceptEula="yes" />

    In base a queste opzioni, verrà visualizzata un'interfaccia utente di base e un'informativa al termine dell'installazione e le Condizioni di licenza software Microsoft verranno accettate per conto dell'utente. Non verranno visualizzati messaggi di errore e altre finestra di dialogo che possano interrompere l'installazione.

  5. Aggiungere l'elemento AddLanguage. Per informazioni su AddLanguage, vedere AddLanguage element in Config.xml file in Office 2010.

  6. Impostare il valore dell'attributo Id sul tag di lingua corrispondente alla lingua che si desidera installare. È possibile specificare più lingue aggiungendo altri attributi ed elementi AddLanguage . Se si utilizza più di una lingua, è inoltre necessario specificare la lingua da utilizzare per l'interfaccia utente della shell impostando l'attributo ShellTransform dell'elemento AddLanguage. Per un elenco degli attributi ID lingua in Office 2010, vedere Language identifiers and OptionState Id values in Office 2010.

    In questo esempio la lingua di installazione predefinita e l'interfaccia utente della shell vengono impostate in modo che corrispondano alla lingua del sistema operativo e viene specificato che il programma di installazione installerà le lingue italiano (it-it) e francese (fr-fr). La sintassi è la seguente:

    <AddLanguage Id="match" ShellTransform="yes"/> <AddLanguage Id="en-us" /> <AddLanguage Id="fr-fr" />

    Per ulteriori informazioni, vedere Personalizzazione del programma di installazione e delle impostazioni della lingua per Office 2010.

  7. Salvare il file Config.xml.

Per preparare il computer di riferimento per la creazione dell'immagine, eseguire la procedura seguente:

  • Installare la versione con contratto multilicenza di Windows 7 Enterprise dal DVD.

  • Abilitare l'account Administrator locale.

  • Eliminare il profilo e l'account utente temporaneo.

  • Installare Office Professional Plus 2010 dal punto di installazione di rete.

  • Riattivare il periodo di prova dell'installazione di Office Professional Plus 2010.

  • Generalizzare l'installazione.

 

Configurazione di Office 2010 per l'acquisizione di immagini - Parte 2

Durata: 11:04 minuti

Riprodurre video Guardare la seconda parte del video in tre parti relativo alla configurazione di Office 2010 per l'acquisizione di un'immagine, dedicata alla preparazione del computer di riferimento (le informazioni potrebbero essere in lingua inglese)

Scarica video Per un'esperienza di visualizzazione ottimale, scaricare la seconda parte del video in tre parti relativo alla configurazione di Office 2010 per l'acquisizione di un'immagine, dedicata alla preparazione del computer dell'amministratore

Per installare Windows 7
  1. Accendere il computer, inserire il DVD di installazione di Windows 7 Enterprise e quindi riavviare il computer.

  2. Quando richiesto, premere un tasto qualsiasi e seguire le istruzioni visualizzate.

  3. Nella pagina Installazione di Windows selezionare in questo esempio le opzioni seguenti:

    1. Lingua da installare: Italiano

    2. Formato ora e valuta: Italiano (Italia)

    3. Layout di tastiera o metodo di input: IT

    Quindi fare clic su Avanti.

  4. Nella pagina Installazione di Windows Fare clic su Installa.

  5. Nella pagina Leggere le condizioni di licenza, selezionare Accetto le condizioni di licenza e quindi fare clic su Avanti.

  6. Nella pagina Scegliere il tipo di installazione da eseguire fare clic su Personalizzata.

  7. Nella pagina Specificare il percorso in cui installare Windows, per eliminare o formattare una partizione, fare clic su Opzioni unità (avanzate), selezionare l'opzione che si desidera utilizzare e quindi seguire le istruzioni. In questa scenario si esegue la formattazione del disco.

  8. Fare clic su Avanti per iniziare l'installazione.

  9. Nella pagina Configurazione di Windows, visualizzata solo dopo il completamento dell'installazione di Windows 7 nel computer di riferimento, eseguire la procedura seguente:

    • Nella casella di testo Digitare un nome utente, immettere un nome utente temporaneo. È possibile specificare un nome qualsiasi. Questo account utente verrà rimosso prima dell'acquisizione dell'immagine.

    • Nella casella di testo Digitare un nome di computer, immettere un nome di computer temporaneo. È possibile specificare un nome qualsiasi. Il nome del computer verrà modificato durante la distribuzione.

    Quindi fare clic su Avanti.

  10. Nella pagina Impostare una password per l'account immettere una password nella casella di testo Digitare una password, immettere di nuovo la password nella casella di testo Digitare nuovamente la password e quindi immettere un promemoria nella casella di testo Digitare suggerimento password.

  11. Digitare il codice "Product Key" per contratti multilicenza di Windows 7 Enterprise nella pagina Digitare il codice "Product Key" per l'attivazione e quindi fare clic su Avanti.

  12. Selezionare Usa impostazioni consigliate – Installare aggiornamenti importanti e consigliati nella pagina Protezione del computer e miglioramento di Windows. È possibile selezionare un'impostazione diversa dopo aver installato l'immagine in ogni computer.

  13. Impostare l'ora e la data nella pagina Verificare le impostazioni di data e ora e quindi fare clic su Avanti.

  14. Selezionare Rete aziendale nella pagina Selezionare l'ubicazione corrente del computer.

Per impostazione predefinita, l'account Administrator locale predefinito in Windows 7 è disabilitato. È necessario abilitare questo account nel computer di riferimento per poter rimuovere l'account utente temporaneo creato durante l'installazione di Windows 7. In tal modo si prepara la generalizzazione dell'installazione del computer di riferimento.

Per abilitare l'account Administrator
  1. Fare clic sul pulsante Start, fare clic su Computer con il pulsante destro del mouse e quindi scegliere Gestione per avviare lo snap-in MMC Gestione computer.

  2. Nella console MMC Gestione computer espandere Utenti e gruppi locali

  3. Fare clic su Utenti, fare clic sull'account utente Administrator con il pulsante destro del mouse e scegliere Proprietà.

  4. Nella finestra di dialogo Proprietà - Administrator deselezionare la casella di controllo Account disabilitato e quindi fare clic su OK.

  5. Fare clic sull'account utente Administrator con il pulsante destro del mouse e quindi scegliere Impostazione password. Verrà visualizzato un messaggio di avviso.

  6. Fare clic su Continua per procedere.

  7. Digitare una password complessa in Nuova password e in Conferma password e quindi fare clic su OK.

    L'account Administrator locale è ora abilitato.

Prima di generalizzare il computer di riferimento, rimuovere il profilo e l'account utente temporaneo. È necessario eseguire questa attività utilizzando l'account Administrator locale abilitato nel passaggio precedente.

Per rimuovere l'account temporaneo
  1. Disconnettersi dal computer e quindi utilizzare l'account Administrator per accedere di nuovo.

  2. Fare clic sul pulsante Start, digitare profilo utente nella casella di ricerca e selezionare Configura proprietà profilo utente esperto.

  3. Nella finestra di dialogo Profili utente selezionare l'account utente temporaneo creato in precedenza durante l'installazione di Windows 7 e quindi fare clic su Elimina.

  4. In Account utente nel Pannello di controllo eliminare l'account utente temporaneo. A tale scopo:

    1. Nel Pannello di controllo selezionare Account utente.

    2. Fare clic su Gestisci account utente.

    3. Nella scheda Utenti, in Utenti per il computer, fare clic sul nome dell'account utente temporaneo.

    4. Fare clic su Rimuovi.

    5. Nella finestra di dialogo Account utente fare clic su e quindi su OK

Nella procedura seguente sono incluse le istruzioni per eseguire il programma di installazione dal punto di installazione di rete, che si trova nel computer dell'amministratore. Verrà installato il prodotto Office Professional Plus 2010 che si trova nel punto di installazione di rete e verranno applicate le personalizzazioni immesse nel file di personalizzazione dell'installazione con estensione msp (NoAccessx86.msp) e nel file Config.xml.

NotaNote
Accertarsi di aggiungere il comando Esegui al menu Start. Aprire Proprietà della barra delle applicazioni e del menu Start, fare clic sulla scheda Menu Start e quindi su Personalizza. Nella finestra di dialogo Personalizzazione menu Start scorrere l'elenco delle opzioni fino a trovare la casella di controllo del comando Esegui, selezionarla e quindi fare clic su OK. Fare quindi nuovamente clic su OK.
Per eseguire il programma di installazione dal punto di installazione di rete
  1. Per eseguire Setup.exe dalla radice del punto di installazione di rete, fare clic sul pulsante Start, scegliere Esegui e digitare quanto segue al prompt dei comandi:

    \\server\condivisione\Office14\setup.exe

  2. Se sono presenti più prodotti Office nello stesso punto di installazione di rete, verrà chiesto di selezionare il prodotto da installare. Per trovare il prodotto da installare è inoltre possibile utilizzare l'opzione della riga di comando /config e specificare il file Config.xml contenuto nella cartella del prodotto principale. Per installare, ad esempio, Office Professional Plus 2010, eseguire il comando seguente:

    \\server\condivisione\Office14\setup.exe /config \\server\condivisione\Office14\ProPlus.WW\Config.xml

    Il prodotto associato al file Config.xml specificato verrà installato senza che venga chiesto all'utente di selezionare il prodotto. Per informazioni sull'opzione della riga di comando /config per l'installazione, vedere /config [path] in Setup command-line options for Office 2010.

Per distribuire un'immagine, è necessario riattivare il periodo di prova dell'installazione di Office 2010 prima di acquisire l'immagine. Questa si applica sia alle distribuzioni basate sul codice "Product Key" per attivazione multipla, sia alle distribuzioni basate sul servizio di gestione delle chiavi (KMS). Se si distribuisce Office 2010 configurato per l'attivazione tramite codice "Product Key" per attivazione multipla, ma non si è eseguita l'attivazione remota per gli utenti finali tramite la versione 2.0 dello strumento di gestione dell'attivazione dei contratti multilicenza (VAMT) o tramite lo script Office Software Protection Platform (ospp.vbs), gli utenti visualizzeranno una finestra di dialogo di attivazione al primo avvio di un'applicazione di Office 2010. Tale finestra di dialogo risulterà leggermente diversa 25 giorni dopo l'installazione. È inoltre possibile che venga mostrata subito una barra del titolo rossa se non è stato riattivato il periodo di prova dell'installazione di Office 2010 prima dell'acquisizione dell'immagine.

Per riattivare il periodo di prova dell'installazione di Office 2010
  1. Verificare che tutte le applicazioni di Office 2010 siano chiuse.

  2. Aprire un prompt dei comandi con privilegi elevati: fare clic sul pulsante Start, scegliere Tutti i programmi, scegliere Accessori, fare clic su Prompt dei comandi con il pulsante destro del mouse, scegliere Esegui come amministratore e quindi fare clic su .

  3. Passare a \Programmi\File comuni\Microsoft Shared\OfficeSoftwareProtectionPlatform.

    NotaNote
    Il percorso può essere \Programmi (x86)\File comuni\Microsoft Shared\OfficeSoftwareProtectionPlatform se si è installata un'edizione a 32 bit di Office 2010 in un'edizione a 64 bit di Windows.
  4. Al prompt dei comandi digitare ospprearm.exe.

    In caso di esito positivo dell'operazione, verrà visualizzato un messaggio simile al seguente: "Riattivazione del periodo di prova di Microsoft Office completata."

    Non aprire un'applicazione di Office né eseguire ospp.vbs finché non si è acquisita l'immagine. È possibile riattivare il periodo di prova 5 volte, a meno di non attivare Office 2010 utilizzando un host del servizio di gestione delle chiavi (KMS). Se si esauriscono le riattivazioni disponibili, l'attivazione mediante un host del servizio di gestione delle chiavi (KMS) consente di riattivare il periodo di prova una volta.

Per rimuovere le informazioni specifiche relative all'hardware dall'installazione di Windows e preparare il computer per gli utenti, utilizzare l'Utilità preparazione sistema (Sysprep) con l'opzione /generalize. Utilizzare l'opzione /oobe per configurare il computer per visualizzare Configurazione e personalizzazione di Windows al riavvio. La generalizzazione dell'installazione prevede le attività seguenti:

  • Rimozione dal computer delle informazioni dipendenti dall'hardware.

  • Reimpostazione del timer dell'attivazione.

  • Pulizia di Windows 7 per consentire di duplicare l'immagine in altri computer.

Per generalizzare l'installazione
  1. Fare clic sul pulsante Start, digitare C:\Windows\System32\sysprep\sysprep.exe nella casella di ricerca e quindi premere INVIO per avviare Sysprep.

  2. Nella finestra di dialogo Utilità preparazione sistema selezionare le opzioni seguenti:

    • Nell'elenco Azione pulizia sistema selezionare Passare alla Configurazione guidata.

    • Selezionare la casella di controllo Generalizza.

    • Nell'elenco Opzioni di arresto del sistema selezionare Arresta il sistema.

  3. Fare clic su OK per eseguire Sysprep e arrestare il computer.

    La preparazione del computer di riferimento è completata. È ora possibile acquisire un'immagine dell'installazione, come descritto nella sezione successiva.

Per informazioni su Sysprep, vedere Documentazione tecnica su Sysprep (http://go.microsoft.com/fwlink/?linkid=196374&clcid=0x410).

In questa sezione è illustrato come utilizzare l'unità flash USB con Windows PE per avviare il computer di riferimento e acquisire un'immagine del computer utilizzando imagex.exe.

Per acquisire un'immagine
  1. Inserire l'unità flash USB di avvio con Windows PE e imagex.exe in una porta USB del computer di riferimento.

  2. Accendere il computer di riferimento.

  3. Aprire l'elenco dei dispositivi di avvio. Nella maggior parte dei casi, per accedere all'elenco è necessario premere F12 durante la schermata iniziale del BIOS (Basic Input/Output System).

  4. Selezionare nell'elenco dei dispositivi l'unità flash USB di avvio inserita nel passaggio 1, per avviare il computer utilizzando tale unità.

    NotaNote
    Se non viene visualizzato un prompt per accedere all'elenco dei dispositivi di avvio, è necessario abilitare l'avvio da unità flash USB nel BIOS del computer. Per ulteriori informazioni, vedere la documentazione del computer.

    Windows PE verrà avviato e quindi verrà visualizzata una finestra del prompt dei comandi.

  5. Al prompt dei comandi trovare l'unità che contiene Windows 7. A tale scopo, digitare dir d: al prompt dei comandi e premere INVIO. In questo esempio l'unità D contiene Windows 7 (con le cartelle Windows, Utenti e Programmi).

  6. Al prompt dei comandi determinare qual è l'unità flash USB di avvio. Si tratta dell'unità che contiene imagex.exe nella radice. Per trovare l'unità, al prompt dei comandi digitare dir f:, dir g: e così via fino a trovare l'unità flash USB. In questo esempio l'unità F contiene imagex.exe.

  7. Per eseguire imagex.exe per acquisire l'immagine, digitare quanto segue al prompt dei comandi:

    F:\imagex.exe /capture D: D:\immagine.wim "Custom Windows 7 Install" /compress fast /verify

    dove:

    D è l'unità con le installazioni di Windows 7 e di Office 2010 personalizzata ed F è l'unità con imagex.exe.

  8. Windows PE fornisce supporto di rete. È pertanto possibile copiare il file in formato Windows Imaging (WIM) immagine.wim in una condivisione di rete nel computer dell'amministratore. Al prompt dei comandi digitare i comandi seguenti:

    net use n: \\server\condivisione

    md Immagini

    copy D:\immagine.wim N:\Immagini

    dove:

    net use n: esegue il mapping dell'unità N sulla condivisione di rete specificata

    md Immagini crea una cartella denominata Immagini nella condivisione di rete specificata

    copy copia il file immagine.wim nella cartella \\network\condivisione\Immagini

    Se richiesto, inserire le credenziali di amministratore per il computer dell'amministratore.

    Per informazioni su imagex.exe, vedere Documentazione tecnica su ImageX (http://go.microsoft.com/fwlink/?linkid=196371&clcid=0x410).

In questa sezione è illustrato un esempio di distribuzione dell'immagine in un altro computer. Formattare innanzitutto l'unità disco rigido e quindi copiare il file immagine.wim dalla cartella condivisa Immagini nel computer dell'amministratore.

 

Configurazione di Office 2010 per l'acquisizione di immagini

Durata: 06:19 minuti

Riprodurre video Guardare la terza parte del video in tre parti relativo alla configurazione di Office 2010 per l'acquisizione di un'immagine, dedicata alla distribuzione dell'immagine (le informazioni potrebbero essere in lingua inglese)

Scarica video Per un'esperienza di visualizzazione ottimale, scaricare la terza parte del video in tre parti relativo alla configurazione di Office 2010 per l'acquisizione di un'immagine, dedicata alla distribuzione dell'immagine

Per distribuire l'immagine
  1. Inserire l'unità flash USB di avvio con Windows PE nel computer di destinazione e quindi riavviare il computer.

  2. Quando richiesto, aprire l'elenco dei dispositivi di avvio. Come accennato in precedenza, nella maggior parte dei casi premendo F12 durante la schermata iniziale del BIOS si apre l'elenco dei dispositivi di avvio del computer.

  3. Selezionare l'unità flash USB di avvio inserita al passaggio 1 dall'elenco dei dispositivi di avvio. Il computer verrà avviato dall'unità flash USB di avvio.

  4. Windows PE verrà avviato e verrà visualizzata una finestra del prompt dei comandi.

  5. Utilizzare quindi lo strumento DiskPart dalla finestra del prompt dei comandi di Windows PE per formattare l'unità disco rigido, come descritto di seguito. Si creeranno due partizioni. Al prompt dei comandi digitare:

    diskpart

    select disk 0

    clean

    create partition primary size=300

    select partition 1

    format fs=ntfs label="System"

    assign letter=S

    active

    create partition primary

    select partition 2

    format fs=ntfs label="Windows"

    assign letter=C

    exit

  6. Copiare l'immagine dalla cartella Immagini nella condivisione di rete del computer dell'amministratore all'unità disco rigido locale, C. Al prompt dei comandi digitare ad esempio:

    net use n: \\server\condivisione\

    copy N:\Immagini\immagine.wim C:

    Inserire le credenziali di amministratore per il computer dell'amministratore.

  7. Per applicare l'immagine all'unità disco rigido, utilizzare lo strumento imagex.exe dall'unità flash USB di avvio con Windows PE. Al prompt dei comandi digitare quanto segue:

    F:\imagex.exe /apply C:\immagine.wim 1 C:

  8. Utilizzare quindi BCDboot per inizializzare l'archivio dei dati di configurazione di avvio e per copiare i file dell'ambiente di avvio nella partizione di sistema. Al prompt dei comandi digitare quanto segue:

    C:\windows\system32\bcdboot C:\windows

  9. Per uscire da Windows PE, digitare exit. Il computer di riferimento verrà riavviato.

    La distribuzione dell'immagine personalizzata nel computer di destinazione è completata.

Mostra: