Caratteristiche e funzionalità di VoIP aziendale

Lync Server 2010
 

Ultima modifica dell'argomento: 2012-10-18

Per ogni caratteristica e funzionalità di VoIP aziendaleMicrosoft Lync Server 2010 esiste un insieme specifico di considerazioni per la pianificazione, requisiti per la distribuzione e procedure di configurazione. Gli argomenti di questa sezione sono raggruppati per caratteristica o funzionalità per consentire di pianificarne la distribuzione separatamente, in una distribuzione incrementale oppure solo in alcuni siti, senza doversi preoccupare di informazioni e requisiti specifici di caratteristiche o funzionalità che non si intende distribuire.

Le seguenti caratteristiche sono presenti da versioni precedenti a Lync Server 2010:

  • Connettività PSTN

  • Segreteria telefonica di Messaggistica unificata di Exchange

    noteNota:
    La possibilità di utilizzare un provider di servizi Exchange ospitato per fornire messaggistica vocale agli utenti è nuova in Lync Server 2010

Le seguenti funzionalità di VoIP aziendale sono nuove o sono state migliorate in Lync Server 2010:

  • Servizio Controllo di ammissione di chiamata

  • Servizi di emergenza (E9-1-1)

  • Bypass multimediale

  • Supporto per più gateway

  • Modifica dell'ID chiamante

  • Conversione route in uscita

  • Linee telefoniche private

  • Telefoni delle aree comuni

  • Dispositivi analogici

  • Resilienza vocale

  • Gestione delle chiamate

Una distribuzione di Lync ServerVoIP aziendale supporta chiamate in uscita e in entrata alla rete PSTN (Public Switched Telephone Network). Le chiamate PSTN richiedono la configurazione di un trunk SIP che connetta Lync Server a un provider di servizi di telefonia Internet (ITSP), a un IP-PBX nella rete locale o a un gateway PSTN tramite Mediation Server o un Survivable Branch Appliance hardware supportato.

Per informazioni dettagliate sulle opzioni di connettività PSTN supportate da Lync Server, vedere Connettività PSTN. Per dettagli sulle route delle chiamate in uscita che è necessario configurare tra Lync Server e ITSP, IP-PBX o gateway PSTN, vedere Pianificazione del routing per le chiamate in uscita.

Se si è distribuito o si prevede di distribuire Microsoft Exchange Server nell'organizzazione, è possibile utilizzare le funzionalità di Messaggistica unificata di Exchange per fornire servizi di segreteria telefonica agli utenti di VoIP aziendale. Per informazioni dettagliate sull'integrazione di Messaggistica unificata di Exchange, vedere Integrazione della messaggistica unificata di Exchange in locale e Integrazione della messaggistica unificata di Exchange ospitata.

Lync Server 2010 introduce il controllo di ammissione di chiamata (CAC) come modo per determinare se è possibile stabilire nuove chiamate a seconda della larghezza di banda di rete disponibile. Per informazioni dettagliate sulla valutazione dei nuovi siti di rete, della larghezza di banda di rete e dei criteri del controllo di ammissione di chiamata per la gestione della larghezza di banda, vedere Servizio Controllo di ammissione di chiamata.

Lync Server supporta Enhanced 9-1-1 (E9-1-1), una funzionalità che fornisce informazioni sulla posizione ai fornitori di servizi di emergenza. Per informazioni dettagliate su E9-1-1 e su come associare i numeri di telefono degli utenti di VoIP aziendale alle relative località fisiche, vedere Servizi di emergenza (E9-1-1).

Il bypass è una nuova funzionalità di Lync Server che consente ai file multimediali di un client Lync Server di ignorare Mediation Server per essere elaborati direttamente da IP-PBX, dall'SBC (Session Border Controller) del provider di trunking SIP o dal gateway PSTN. Il bypass multimediale è disponibile solo per determinati tipi di chiamata. Per informazioni dettagliate su come configurare il supporto per il bypass multimediale nella distribuzione di VoIP aziendale, vedere Bypass multimediale.

noteNota:
Il bypass multimediale non interagisce con ogni gateway PSTN, ogni IP-PBX e ogni SBC. Microsoft ha testato un insieme di gateway PSTN con partner certificati e ha eseguito alcuni test con IP-PBX Cisco. La certificazione per gli SBC è in fase di definizione. Il bypass multimediale è supportato solo con prodotti e versioni elencati in Unified Communications Open Interoperability Program - Lync Server all'indirizzo http://go.microsoft.com/fwlink/?linkid=214406&clcid=0x410.

In Lync Server 2010 un unico Mediation Server può ora controllare più gateway PSTN. Nelle versioni precedenti è presente una relazione 1:1 tra un Mediation Server e un gateway PSTN. In Lync Server quando si definisce una route della chiamata, si specificano i gateway associati alla route ma non si specifica quali Mediation Server sono associati a tale route. Viceversa, si utilizza Generatore di topologie per associare ogni gateway PSTN a un Mediation Server o a un pool di Mediation Server. Per informazioni dettagliate, vedere Supporto per più gateway.

Lync Server 2010 consente di modificare le informazioni dell'ID chiamante visualizzate nelle chiamate in uscita. Quando si pianificano le route delle chiamate in uscita, valutare se modificare l'ID chiamante per le chiamate effettuate a determinati utenti, gruppi, siti o a tutti gli utenti.

Analogamente alle versioni precedenti, Lync Server 2010 richiede che tutte le stringhe di composizione siano normalizzate nel formato E.164 per poter effettuare la ricerca inversa da numero (RNL, Reverse Number Lookup) durante il routing delle chiamate. I componenti a valle, ad esempio i gateway, i PBX e i trunk SIP, possono richiedere numeri in formati di composizione locali. Per questo motivo, in Microsoft Office Communications Server 2007 è talvolta necessario configurare individualmente i componenti a valle o addirittura re instradare le chiamate per poter accettare le stringhe di composizione in formato E.164.

Con Lync Server 2010, tuttavia, è possibile creare una o più regole per modificare il formato URI E.164 della richiesta prima di instradarla al gateway. Ad esempio, è possibile scrivere una regola per rimuovere +44 dall'inizio della stringa di composizione e sostituirlo con 0144.

Gli utenti di VoIP aziendale possono ora disporre di un secondo numero di telefono non in elenco per ricevere le chiamate in arrivo. Per informazioni dettagliate sulle linee telefoniche private, vedere Linee telefoniche private.

In Lync Server è stato introdotto il supporto per i telefoni delle aree comuni, consentendo l'uso di Lync Server per fornire servizi telefonici e funzionalità di comunicazione unificate da aree comuni quali i corridoi degli edifici. Per informazioni dettagliate su come pianificare i telefoni delle aree comuni nel proprio ambiente Lync Server, vedere "Scelta di nuovi dispositivi" nella sezione "Pianificazione dei dispositivi" della documentazione relativa alla pianificazione.

Lync Server supporta ora i dispositivi analogici nell'ambiente VoIP aziendale, tra cui telefoni o fax analogici collegati a una porta analogica di un gateway o di un PBX; gateway ATA con 2-4 porte analogiche in cui è possibile collegare dispositivi, connessi a un gateway PSTN. Per informazioni dettagliate su come integrare i dispositivi analogici nella distribuzione di VoIP aziendale, vedere Pianificazione per la distribuzione di dispositivi analogici nella documentazione relativa alla pianificazione.

La resilienza vocale dei siti derivati è l'abilità di un sito di succursale di fornire un servizio VoIP aziendale ininterrotto in modo che gli utenti possano continuare a effettuare e ricevere chiamate, anche se il sito centrale o il collegamento WAN al sito centrale non è disponibile. Per informazioni dettagliate su come pianificare una distribuzione VoIP aziendale resiliente, vedere Pianificazione della resilienza di VoIP aziendale, Pianificazione della resilienza vocale del sito centrale e Pianificazione della resilienza vocale dei siti derivati.

Lync Server include funzionalità di gestione delle chiamate che incidono sull'instradamento e sulla risposta alle chiamate in arrivo. Ad esempio, è possibile abilitare il parcheggio di chiamata e specificare come vengono gestite le chiamate in arrivo a numeri di telefono non assegnati.

È possibile continuare a utilizzare la funzionalità di Microsoft Office Communications Server 2007 R2 in cui si configurano utenti in modo che fungano da delegati per le chiamate in arrivo del loro manager. È anche possibile configurare l'instradamento e l'accodamento delle chiamate in arrivo a gruppi di utenti designati, denominati Response Group. Le nuove funzionalità per i Response Group includono la possibilità degli agenti di gestire anonimamente le chiamate in arrivo e in uscita e la possibilità degli agenti che utilizzano Microsoft Lync 2010 Attendant di rispondere alle chiamate in attesa in qualsiasi ordine. Lync Server 2010 offre inoltre gestibilità integrata, configurazioni IVR più flessibili e reattive e un servizio Web che supporta console agenti personalizzate.

Per informazioni dettagliate sulla pianificazione delle funzionalità di gestione delle chiamate, vedere Pianificazione delle caratteristiche di gestione delle chiamate.

 
Mostra: