Distribuire Office 2010 eseguendo il programma di installazione da una condivisione di rete

Office 2010
 

Si applica a: Office 2010

Ultima modifica dell'argomento: 2011-08-05

In questo articolo sono disponibili informazioni su come eseguire il programma di installazione da un punto di installazione di rete per distribuire Microsoft Office 2010. Sono inoltre incluse informazioni su come eseguire test in un ambiente non di produzione prima di procedere alla distribuzione in un ambiente di produzione.

Una delle opzioni che le organizzazioni possono utilizzare per distribuire Office 2010 consiste nell'eseguire il programma di installazione da un punto di installazione di rete, ovvero una cartella condivisa di rete che contiene i file di origine di Office 2010, i Language Pack ed eventuali file di personalizzazione dell'installazione (estensione msp) che si desidera distribuire. Se si intende distribuire Office 2010 dopo il rilascio di aggiornamenti del prodotto, è inoltre possibile archiviare gli aggiornamenti nella cartella Updates dell'origine di Office 2010 in modo che gli utenti ricevano gli aggiornamenti con l'installazione del prodotto.

In questo articolo sono disponibili informazioni sull'ambiente di test utilizzato per testare il metodo di distribuzione basato sulla condivisione di rete. Non sono invece incluse le istruzioni relative all'installazione dei sistemi operativi dei computer server e client. Per ulteriori informazioni, vedere Risorse per la configurazione dei computer di test più avanti in questo articolo.

Contenuto dell'articolo:

Per il metodo di attivazione Office 2010 viene utilizzato Office Activation Technologies, che si basa sulla tecnologia Software Protection Platform introdotta in Windows Vista e Windows Server 2008. Microsoft richiede l'attivazione di tutte le edizioni del software client di Office 2010. Durante le operazioni di preparazione per la distribuzione di Office 2010 nell'ambiente di produzione, è necessario decidere quale metodo di attivazione utilizzare:

  • Servizio di gestione delle chiavi Con questo metodo viene utilizzato un codice host del servizio di gestione delle chiavi per attivare un computer host del servizio di gestione delle chiavi e definire un servizio di attivazione locale nell'ambiente. Office 2010 si connette all'host del servizio di gestione delle chiavi locale per l'attivazione.

  • Codice "Product Key" per attivazione multipla Con questo codice i client attivano Office 2010 online con i server di attivazione ospitati da Microsoft o tramite telefono.

  • Combinazione di servizio di gestione delle chiavi e codice "Product Key" per attivazione multipla.

Le edizioni di Office 2010 con licenza Volume License sono preinstallate con un codice client del servizio di gestione delle chiavi. Se si desidera solo verificare che Office 2010 e le personalizzazione configurate vengano distribuite nei computer client dell'ambiente di test, non è necessario installare un codice "Product Key". I promemoria dell'attivazione non verranno visualizzati per i primi 25 giorni successivi all'installazione. Se l'attivazione di Office non viene eseguita entro il 25° giorno nel periodo di prova di 30 giorni, ogni volta che si avvia un'applicazione vengono visualizzate finestre di dialogo in cui si informa l'utente che è necessario eseguire l'attivazione. Se si desidera preparare una distribuzione con codice "Product Key" per attivazione multipla, sarà necessario immettere il codice relativo nello Strumento di personalizzazione di Office.

Office 2010 introduce versioni a 64 bit native di prodotti Office per usufruire della maggiore capacità offerta dai processori a 64 bit. In questo modo gli utenti possono utilizzare set di dati più estesi rispetto alle versioni precedenti e analizzare e risolvere problemi di calcolo più vasti. Questa capacità aggiuntiva è necessaria solo per gli utenti di Office che richiedono ad esempio fogli di calcolo di Microsoft Excel di dimensioni superiori a 2 GB. La versione a 32 bit di Office 2010 offre le stesse funzionalità ed è inoltre compatibile con i componenti aggiuntivi a 32 bit. È per questo motivo che per impostazione predefinita viene installata la versione a 32 bit di Office 2010. Questa è l'opzione consigliata. Per ulteriori informazioni, vedere Edizioni a 64 bit di Office 2010.

In Office 2010 sono disponibili due cartelle specifiche dell'architettura, una per 32 bit e una per 64 bit. In ognuna di queste cartelle è incluso quanto segue:

  • Un file Config.xml e una cartella Updates separati.

  • Uno Strumento di personalizzazione di Office specifico dell'architettura. I file di tale strumento si trovano nella sottocartella Admin rispettivamente delle cartelle x86 (32 bit) e x64 (64 bit). La versione a 64 bit dello Strumento di personalizzazione di Office offre la stessa interfaccia utente, le stesse funzionalità e le stesse impostazioni configurabili della versione a 32 bit. In Office 2010 sono state introdotte versioni XML dei file OPA, ovvero file OPAX (con estensione opax) per le risorse non specifiche della lingua e file OPAL (con estensione opal) per le risorse specifiche della lingua.

Prima di personalizzare Office 2010 è consigliabile leggere gli articoli seguenti: Effettuare la pianificazione per l'attivazione Volume License di Office 2010, Distribuire l'attivazione dei contratti multilicenza di Office 2010, Panoramica della personalizzazione di Office 2010, Creare un punto di installazione di rete per Office 2010, Office Customization Tool in Office 2010, Config.xml file in Office 2010, Personalizzare Office 2010 e Edizioni a 64 bit di Office 2010.

Per distribuire Office 2010 eseguendo il programma di installazione da un punto di installazione di rete, è necessario utilizzare una cartella condivisa di rete per il punto di installazione con accesso ai file di origine impostato in sola lettura.

Nella figura seguente è illustrato un esempio di un ambiente di rete di test in cui sono presenti un server che esegue Windows Server 2008 R2 con una cartella condivisa (figura A) e computer client che eseguono Windows 7 (figura B).

Ambiente di condivisione di rete

In queste istruzioni si presuppone che il server Windows Server 2008 R2 e i computer client Windows 7 siano già stati installati e che sia stata configurata una cartella condivisa sul server.

Per preparare l'infrastruttura per la distribuzione di Office 2010, è necessario creare un punto di installazione di rete nella cartella condivisa di rete creata in precedenza, ad esempio \\server\share. A tale scopo, copiare tutti i file e le cartelle dal DVD di Office 2010 alla cartella condivisa di rete e quindi copiare tutti i Language Pack che si desidera distribuire.

Per creare un punto di installazione di rete
  1. Creare una cartella per i file di origine di Office nel percorso della condivisione di rete creato in precedenza. Ad esempio:

    \\server\share\Office14

    NotaNote
    Non creare il punto di installazione di rete nella radice del server.
  2. Inserire il DVD di Office nel lettore DVD.

  3. In Esplora risorse selezionare tutti i file e le cartelle presenti sul DVD. Copiare il contenuto del DVD nella cartella in rete. Questo percorso diventerà il punto di installazione di rete.

  4. Se si distribuiscono più versioni localizzate di Office 2010, copiare tutti i Language Pack desiderati dai supporti di origine al punto di installazione. Quando viene richiesto se si desidera sovrascrivere i file di installazione duplicati, fare clic su No.

    NotaNote
    In Office 2010 i file di installazione di base sono condivisi tra tutti i prodotti Office e i Language Pack. Poiché questi file di base sono identici, non c'è alcun motivo di sovrascriverli se ad esempio si aggiungono Language Pack. Inoltre, non sovrascrivendo i file di installazione, il punto di installazione di rete resta online e disponibile per gli utenti durante l'aggiunta di file.
  5. Se si distribuiscono più prodotti Office 2010, copiare i file dal DVD al punto di installazione. Quando viene chiesto se sovrascrivere i file di installazione duplicati, fare clic su No.

NotaNote
In alcune aziende il punto di installazione di rete è il percorso da cui gli utenti installano inizialmente Office. Dopo l'installazione di Office 2010, gli utenti non devono in genere fare affidamento sul punto di installazione di rete per aggiornare, modificare o reinstallare Office. Durante l'installazione di Office 2010 viene automaticamente creata un'origine di installazione locale nel computer di ogni utente. Se tuttavia l'origine di installazione locale viene danneggiata o eliminata, si ritorna all'origine di installazione di rete originale per ricreare l'origine locale nel computer dell'utente.
È consigliabile replicare il punto di installazione di rete in più percorsi per i motivi seguenti:
  • Disponibilità.    La creazione di più punti di installazione di rete (che possono trovarsi nello stesso percorso fisico) consente di assicurare che gli utenti abbiano sempre accesso a un'origine di rete. I punti di installazione di rete duplicati vengono idealmente gestiti da tecnologie DFS (Distributed File System) e sono invisibili agli utenti.

  • Prossimità agli utenti.   Molte aziende dispongono di reti LAN ad alta velocità che sono connesse ad altre filiali o succursali mediante connessioni WAN molto più lente. L'impostazione di un punto di installazione di rete duplicato nelle posizioni remote consente ai file di origine di Office di viaggiare sulla connessione di rete lenta una sola volta, dopo la quale gli utenti hanno accesso a un'origine di rete più vicina.

  • Coerenza.   Creando un punto di installazione di rete con tutte le personalizzazioni desiderate e duplicandolo poi in base alle necessità, si assicura la distribuzione della stessa configurazione in tutta l'organizzazione.

  • Flessibilità. Se dal punto di installazione di rete principale viene installata una configurazione aziendale standard di Office 2010, le diverse organizzazioni possono applicare ulteriori personalizzazioni ai punti di installazione di rete replicati e personalizzare Office 2010 per soddisfare requisiti specifici.

Per specificare altri punti di installazione di rete, utilizzare lo Strumento di personalizzazione di Office. Per ulteriori informazioni, vedere Per personalizzare l'installazione e specificare origini di rete aggiuntive.

Per proteggere il punto di installazione di rete, attenersi ai consigli seguenti:

  • Assicurarsi che l'accesso ai file di origine di Office sia di sola lettura. I file Setup.xml e Pacchetto.xml, ad esempio ProPlusWW.xml per Office 2010, sono provvisti di firma digitale e non possono essere modificati.

  • Assicurarsi che le proprietà dei file di personalizzazione creati siano impostate come di sola lettura. Sono inclusi i file di personalizzazione dell'installazione (estensione msp) e i file Config.xml personalizzati.

  • Se si stanno centralizzando i file registro sulla rete, verificare che gli utenti dispongano dell'autorizzazione di lettura e scrittura per il percorso.

  • Assicurarsi che tutti gli utenti che installeranno Office 2010 dispongano dei privilegi di amministrazione.

È possibile utilizzare lo Strumento di personalizzazione di Office per personalizzare il programma di installazione e configurare ulteriori personalizzazioni e opzioni di installazione. Verrà creato un file di personalizzazione dell'installazione con estensione msp. Lo Strumento di personalizzazione di Office è il principale strumento utilizzato dagli amministratori per personalizzare l'installazione di prodotti in Office 2010. Per una descrizione completa delle aree che è possibile configurare con lo Strumento di personalizzazione di Office, vedere Office Customization Tool in Office 2010. Per istruzioni dettagliate relative alla configurazione delle personalizzazioni, vedere Creare configurazioni personalizzate di Office 2010.

Quando si completano le personalizzazioni dello Strumento di personalizzazione di Office, archiviare il file di personalizzazione dell'installazione con estensione msp nella cartella Updates nella radice del punto di installazione. Come già detto in precedenza, se si sta installando Office 2010 dopo il rilascio di aggiornamenti del prodotto, è inoltre possibile archiviare questi file con estensione msp nella cartella Updates.

Per personalizzare l'installazione e specificare origini di rete aggiuntive
  1. Dalla radice del punto di installazione di rete creato in precedenza eseguire l'opzione della riga di comando seguente per avviare lo Strumento di personalizzazione di Office: setup.exe /admin. Utilizzare ad esempio la sintassi seguente: \\server\condivisione\Office14\setup.exe /admin.

  2. Nella finestra di dialogo Selezione prodotto selezionare Crea nuovo file di configurazione dell'installazione per il prodotto seguente per creare un nuovo file di personalizzazione (ad esempio, per Microsoft Office Professional Plus 2010). Fare clic su OK.

    Verrà visualizzato lo Strumento di personalizzazione di Office e sarà quindi possibile configurare le impostazioni per le aree seguenti: Configurazione, Caratteristiche, Contenuto aggiuntivo e Outlook.

  3. Personalizzare il programma di installazione per specificare la modalità di gestione dell'installazione da parte del programma. La sezione Configurazione dello Strumento di personalizzazione di Office viene utilizzata per configurare opzioni quali il percorso di installazione predefinito, il nome dell'organizzazione predefinito, percorsi di rete aggiuntivi che includono le origini di Office 2010, il codice "Product Key", le Condizioni di licenza software Microsoft, il livello di interfaccia utente da visualizzare e le versioni precedenti di Office da rimuovere.

    NotaNote
    L'opzione relativa al codice "Product Key" dipende dal metodo di licenza utilizzato per Office 2010. Allo scopo di testare e verificare l'installazione di Office 2010 e l'applicazione delle personalizzazioni ai computer client, in questo esempio viene accettata l'opzione predefinita per l'attivazione dei contratti multilicenza ovvero Usa codice client del servizio di gestione delle chiavi (KMS).

    Le opzioni seguenti sono disponibili in Licenze e interfaccia utente:

    • Usa codice client del servizio di gestione delle chiavi (KMS) Non è necessario immettere il codice "Product Key" per le distribuzioni aziendali in cui viene utilizzata l'attivazione con il servizio di gestione delle chiavi, poiché in tutte le edizioni con licenza Volume License di Office 2010 è preinstallato un codice client del servizio di gestione delle chiavi. Questo servizio è uno dei metodi offerti dalle tecnologie per l'attivazione di Office per l'attivazione dei prodotti concessi in licenza con i programmi di contratti multilicenza Microsoft. Solo un computer host del servizio di gestione delle chiavi necessita di un codice host del servizio di gestione delle chiavi per l'attivazione e per definire un servizio di attivazione locale nell'ambiente. Office 2010 si connette all'host del servizio di gestione delle chiavi locale per l'attivazione. Usa codice client del servizio di gestione delle chiavi (KMS) è l'impostazione predefinita. In questo esempio è stata accettata l'impostazione predefinita. Per informazioni su come configurare l'host del servizio di gestione delle chiavi, vedere Configurare l'host del servizio di gestione delle chiavi di Office 2010 in Distribuire l'attivazione dei contratti multilicenza di Office 2010.

    • Immettere un altro codice "Product Key" È possibile specificare un codice "Product Key" per attivazione multipla valido nella casella di testo Immettere un altro codice "Product Key" nello Strumento di personalizzazione di Office. Il codice "Product Key" per attivazione multipla è un altro metodo offerto dalle tecnologie per l'attivazione di Office per l'attivazione dei prodotti concessi in licenza con i programmi di contratti multilicenza Microsoft. Con un codice "Product Key" per attivazione multipla i computer client eseguono l'attivazione di Office 2010 online con i server di attivazione ospitati da Microsoft o per telefono. Se si sceglie di utilizzare un codice "Product Key" per attivazione multipla nell'ambiente di produzione, è necessario immettere tale codice composto da 25 numeri o caratteri senza spazi nella casella di testo Immettere un altro codice "Product Key". Per ulteriori informazioni su come utilizzare un codice "Product Key" per attivazione multipla, vedere Distribuire l'attivazione dei contratti multilicenza di Office 2010.

    • Livello visualizzazione Espandere il menu Livello visualizzazione per impostare il comportamento dell'interfaccia utente durante l'installazione. Nelle distribuzioni aziendali è consigliabile impostare Livello visualizzazione su Nessuno affinché il programma di installazione venga eseguito in modo invisibile all'utente, evitando così che all'utente venga chiesto di immettere informazioni e che per proseguire l'installazione sia necessario attendere l'interazione dell'utente, anche quando i file sono in uso. Se Livello visualizzazione viene impostato su Nessuno, la visualizzazione delle opzioni Non visualizzare finestre modali e Avviso di completamento si intende disattivata e le Condizioni di licenza software Microsoft si intendono accettate. In alternativa, è inoltre possibile configurare le opzioni del livello di visualizzazione utilizzando il file Config.xml. In proposito, vedere Display element in Config.xml file in Office 2010.

  4. Nella sezione Installazione fare clic su Origini di rete aggiuntive e quindi su Aggiungi. Nella finestra di dialogo Aggiungi voce server di rete immettere il percorso della posizione in cui si intende copiare il punto di installazione di rete e quindi fare clic su OK.

    È possibile aggiungere tutti i percorsi di origine aggiuntivi che si desidera.

  5. Dopo aver completato le personalizzazioni desiderate, salvare il file di personalizzazione dell'installazione con estensione msp generato dallo Strumento di personalizzazione di Office nella cartella Updates nella radice del punto di installazione di rete.

    NotaNote
    Se si prevede di distribuire più file di personalizzazione dell'installazione con estensione msp, è possibile inserirne uno solo per prodotto nella cartella Updates per un'installazione iniziale. È necessario distribuire i file msp di personalizzazione restanti dopo il completamento dell'installazione di Office. È infatti supportato un solo file di personalizzazione dell'installazione per ogni prodotto Office 2010 installato nella cartella Updates. I file msp di personalizzazione inseriti nella cartella Updates verranno distribuiti per primi, pertanto devono includere tutte le personalizzazioni dell'installazione che non possono essere modificate dopo l'installazione, ad esempio il percorso di installazione.
  6. Copiare l'intera struttura di cartelle del punto di installazione di rete nei percorsi specificati nel file di personalizzazione dell'installazione con estensione msp.

    Gli utenti che installano Office 2010 da uno qualsiasi di questi punti di installazione di rete avranno accesso alle origini di rete di backup. Quando è necessaria un'origine alternativa, queste origini verranno verificate automaticamente.

Se si desidera distribuire ulteriori lingue per utenti di Office in più lingue oppure per utenti che richiedono per Office una lingua diversa da quella del sistema operativo, è necessario utilizzare il file Config.xml. Tale file consente di configurare le attività di installazione e viene utilizzato solo durante l'esecuzione del programma di installazione. Non viene infatti installato né memorizzato nella cache dei computer degli utenti e può essere modificato dagli amministratori per personalizzare l'installazione. Per impostazione predefinita, il file Config.xml archiviato nelle cartelle dei prodotti di base (cartella nome_cartella_prodotto_di_base.WW, ad esempio ProPlus.WW) contiene le indicazioni necessarie al programma di installazione per installare il prodotto. Il file Config.xml nella cartella ProPlus.WW consente ad esempio di installare Microsoft Office Professional Plus 2010.

Per informazioni sul file Config.xml, vedere Config.xml file in Office 2010. Per informazioni su come aggiungere lingue, vedere Personalizzazione del programma di installazione e delle impostazioni della lingua per Office 2010.

Nell'esempio seguente il file Config.xml viene utilizzato per specificare che il programma di installazione installerà le lingue inglese e francese e per configurare la lingua di installazione predefinita e l'interfaccia utente della shell in modo che corrisponda alla lingua del sistema operativo.

Per personalizzare l'installazione con il file Config.xml
  1. Nella cartella di base del prodotto da installare, individuare il file Config.xml. Se ad esempio si sta installando Office Professional Plus 2010, il file Config.xml si trova nella cartella ProPlus.WW.

  2. Aprire il file Config.xml utilizzando un editor di testo, ad esempio il Blocco note.

  3. Aggiungere l'elemento AddLanguage. Per informazioni su AddLanguage, vedere AddLanguage element in Config.xml file in Office 2010.

  4. Impostare il valore dell'attributo Id sul tag di lingua che corrisponde alla lingua che si desidera installare. È possibile specificare più lingue, aggiungendo altri attributi ed elementi AddLanguage . Se si utilizza più di una lingua, è inoltre necessario specificare la lingua da utilizzare per l'interfaccia utente della shell impostando l'attributo ShellTransform dell'elemento AddLanguage. Per un elenco degli attributi dell'ID della lingua in Office 2010, vedere Language identifiers and OptionState Id values in Office 2010.

    In questo esempio la lingua di installazione predefinita e l'interfaccia utente della shell vengono impostate in modo che corrispondano alla lingua del sistema operativo e viene specificato che il programma di installazione installa la lingua inglese (en-us) e francese (fr-fr). La sintassi è la seguente:

    <AddLanguage Id="match" ShellTransform="yes"/> <AddLanguage Id="en-us" /> <AddLanguage Id="fr-fr" />

  5. Salvare il file Config.xml.

Nella procedura seguente sono incluse le istruzioni per eseguire il programma di installazione dal punto di installazione di rete. Verrà installato il prodotto che si trova nel punto di installazione di rete e verranno applicate le personalizzazioni immesse nel file di personalizzazione dell'installazione con estensione msp e nel file Config.xml.

Per eseguire il programma di installazione dal punto di installazione di rete
  1. Per eseguire Setup.exe dalla radice del punto di installazione di rete, fare clic sul pulsante Start, scegliere Esegui e digitare quanto segue al prompt dei comandi:

    \\server\share\Office14\setup.exe

    Se sono presenti più prodotti Office nello stesso punto di installazione di rete, verrà chiesto di selezionare il prodotto da installare. Per identificare il prodotto da installare è inoltre possibile utilizzare l'opzione della riga di comando /config e specificare il file Config.xml contenuto nella cartella del prodotto principale. Ad esempio, per installare Office Professional Plus 2010, eseguire il comando seguente:

    \\server\share\Office14\setup.exe /config \\server\share\Office14\ProPlus.WW\Config.xml

    Il prodotto associato al file Config.xml specificato verrà installato senza che venga chiesto all'utente di selezionare il prodotto. Per informazioni sull'opzione della riga di comando /config per l'installazione, vedere /config [path] in Setup command-line options for Office 2010.

Mostra: